Noi siamo quel carabiniere

Un Paese in cui non puoi difendere i tuoi beni e te stesso da un bandito ma puoi menare a sangue un carabiniere

Un gioielliere rischia il carcere perché ha sparato e ucciso un rapinatore. Un figlio di buona donna, camuffato da pacifico manifestante, ha preso a calci e sprangate un carabiniere (il militare poteva anche morire) e nonostante sia stato inquadrato dalle telecamere, e quindi identificabile, è a piede libero. Ecco cosa non funziona in Italia, ecco i risultati della pericolosa ideologia che ha inquinato il nostro Paese. Un Paese in cui non puoi difendere i tuoi beni e te stesso da un bandito ma puoi menare a sangue un carabiniere. Dove è il presidente del Consiglio, dove il ministro degli Interni, dove quella della Difesa? Sono a fare campagna elettorale contro «razzismi» e «fascismi», due emergenze che esistono solo nella loro testa.

Incriminiamo chi spara a un rapinatore e lasciamo a piede libero chi sfila con striscioni e intona cori che inneggiano alle foibe, la più grande strage di italiani innocenti compiuta dai comunisti e dai partigiani. Che cosa sarebbe successo se quei canti avessero esaltato i campi di sterminio nazisti, offeso i neri o la Boldrini? Io sono sicuro che sarebbe successo, giustamente, il finimondo. Si sarebbero mossi prefetti e questori, politici e opinionisti, forte sarebbe arrivata agli italiani la nota di sdegno del presidente Mattarella. Solo gli infoibati, evidentemente, possono essere vigliaccamente derisi e insultati, solo i carabinieri sprangati, solo chi si difende punito.

Adesso a sinistra tutti a dire che loro con quella piazza violenta non c'entrano. Ma chi nelle città coccola e protegge gli abusi dei centri sociali? Per anni, a Milano, Pisapia ha giustificato di tutto e di più, a Napoli il sindaco De Magistris li ha elevati a primi interlocutori istituzionali. Tutti a difendere gli immigrati a prescindere dai fatti, a urlare al rischio fascista. E intanto i loro amici hanno mano libera su qualsiasi cosa passi loro per la testa.

Diamo la caccia alle effigi di Mussolini e lasciamo le spranghe in mano a comunistelli da quattro soldi. Facciamo le leggi per punire chi fa un saluto fascista in un cimitero e non per punire l'illegalità in cui vivono e operano i centri sociali. Il rischio che corriamo non è il ritorno del fascismo, ideologia morta e sepolta, ma il permanere del comunismo violento. Quando lo capiranno non sarà mai troppo tardi.

Commenti
Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 12/02/2018 - 15:31

Egr. Direttore, articolo semplicemente ESEMPLARE; in Italia per decenni è stato inculcato nell'immaginario collettivo il concetto che "se sei comunista" e di conseguenza "antifascista" sei nel giusto per definizione e tutto ti può essere concesso, anche che venga chiuso un occhio verso di te se fai uso "fascista" della legge, picchiando e menando botte proprio come gli squadristi fascisti del ventennio. Sarebbe ora che si mettesse ordine nella Magistratura italiana e in tutti i suoi anfratti per un ritorno al buon senso e all'equilibrio, e non solo : anche certi personaggi come l.boldrini e simili esponenti "di sinistra" dovrebbero fare -se ne sono capaci- un serio esame di coscienza.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 12/02/2018 - 15:34

Egregio Direttore , abbiamo visto all'opera i mastini della sinistra italiana. I picchiatori che servono ad assicurare alla "Gauche Chic" il controllo del territorio. Quelli che vengono mandati quando c'è un banchetto della Lega Nord, a ribaltarlo ed a picchiare a sangue i militanti , non importa se uomini o donne , se giovani o anziani. Come è capitato a Milano in zona Corvetto lo scorso anno dove addirittura poi a monito pubblico hanno appiccicato sui pali della luce la foto del militante leghista , non certo giovane e bellicoso, con la faccia coperta di sangue. Condanne da parte delle sinistre vestali della democrazia , nessuna, del resto si sà per la sinistra "uccidere un fascista non è reato", figuriamoci pestare un leghista oppure come a Bologna sempre lo scorso anno fare un attentato ferroviario per impedire agli italiani di andare a manifestare in piazza. Ecco la "democrazia" di Renzi, Boldrini e Grasso.

