Noemi, il corpo trovato col cranio fracassato: volto irriconoscibile

Il cranio fracassato e il corpo pieno di ferite. Così è stato trovato il cadavere di Noemi Durini, la ragazza uccisa nel Leccese

Irriconoscibile. Il cranio fracassato e il corpo pieno di ferite. Così è stato trovato il cadavere di Noemi Durini, la ragazza uccisa nel Leccese. Ancora dolore dunque per la famiglia della ragazza che è stata assassinata dal suo fidanzato 17enne. I medici legali e gli inquirenti hanno effettuato i primi rilievi sul cadavere e di fatto hanno sottolineato come una grossa pietra abbia sfondato il cranio della ragazza. Inoltre in questo quadro emerge anche che la presenza di alcune ferite sia stata prodotta da alcuni animali selvatici. Il cadavere era in decomposizione e dunque i medici non hanno ancora potuto accertare le cause della morte. Per accertare la presenza di ferite da taglio sarà necessario attendere l'autopsia. Intanto il ministro della Giustizia, Andrea
orlando, ha avviato, tramite l'ispettorato di Via Arenula accertamenti preliminari sulla Procura dei Minorenni di Lecce sul caso dell'omicidio. Nelle scorse settimane infatti i familiari avevano denunciato le violenze del ragazzo sulla ragazza.

Commenti

seccatissimo

Ven, 15/09/2017 - 01:53

Mi riesce totalmente incomprensibile che una persona, per di più molto giovane e carina, continui a fare coppia con un mostro, un energumeno che la tratta male fino a picchiarla, senza mandarlo a quel paese o denunciarlo alle forze dell'ordine !