Netturbini scioperano a oltranza. Livorno invasa dalla spazzatura

I sindacati hanno fatto saltare il tavolo delle trattative con il sindaco Cinque Stelle Filippo Nogarin e sono scesi in piazza

Un'altra brutta gatta da pelare per il sindaco pentastellato di Livorno, Filippo Nogarin. Dopo i guai con la magistratura che ha inquisito in pochi giorni due assessori ora arriva la carica dei sindacati che rappresentano i netturbini della città.

La rottura è avvenuta nella giornata di ieri quando i sindacati hanno deciso di far saltare il tavolo della trattativa che riguardava la cooperativa di pulizie Cooplat e il bando per l'affidamento del servizio di spazzamento strade. A nulla è valsa la mediazione del prefetto della città che aveva cercato di livellare le divergenze. Quando i sindacalisti hanno saputo che l'amministrazione non avrebbe fatto concessioni hanno deciso di disertare l'incontro di oggi in Comune.

Si sono invece presentati con i netturbini nella piazza principale di Livorno per manifestare di fronte al Palazzo Civico, sede del sindaco Nogarin. Una settantina di persone che oltre a gridare slogan e a lanciare uova contro l'edificio ha portato con sè diversi sacchi di spazzatura che ha poi rovesciato nella piazza. La protesta è proseguita per tutta la mattina con alcuni momenti di tensione quando gli automobilisti hanno tentato di sfondare il picchetto che bloccava il traffico della via centrale di Livorno.

Gli operatori ecologici hanno promesso una protesta a oltranza di cui si vedono già i primi effetti. I residenti garantiscono che in alcune zone della città il mancato passaggio della nettezza urbana ha già portato al collasso i punti di raccolta, con i cumuli di rifiuti che si raccolgono ai bordi delle strade.

Commenti

Massimo Bocci

Ven, 31/10/2014 - 16:55

A Livorno, il GOLPE!!! COOP, un apparato dello STATO DI POTERE,che non ha digerito che dopo 65 anni, si interrompesse il sodalizio dei LADRI COMUNISTI.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 31/10/2014 - 16:57

CHISSA' PERCHE' DOVE REGNANO I COMUNISTI C'E' SEMPRE IMMONDIZIA DA SPALARE, FORSE AMANO VIVERE NELLA MERDA E NON SE NE RENDONO CONTO.

linoalo1

Ven, 31/10/2014 - 17:09

Perché prendersela solo con lui!!I Sindacati,non hanno nessuna colpa?Lino.

Beaufou

Ven, 31/10/2014 - 17:24

Eh, Nogarin, ha per caso pestato il piedino a qualche coop rossa? Ma benedett'uomo, prima di mettersi in lista avrebbe dovuto anche informarsi, di come girano le cose a Livorno...

vince50

Ven, 31/10/2014 - 17:24

Certo è che fa molto male rendersi conto in che stato ci siamo ridotti,il marciume di ogni genere dilaga in ogni direzione.

jeanlage

Ven, 31/10/2014 - 17:46

Gli spazzini sono dei privilegiati che non rischiano il licenziamento. Il loro sciopero è un insulto ed un oltraggio a tutti gli ex lavoratori che hanno perso il posto di lavoro, fra l'oltraggiosa indifferenza dei parassitari sindacati. Alla discarica dovremmo andarci loro e restarci.

aredo

Ven, 31/10/2014 - 18:16

Un altro grande successo dei comunisti estremisti terroristi noglobal/no-tav di Grillo/Casaleggio... Andranno dal comunista Papa Francesco di nuovo a farsi benedire dal demonio in Vaticano come l'altro giorno.. ehh!

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Ven, 31/10/2014 - 19:22

La vicenda è uno scontro tra minorati. Da una parte un figlioccio di Grillo supercazzola e dall'altra la città di Livorno, già più fascista d'Italia ed oggi più comunista d'Italia. Solo che il sindaco, poveretto non lo sa.

Ritratto di Alex Biffi

Alex Biffi

Ven, 31/10/2014 - 19:56

Beh, a Livorno chi se ne può accorgere se... c'è un po' di spazzatura in più del solito?

angelomaria

Ven, 31/10/2014 - 20:05

L'MMAGINE DELLA MALAPOLITICA NOSTRANA E PER FORTUNA NON POSSONO ACCUSARE IL SOLITO E CARO A CHI CI TIENE SILVIO!!!!!!!