giessebi

Lun, 12/02/2018 - 15:35

Ineccepibile. Adesso ci aspetteremmo che tutti quelli che hanno invocato la parternita' da parte della Lega degli atti di un pazzo che aveva avuto contatti passati con essa, attribuissero correttamente alla sinistra la responsabilita' di quegli slogan infami, visto che i capipopolo erano li' con loro. Ma no, invece avremo i soliti arrampicatori sugli specchi a fare i loro penosi distinguo... Avanti il primo!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Lun, 12/02/2018 - 15:37

Ha perfettamente ragione. Condivido in pieno.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 12/02/2018 - 15:37

Ultima chiamata il 4 Marzo. Se dopo quella data la musica continuerà ad essere questa, vorrà dire che agli Italiani la suddetta piace. Vietato,però, in tal caso, lamentarsi per il futuro.

Tarantasio

Lun, 12/02/2018 - 15:38

tutti sui barconi di ritorno, stranieri e loro confratelli nostrani... che bello sarebbe

fergo01

Lun, 12/02/2018 - 15:38

questo è un paese che ha passato il confine del rispetto reciproco. quando qualcuno pretende di essere democratico menando chi non la pensa come lui e, soprattutto peggio di ogni cosa, menando chi difende le istituzioni, allora c'è il bisogno di hna dittatura, ma una dittatura che faccia rispettare le leggi, non che trovi sempre l'escamotage per salvare il colpevole e condannare l'innocente

Origo50

Lun, 12/02/2018 - 15:45

D'accordo su tutto, Sallusti, ma da quando è successo il "fattaccio" un tarlo mi rode il cervello. Perché i colleghi del carabiniere aggredito, invece di darsela a gambe e lasciarlo massacrare dai comunisti non sono tornati sui loro passi per difenderlo? Il motto dei marines americani è: "No one gets left behind", nessuno viene lasciato indietro. Qual è il motto dei carabinieri italiani?

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Lun, 12/02/2018 - 15:47

siamo allo sfascio della società così come noi e i nostri padri prima di noi l'hanno concepita. l'anarchia comunista, sdoganata dalla sboldrina e dai suoi compari, agisce per minare la democrazia. alla luce di quanto sta accadendo, ritengo che il cittadino italiano che il 4 marzo segnerà una X sui partiti di sinistra, sia direttamente complice di questi misfatti perpetrati nel nome del comunismo.

un_infiltrato

Lun, 12/02/2018 - 15:47

Proprio così, caro Direttore, siamo un Paese incivile. In cui "Ordine" "Giustizia" "Rispetto" "Tolleranza" "Educazione" sono diventati vocaboli senza significato.

maurizio50

Lun, 12/02/2018 - 15:48

Caro Direttore, mi associo a quanti (tanti) vogliono ributtare a mare tutti gli indesiderati arrivati in casa nostra che si comportano come fossero ancora nella giungla africana. Vorrei tanto che insieme a costoro potessimo buttare indietro nella giungla tutte le canaglie che da delinquenti quali sono commettono abitualmente reati, protetti dalle coperture della Sinistra!!!!!

Vigar

Lun, 12/02/2018 - 15:48

Certo, perchè questo è il paese che fa il forte con i deboli e il debole con i forti. Paese dove chiunque voglia malversare ha grandissime probabilità di restare impunito e ne è cosciente. Le ragioni sono antiche e note più o meno a tutti, ma questa è la realtà. Massima garanzia di impunità è quella di commettere reati in gruppo e sotto una bandiera politica. Questa è l'Italia bellezza, un paese che ancora non è riuscito a metabolizzare il 68 ed è rimasto imprigionato nei suoi tentacoli!

