Nel Siracusano, palpeggia per strada una ragazza, in manette un uomo di 32 anni

La 20enne è riuscita a divincolarsi e a raggiungere una pattuglia dei carabinieri

È stato posto agli arresti domiciliari nella sua abitazione con l'accusa di violenza sessuale un uomo di 32 anni di Catania. Avrebbe aggredito una ragazza di 20 anni mentre passeggiava per strada a Francofonte, un piccolo Comune in provincia di Siracusa. La 20enne era appena uscita dall'ufficio postale quando è stata avvicinata dallo sconosciuto. L'uomo pare le abbia prima sfiorato un braccio per poi cingerla con forza con apprezzamenti di tipo sessuale.

La vittima in un primo momento ha affrettato il passo, poi, una volta bloccata, è riuscita a divincolarsi dall'uomo che la palpeggiava sferrandogli una gomitata, secondo quanto si legge su "LaSicilia.it" che ne dà notizia. La ragazza ha raggiunto una pattuglia dei carabinieri che si trovava in zona. I militari, grazie alla descrizione fornita dalla vittima, sono riusciti a riconoscere l'uomo e a trarlo in arresto.

Un caso simile è accaduto due settimane fa a Foggia, in Puglia. In quel caso l'aggressore era un senegalese che ha fermato una ragazzina di 14 anni. La vittima, è riuscita a divincolarsi e a raggiungere, insieme all'amica, un gruppo di conoscenti che si trovava non molto lontano.

Commenti
Ritratto di Leo Vadala

Leo Vadala

Dom, 24/06/2018 - 16:29

Mamma mia, che notizia importante!

pensionato.stufo

Dom, 24/06/2018 - 21:39

Amico @leo vadala, se fosse tua moglie o tua sorella o tua figlia saresti cosi' spocchioso ?

Ritratto di Jeronimo

Jeronimo

Lun, 25/06/2018 - 05:43

non ha importanza se italiano o rom o africano o asiatico... questa gente andrebbe messa in galera nell'attesa del processo nel reparto degli ergastolani o dei pluricondannati, e speriamo che loro facciano la giustizia che un tribunale non darà mai alla vittima...