Lisa Ann: "Porno-ricatti nel Nba. Sapeste cosa fanno le mie colleghe"

Nel mirino soprattutto gli atleti sposati o comunque impegnati. Un business vero e proprio

A sentire lei almeno uno su quattro durante la sua carriera ha dovuto affrontare un ricatto "hot". È la ex pornodiva Lisa Ann, tra le più note del settore, a rivelare una pratica che a suo dire è diffusissima, da parte di attrici hard che prendono di mira i giocatori del Nba, la massima serie del basket americano, soprattutto se sposati o fidanzati.

La ragione è chiara: ricattare l'atleta di turno, ricavandone in cambio benefici economici, in quello che denuncia come il business principale per molte pornodive. che considerano i giocatori single "buone 'prede'", ma preferisco concentrarsi su chi una compagna (e una relazione da rovinare) ce l'ha.

Da un cocktail in un bar a farsi portare in camera il passo è evidentemente spesso molto breve. "Ho sentito una ragazza vantarsi di essere riuscita a rubare una PlayStation e due paia di scarpe al primo appuntamento", denuncia la Ann. Ma questo è solo il primo passo, quello che apre le porte al ricatto vero e proprio. Un business a quanto pare assolutamente redditizio.

Commenti

titina

Ven, 11/03/2016 - 15:02

peggio per chi si fa ricattare, potrebbe dire apertamente che ha trovato una poco di buono che si è offerta e lui non ha rinunciato

Ritratto di Giano

Giano

Ven, 11/03/2016 - 16:23

Oh, finalmente una notizia seria. Ora me la scrivo, così la studio con calma.