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 12/02/2018 - 15:52

Vigliacchi e farabutti, a sinistra. Ma, a destra, cosa é stato fatto, cosa si pensa di fare se e quando al governo ? Oppure ci si dovrà accucciare perché quelli faranno i soliti capannelli, girotondi, sfilate con il libretto in mano, neanche fossero delle novelle "guardie rosse" maoiste ? Chi pecora si fa, il lupo la mangia. Ricordatevelo !

mareblu

Lun, 12/02/2018 - 15:55

MAI SI LASCIA UN COMMILITONE IN PASTO ALLE BELVE!!!!. COSTI QUELLO CHE COSTI!!!!!! CHIARO !!!!!!SE CIO', NON VI E'CHIARO : IO VI QUALIFICO.!!?

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Lun, 12/02/2018 - 15:56

Cari (anzi CARISSIMI) Carabinieri e Poliziotti, ricordatevi di quanto accade sulla vostra pelle (tanto i "governanti" e i "magistrati" stanno al calduccio in poltrona) e il 4 marzo, tutti insieme, diamo una spallata a questi farabutti.

Fjr

Lun, 12/02/2018 - 16:03

Origo50 ,gran bel motto quello dei Marines,peccato che si stia parlando delle FFOO italiane ,qualcuno ha dato l’ordine di ritirarsi e questo è il risultato ,noi non eravamo in mezzo al casino,loro sì e forse essendo in minoranza numerica hanno avuto paura esattamente come l’avremmo avuta noi e non conta il fatto di essere stipendiato per prendere mazzate,conta il fatto che la legge poi si schiera sempre dalla parte sbagliata,questo è il vero problema

honhil

Lun, 12/02/2018 - 16:04

Intanto, “è allarme insicurezza per il 70% degli italiani”. Ed è innegabile che l’Italia è allo sfascio. La colpa? Quella di avere una magistratura fascista che applica la legge secondo il suo ideologico vangelo. In un continuo agitare dei turiboli sull’altare del multiculturalismo. Cercare altri imputati è tempo perso. E nei tribunali che si commettono i più grandi delitti. E ne sa qualcosa la Chiesa. Non per niente l’Inquisizione da istituzione ecclesiastica è diventata laica.

27Adriano

Lun, 12/02/2018 - 16:05

Noi siamo con Te. Il liquame governativo Komunista annidato nelle attuali istituzioni non può scalfire l'Onore dell'Arma.

honhil

Lun, 12/02/2018 - 16:07

Intanto, “è allarme insicurezza per il 70% degli italiani”. Ed è innegabile che l’Italia è allo sfascio. La colpa? Quella di avere una magistratura fascista che applica la legge secondo il suo ideologico vangelo. In un continuo agitare dei turiboli sull’altare del multiculturalismo. Cercare altri imputati è tempo perso. E nei tribunali che si commettono i più grandi delitti. E ne sa qualcosa la Chiesa. Non per niente l’Inquisizione da istituzione ecclesiastica è diventata laica.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 12/02/2018 - 16:07

Adesso a sinistra tutti a dire che loro con quella piazza violenta non c'entrano... CIANNO RAGGIONE CIANNNO,loro sono solo la mente mononeuronica e gli altri il braccio violento dei comunistardi. Un caloroso abbraccio al Brigadiere Maggiore e gli auguri di pronta guarigione!!

