Nel Tarantino, in manette 19enne per tentato omicidio

Il ragazzo ha cercato di colpire alla gola con un coltello lo zio di una giovane donna perseguitata da tempo

Un ragazzo di 19 anni, originario di Cisterna di Latina ma residente a Monteparano (nel Tarantino), è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Martina Franca e della stazione di San Giorgio Jonico, in provincia di Taranto. L'accusa nei suoi confronti è quella di tentato omicidio ai danni dello zio di una ragazza che lo stesso giovane perseguitava da diverso tempo.

L'uomo è stato accoltellato all'ascella sinistra. Il fatto è accaduto ieri pomeriggio verso le 18 al culmine di una lite tra i due. Probabilmente lo zio della giovane donna cercava solo di tutelare la nipote. L'uomo ferito è un 44enne. di Monteparano. Quando i due si sono incontrati, il giovane ha estratto dai jeans un coltello e ha cercato di colpirlo alla gola, ma alla fine ha raggiunto l’uomo al torace, in corrispondenza, appunto, dell'ascella sinistra. Fortunatamente il 44enne è riuscito a schivare il primo colpo. Il 19enne, all'arrivo di alcuni passanti, è fuggito mentre lo zio della ragazza è stato soccorso e trasportato all'ospedale di Manduria dal personale del 118. L'uomo è stato dimesso con prognosi di dieci giorni. Il giovane, intanto, è stato intercettato alla stazione ferroviaria di Taranto mentre si apprestava a salire sul primo treno utile verso l'Italia centrale. Ora si trova agli arresti domiciliari nell'abitazione della madre a Monteparano. Il 19enne è stato anche denunciato per atti persecutori ai danni della nipote del 44enne che, per questo, era stata costretta da diversi mesi a cambiare le proprie abitudini di vita e a vivere in uno stato di ansia.