Nell'inchiesta sui corvi spunta un funzionario di palazzo Chigi

Nelle carte di vatileaks spunta il nome di un funzionario di palazzo Chigi. L'uomo finito nel mirino delle indiscrezioni che stanno avvolgendo il Vaticano è Mario Benotti, ex responsabile di Rai International

Nelle carte di vatileaks spunta il nome di un funzionario di palazzo Chigi. Come riporta il Corriere della Sera, l'uomo finito nel mirino delle indiscrezioni che stanno avvolgendo il Vaticano è Mario Benotti, ex resposabile di Rai International e oggi funzionario di Palazzo Chigi, dopo la nomina a capo della segreteria del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Sandro Gozi. Benotti inoltre da maggio è anche consulente del sindaco di Firenze, Dario Nardella, con delega ai rapporti con le confessioni per il dialogo religioso. Insomma un ruolo chiave che avrebbe allertato la Procura di Terni. Le carte dell'inchiesta ternana che indagano per i reati di intrusione informatica ed estorsione arriveranno la prossima settimana a Roma per competenza, ma la gendarmeria vaticana conosce già diversi dettagli e per questo ha tenuto sotto controllo Benotti, allargando così l'elenco delle possibili "spie" che hanno reso possibile la diffusione dei documenti vaticani, utlizzati per fare pressioni e avere incarichi e favori.

Uno degli obiettivi dell'indagine, scrive il Corriere della sera, è scoprire dove sono stati sfruttati gli atti segreti e che ruolo avrebbe avuto Benotti. Il giornalista non ha solo un incarico a Palazzo chigi, ma collabora anche con l'Osservatore romano, è docente alla Sapienza di Roma e alla Temple University di Filadelfia. In più è stato consigliere della banca popolare di Spoleto. In serata Benotti ha lasciato gli incarichi istituzionali, alla presidenza del Consiglio e al Comune di Firenze. "Per il rispetto verso l’istituzione che rappresento e per far sì che io possa tutelarmi nelle sedi più opportune ho ritenuto corretto autosospendermi dall’incarico", ha affermato il capo della segreteria particolare del Sottosegretario agli Affari Ue Sandro Gozi, sottolineando la sua totale estraneità alla vicenda Vatileaks.

Commenti

coccolino

Sab, 07/11/2015 - 18:03

.....allora finirà tutto a tarallucci e vino.....se c'è di mezzo renzi si archivia, si archivia tutto.