Nigeriano ospite nel centro di accoglienza prova a estorcere soldi agli operatori

L'immigrato, con già l'obbligo di firma, ha provato a estorcere 700 euro al personale del centro di accoglienza di Vitulano per potersi dirigere a Roma

Un immigrato nigeriano ha minacciato il personale del centro di accoglienza di Vitulano, dove alloggia, con l'obiettivo di estorcere loro 700 euro per potersi dirigere a Roma. Così i carabinieri sono stati costretti a intervenire e a arrestare il 29 nigeriano, Zelalem Brhane, già da tempo richiedente asilo e già sottoposto all'obbligo di firma.

Arrestato, l'immigrato è stato condotto presso la casa circondariale di Benevento e dovrà ora rispondere all'accusa di tentata estorsione.

Commenti
Ritratto di frank60

frank60

Mar, 31/03/2015 - 14:31

Fuori subito! è una utile,preziosa Risorsa!

risorgimento2015

Mar, 31/03/2015 - 15:12

Povero perzonale, ma che erano tutte signorine? Se cero li IOgli avrei scassto la faccia, e mi sarei inpadronito dei quei schifosi soldi che possedeva,e li avrei dati per benifecenza ai poveri italiani "FORZA eCORAGGIO"un vero italiano