Niente reato se i rifugiati lavorano nel "sommerso"

Far lavorare in nero un rifugiato regolare o rirregolare non costuisce reato per il datore di lavoro. Per il sommerso solo una sanzione

Far lavorare in nero un rifugiato regolare o rirregolare non costuisce reato per il datore di lavoro. Di fatto a spiegare la vicenda è lo stesso ministero del Lavoro che con una nota precisa quali possano essere le sanzioni da applicare in questi casi. Se viene data occupazione in un rifugiato regolare, il datore di lavoro rischia solo la maxi sanzione per lavoro sommerso e non la pena della da sei mesi a tre anni e la multa di 5 mila euro applicate, invece, se l’occupazione in nero riguarda rifugiati irregolari. Il ministero, come ricorda ItaliaOggi ha ricordato anche quali siano i requisiti per ottenere lo status di rifugiato e ribadisce quali possano essere le sanzioni a carico del datore di lavoro. "Nel caso in cui venga riscontrata l’occupazione in nero di stranieri in possesso della ricevuta di verbalizzazione della domanda, trova applicazione soltanto la maxi sanzione, mentre sono escluse le conseguenze penali (ex articolo 22, comma 12, decreto legislativo n. 286/1998)". Nel caso in cui invece il rifugiato sia irregolare scatta l'intervento delle forze dell’ordine per verificare, sempre come riporta Italia Oggi, la posizione degli stranieri; in secondo luogo si applica la maxi sanzione con contestazione aggravata, nonché delle sanzioni penali".

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Ven, 05/08/2016 - 11:38

e continuano le norme razziste anti italia

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Ven, 05/08/2016 - 11:59

quando si dice: LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI !

01Claude45

Ven, 05/08/2016 - 12:11

Non si DEVE DAR LAVORO A CLANDESTINI ED IRREGOLARI. PER CHI HA UN VISTO, solo vouchers fino a definizione della sua posizione e, COME MINIMO, PAGA SINDACALE.

routier

Ven, 05/08/2016 - 12:20

In Italia la legge è uguale per tutti meno che per gli italiani. Il nostro è un Paese quantomeno "strano" (e non dico di peggio per non venir censurato)

tRHC

Ven, 05/08/2016 - 12:20

Se trovano un'artigiano che fa' lavorare tre ore un'Italiano in nero,lo rovinano!!!!Questo vuole il sinistrume traditore del popolo che lavora!!! Poi si riempiono la bocca di frasi come "la legge e' uguale per tutti" ahahahahhah poveri allocchi chi li segue!!!

cgf

Ven, 05/08/2016 - 12:32

wow ecco il condono previdenziale da tanto atteso in Calabria, Puglia, Campania.... e voi mai dire? anche 20 euro al giorno (per 12/14 ore) aiutano i 'rifugiati' e voi fargli la multa dopo aver vinto le elezioni?

agosvac

Ven, 05/08/2016 - 12:48

Una norma cervellotica e stupida. Credo che chi paga in nero un lavoratore, sia esso un italiano o un clandestino , debba essere punito. Tutto il resto è pura idiozia!!!

@ollel63

Ven, 05/08/2016 - 12:51

se un gelataio regala un lecca-lecca al nipotino e non emette scontrino ... multa esorbitante; se regala un gelatone all'immigrato, ovviamente senza scontrino, ....! Schifezza d'Italia sinistrata da pidioti ...!

GVO

Ven, 05/08/2016 - 13:30

Questo è puro razzismo nei confronti degli Italiani onesti che lavorano e pagano le tasse....VERGOGNA!

Raoul Pontalti

Ven, 05/08/2016 - 13:30

Articolo confuso...In realtà si tratta dell'applicazione delle norme collaterali al Jobs Act del gennaio di quest'anno (un favore ai padroni) ed in sintesi significa che se l'irregolarità riguarda soltanto il rapporto di lavoro e gli adempimenti previdenziali connessi non si applicano sanzioni penali ma amministrative e in taluni casi anche civili con risarcimento della vittima dello sfruttamento e queste norme si applicano sia in caso di lavoratori comunitari (italiani compresi ovviamente) che extracomunitari). In caso invece di irregolarità riguardanti le norme sull'immigrazione continuano ad applicarsi le norme penali previste dalla legge speciale. In altri termini il padrone che assume un clandestino continua a rischiare la galera.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 05/08/2016 - 13:49

Questa è sicuramente un'"invenzione" del Pontalti, che ha sempre scritto qui, che i Leghisti industriali del Veneto e della Lombardia sono quelli che "attirano" le RISORSE per poterle sfruttatre in NERO!!!!lol lol. AVANTI CON LE NAVIIII!!!

risorgimento2015

Ven, 05/08/2016 - 14:07

Ormai I vari governi italiani hanno dati di tutto hai finti profughi (invasori clandestine illegali..etc) Manca solo che gli rifilano vari diplomi & laure,cosi sara piu facile per clandestini entrare nel tessuto sociale....una volta si diceva spinte o spintoni?

