Il no di Papa Francesco a ideologie e logiche che ostacolano la vita

Bergoglio nella giornata dell'Evangelium Vitae: "Mettendosi al posto di Dio l'uomo semina morte"

"Quando l’uomo vuole affermare se stesso, chiudendosi nel proprio egoismo e mettendosi al posto di Dio, finisce per seminare morte". In occasione della giornata del "Vangelo della vita", proprio durante l’Anno della Fede, papa Francesco ha ricordato nell'omelia della Santa Messa in Piazza San Pietro che "l'egoismo porta alla menzogna, con cui si cerca di ingannare se stessi e il prossimo". "Diciamo sì all’amore e no all’egoismo - ha insistito il Santo Padre - diciamo sì alla vita e no alla morte, diciamo sì alla libertà e no alla schiavitù dei tanti idoli del nostro tempo".

In mattinata, con un nuovo "strappo" alla prassi consolidata, papa Francesco è uscito ancora dal territorio vaticano per percorrere Via della Conciliazione a bordo della "jeep" scoperta, benedicendo e salutando i fedeli, compresi i bikers del raduno delle Harley-Davidson. Il Santo Padre è, quindi, entrato in Piazza San Pietro facendo il giro dei vari settori dove questa mattina, in attesa della celebrazione della Santa Messa, erano radunati anche tanti anziani, malati e disabili in pellegrinaggio alla Tomba di Pietro nella giornata dell’Evangelium Vitae. Acclamato a gran voce dalla folla, Bergoglio si è fermato di tanto in tanto per baciare e accarezzare i bambini. "Spesso l’uomo non sceglie la vita, non accoglie il 'Vangelo della vita', ma si lascia guidare da ideologie e logiche che mettono ostacoli alla vita, che non la rispettano, perchè sono dettate dall’egoismo, dall’interesse, dal profitto, dal potere, dal piacere e non dall’amore, dalla ricerca del bene dell’altro". Nella giornata dell’Evangelium Vitae il Pontefice ha ricordato che illusione di "voler costruire la città dell’uomo senza Dio, senza la vita e l’amore di Dio" è un rischio costante determinato dalla concezione secondo cui "il rifiuto di Dio, del messaggio di Cristo, del Vangelo della vita, porti alla libertà, alla piena realizzazione dell’uomo". Il risultato di questo atteggiamento è, a detta di Bergoglio, che "al Dio Vivente vengono sostituiti idoli umani e passeggeri, che offrono l’ebbrezza di un momento di libertà, ma che alla fine sono portatori di nuove schiavitù e di morte".

Commenti

Roberto Casnati

Dom, 16/06/2013 - 13:01

Sempre più mi piace Francesco I!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 16/06/2013 - 14:25

grande Papa Francesco! grandissimo! finalmente una voce della verità che giungerà alle orecchie dei comunisti :-)

'gnurante

Dom, 16/06/2013 - 14:59

un esempio?

mariano1963

Dom, 16/06/2013 - 15:18

Papa Francesco solo tu ci puoi salvare... una parola contro i matrimoni gay.

frateindovino

Dom, 16/06/2013 - 17:51

mah........tutto questo buonismo a me francamente rompe un pò i coglioni.....................siamo sempre lì..........dovrebbero aprire le porte del vaticano....non razzolare bene e poi........chi subisce sono io.....prendetevi gli immigrati, i miseri , i diseredati, ....come recita il vangelo..teneteveli nel vaticano cosicchè tutti n.......ma proprio tutti......vissero felici e contenti

Joe

Dom, 16/06/2013 - 18:31

@frateindovino: quello che ha detto è giusto se , al posto del "vi" al termine del verbo , tutti mettiamo il "ci".

Prameri

Dom, 16/06/2013 - 20:25

Il Papa si mantiene sulla semplicità e sulle linee generali. Prima o poi gli chiederanno di schierarsi gli uni e gli altri con opposti estremismi. O accettare cambiamenti dei costumi (magari attraverso un sistema come accadde al principio col Papa Marcello con il grande numero di catecumeni riammessi alla comunione dopo aver rinnegato Cristo per evitare il martirio) oppure continuare la rigida chiusura, ottima per i monache, ma allucinante per una famiglia normale. Mi riferisco al rifiuto in linea di principio dell'uso in un una normale famiglia degli ormoni estro progestinici non solo per regolazione del ciclo femminile (mai negato) ma anche in funzione anti procreativa. In ambienti e situazioni di sovrappopolazione.

Ritratto di bracco

bracco

Dom, 16/06/2013 - 20:41

Purtroppo Valentino da quello sfigato incidente non è più lo stesso, credo che dentro si sia rotto qualche cosa. Per me farebbe meglio piantarla lì e cercare altri stimoli.

mariolino50

Dom, 16/06/2013 - 20:42

mariano1963 Anche a me non piacciono, ma mica nessuno ti obbliga a sposarti un uomo se non vuoi, e poi ha detto lui che ce ne sono anche in vaticano.

moshe

Dom, 16/06/2013 - 20:42

"Mettendosi al posto di Dio l'uomo semina morte" ..... ..... ..... quanta ne ha seminata la chiesa nell'arco dei secoli? Certe prediche, da una certa chiesa che ne ha fatte di cotte e di crude, fa veramente pena. Prima di tutto dovreste fare il mea culpa poi, passato qualche secolo di penitenza, provare a comportarvi da persone umili che perseguono gli insegnamenti di Cristo; poi si vedrà.