Nessun reato per il "nazista dell'Illinois" di Bergamo

Secondo la procura non c'è alcuna apologia di fascismo per il ragazzo che si è unito per polemica alle "Sentinelle in piedi" vestito da nazista

Non ha compiuto alcun reato Giampietro Belotti, il "nazista dell'Illinois" che ha ironizzato sull'iniziativa delle "Sentinelle in piedi" di domenica scorsa. Il ragazzo si è presentato nella piazza di Bergamo scelta dai pro famiglia tradizionale per il loro flash mob e ha iniziato a leggere la sua copia del Mein Kampf con ai piedi un cartello con la scritta "'I nazisti dell'Illinois stanno con le sentinelle".

I presenti e gli agenti della Digos non hanno apprezzato la citazione cinefila dei Blues Brothers e il ragazzo è stato portato in questura con l'accusa di apologia di fascismo. Il problema al braccio dell'incriminato non c'era una svastica ma solo il simbolo delle due croci utilizzate da Charlie Chaplin per ironizzare sulla figura di Hitler nel film Il grande dittatore. Inoltre era evidente l'ironia del giovane, ben lontana dalla volontà di esaltare il nazismo.

Massimo Meroni, procuratore a Bergamo, sembra aver colto il lato comico della situazione, decidendo di non dare seguito alla segnalazione della questura, visto che il fatto non sussiste.

- Una scena del film Blues Brothers

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 09/10/2014 - 13:48

ma nazista mica è fascista semmai sara un socialista nazi-onal soziali-st = naz-ist, quindi è un socialista nazionale non socialista rosso.

maleo

Gio, 09/10/2014 - 13:56

Meno male che il procuratore si é reso conto della cazzata!povero ragazzo. Ha rischiato grosso in un Paese di idioti che concepiscono l'ironia e l'umorismo solo come espressione di antiberlusconismo.Infatti i nostri Comici languono......

bruno.amoroso

Gio, 09/10/2014 - 16:49

è stata la miglior risposta che si poteva dare a quella ridicola e patetica manifestazione

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Ven, 10/10/2014 - 12:25

Ma, il ragazzone in divisa, è davvero un nazista dell'Illinois, o simulava? Troppo presto per carnevale. Anche per Halloween. Per fortuna sua con le sentinelle andava sul liscio, se fosse stato al gay pride, sai che servizietto gli facevano... Sekhmet.