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Ven, 05/08/2016 - 14:16

Scusate l'ignoranza...ma i "rifugiati irregolari" che sarebbero? Se hanno ottenuto la qualifica di "rifugiato" come fanno ad essere irregolari? Ma forse mi sfugge qualcosa... Ciò detto non capisco veramente il motivo per il quale non si debbano applicare le sanzioni penali, oltre alla multa, a chi impiega in nero un rifugiato. La cosa è meno grave rispetto a far lavorare in nero in italiano o un extracomunitario non rifugiato??

Ritratto di francesco.finali

francesco.finali

Ven, 05/08/2016 - 14:43

Che schifo

Vigar

Ven, 05/08/2016 - 14:50

Ma con i contributi di queste "risorse" non si dovevano pagare le pensioni di domani?...

cgf

Ven, 05/08/2016 - 14:51

e te pareva che l'avvocato del diavolo non facesse la sua arringa? certo certo le Leggi o si applicano o s'interpretano.

il corsaro nero

Ven, 05/08/2016 - 15:03

Che ne pensano i sindacati?

il corsaro nero

Ven, 05/08/2016 - 15:05

Ecco come sempre il commento illuminante del tuttologo Pontalti! Grazie per averci regalato anche oggi questa perla di saggezza!

cgf

Ven, 05/08/2016 - 15:07

mi ero dimenticato le mele, in autunno il trentino vi sono moltissime persone abbronzate.

blackindustry

Ven, 05/08/2016 - 15:31

Caporalato di Stato.

VittorioMar

Ven, 05/08/2016 - 16:45

....e la tanto sbandierata "LOTTA ALL'EVASIONE"..??

marcomasiero

Ven, 05/08/2016 - 17:33

e allora fatevi pagare le tasse dai "rifugiati" io ne ho le scatole piene ! e non credo di essere da solo !!!

gianni.g699

Ven, 05/08/2016 - 17:34

La proprieta privata è diventata un reato, il possesso di denaro contante è diventato un reato, il proferire parola secondo le proprie ideologie è diventato un reato, l'essere cattolico è diventato un reato, continuare a vivere in una nazione come l'itaglia è un grosso reato !!!

Ritratto di pigielle

pigielle

Ven, 05/08/2016 - 18:03

PONTALTI ...allora sei tu che foraggi gli "abbronzati" per la raccolta delle mele del TUO trentino.

asalvadore@gmail.com

Ven, 05/08/2016 - 18:12

Un bellissimo decreto legge che é assolutamente contrario al principio basico della giustizia dove TUTTI SIAMO EGUALI DI FRONTR ALLA GIUSTUZIA. Il decreto é incostituzionale e nullo di completa nullitá, é il solito frutto di burocrati che di giurisprudenza non sanno niente. Il risultato di questa legge é disastroso perché permette una concorrenza diseguale tra immigrati e cittadine, e se il lavoro in nero aumenta, inevitabilmente diminuisce il salario legale

sergio_mig

Ven, 05/08/2016 - 18:16

Il reato è solo per gli italiani.

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 05/08/2016 - 18:20

Allora adesso dovreste chiedere scusa agli Italiani che per anni, pur di sopravvivere, hanno dovuto lavorare in nero e risarcire tutti coloro che sono stati sanzionati, lavoratori artigiani e industrie. Siamo vittime del "razzismo d'immigrazione".

flip

Ven, 05/08/2016 - 18:29

ci sono economisti che sanno cosa dicono, cosa fanno, ed il risultato che ottengono è visibile, altri sono "economisti" solo a chiacchere mettono sul tavolo teorie di altri (che nessuno ha applicato) e sono quelli che rovinano l' economia. il capo è monti, poi letta, poi fornero, poi boeri, ecc. napolitano ha pescato il peggiore ma anche renzi non stà meglio.

flip

Ven, 05/08/2016 - 18:38

e cosi non si versano contributi, il costo del prodotto è basso, L' IVA chissà, le tasse pure.il datore di lavoro si arricchisce e il disoccupato muore. E BRAVO IL MINISTERO DEL LAVORO!. e l'istat e non solo lei , per ordine di renzi, comunica balle

Ritratto di stenos

Anonimo (non verificato)

Ritratto di marino.birocco

Anonimo (non verificato)

petra

Ven, 05/08/2016 - 18:57

E se invece a lavorare in nero è un'italiano, quali sono le sanzioni?

petra

Ven, 05/08/2016 - 19:02

Mi sa tanto di favoreggiamento a un certo Emiliano and company