Lecce, bambino chiuso nello scuolabus per cinque ore

Il fatto in provincia a Presicce. Per liberarlo sfondato un finestrino del mezzo

Una storia che ha dell'assurdo, ma è accaduta in provincia di Lecce, a Presicce. Un bambino di soli tre anni è stato dimenticato sullo scuolabus per cinque ore. Tutta la mattinata. Il bus era andato a prenderlo da casa e lo avrebbe dovuto accompagnare all'asilo nido. Ma in classe non è mai entrato. E per salvarlo, dopo cinque ore chiuso nel bus, un genitore ha dovuto rompere il vetro dello sportello con un martello.

Arrivati davanti a scuola nè l’autista né l’assistente si sono accorti che il bambino era rimasto nell'autobus comunale parcheggiato nella zona di sosta retrostante dell'istituto scolastico. Poi l'amara scoperta quando la mamma del piccolo è andata a scuola per prendere l'altro figlio. In quel momento ha visto che il figlio a scuola non ci era andato.

Allarmata la mamma con altri genitori è corsa al pulmino parcheggiato. Attraverso i vetri hanno scorto il bambino che era ancora legato con la cintura di sicurezza al suo posto. Fortunatamente non si era accorto di nulla, probabilmente ha dormito tutto il tempo. L'autista era fuori Presicce e a quel punto il papà di un altro bambino, con un martello ha rotto il vetro per trarre in salvo il bambino. La fortuna è stata che la giornata non fosse ancora molto calda e che lo scuolabus fosse parcheggiato all'ombra.
Sul posto sono subito arrivati il sindaco di Presicce Riccardo Monsellato, l'autista dello scuolabus e l’assistente che nel pomeriggio, probabilmente traumatizzata, ha lasciato l’incarico.

Commenti

paco51

Gio, 21/03/2019 - 23:31

ma non si fa più l'appello, non si telefona a casa per gli assenti o c'è la privacy? che mondo folle!

blu_ing

Ven, 22/03/2019 - 07:58

licenziateli

Ritratto di 98NARE

98NARE

Ven, 22/03/2019 - 08:45

da ieri ti SCORDI di avere un LAVORO e ti becchi anche una denuncia !!!!

krgferr

Ven, 22/03/2019 - 09:20

Ed erano in due!!!!!! Saluti Piero