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Lun, 12/02/2018 - 16:09

Direttore, tutto giusto tranne il finale. Non lo capiranno mai

Giorgio5819

Lun, 12/02/2018 - 16:12

Ci sono dei soggetti politici, in Italia, che siedono su poltrone importanti senza averne le capacità morali, ci sono persone che dovrebbero vergognarsi ed espatriare volontariamente con il maltolto di tanti anni di politica e infamie. Ci sono elementi che hanno anche il coraggio di parlare davanti a una telecamera... ci sono troppi comunisti, razza che non conosce vergogna.

yulbrynner

Lun, 12/02/2018 - 16:15

tutti dovrebbero farsi un bell'esame di coscienza me compreso , se l'italia va in malora la colpa chi più chi meno e di tutti,e prima di lanciare l'accusa contro qualcuno guardiamo alle nostre di malefatte perrche ce n'e x tutti!

gianfran41

Lun, 12/02/2018 - 16:17

Aggredire un Carabiniere che atto è se non da squadristi della peggior specie.

SeverinoCicerchia

Lun, 12/02/2018 - 16:17

Sarà che sono nato in altri tempi, in cui si poteva dare una sberla ai figli, ma se mio figlio andasse in giro a picchiar in branco un carabiniere, codardamente coperto, a casa gli darei tante di quelle botte che gli passerebbe la voglia. Massima solidarietà per le nostre forze dell'ordine, chi non le ama non vuole bene all'Italia.

Giorgio5819

Lun, 12/02/2018 - 16:18

Quanto riescono a fare schifo, i ministri di questo governo, nel loro squallido e assordante silenzio davanti a fatti di questo genere ? Adesso boldrini,saviano e marmaglia di indecenti simili spieghino come definiscono questo attacco ... loro sono gli istigatori di tutto questo, i comunisti DA SEMPRE sono contro le forze dell'ordine...PAGLIACCI !!

gianfran41

Lun, 12/02/2018 - 16:19

Questa gentaglia io la manderei, con biglietto di sola andata, in Corea del nord.

apostata

Lun, 12/02/2018 - 16:19

vigliacchi!!! sono solo vigliacchi!!!!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 12/02/2018 - 16:20

Lo sono anch'io.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 12/02/2018 - 16:21

Tutto vero caro direttore ma fintanto che il sinistrume puzzolente che governa questo paese continuerà a proteggere le mafie dei centri sociali con il valido aiuto di una parte facilmente individuabile della magistratura non cambierà nulla. Tanto che le madame sboldrine con la puzza sotto il naso o i grasso in libera uscita "democratica" potra

giovanni PERINCIOLO

Lun, 12/02/2018 - 16:24

Tutto vero caro direttore ma fintanto che il sinistrume puzzolente che governa questo paese continuerà a proteggere le mafie dei centri sociali con il valido aiuto di una parte facilmente individuabile della magistratura non cambierà nulla. Tanto che le madame sboldrine con la puzza sotto il naso o i grasso in libera uscita "democratica" potranno liberamente gironzolare a spese nostre a fare campagna elettorale mentre occupano la terza e seconda carica dello stato non c'é speranza per questo paese!

Una-mattina-mi-...

Lun, 12/02/2018 - 16:26

OTTIMO ARTICOLO! E' ORA CHE SI SAPPIA COME LA DITTATURA VIGENTE CI HA RIDOTTO! BRAVO "IL GIORNALE" AD AVERE IL CORAGGIO DI DIRE QUELLO CHE IL POPOLO VEDE, MA CHE I BOIARDI NASCONDONO, PREFERENDO LA LOTTA AL NEMICO IMMAGINARIO, DA LORO OVVIAMENTE CHIAMATO "FASCISMO".

Ritratto di karmine56

karmine56

Lun, 12/02/2018 - 16:33

Io questo lo chiamerei squadrismo...di sinistra.

ginobernard

Lun, 12/02/2018 - 16:33

questo tipo di situazioni hanno due soli sbocchi: o il caos o l'ordine. Dipende molto ovviamente dal risultato delle prossime elezioni. Quindi alla fine è sempre il popolo che è responsabile delle sue decisioni. Il popolo deve decidere che tipo di società vuole. Se vince l'attuale governo saranno solo inflessibili sulle tasse per mantenere un carrozzone sempre più grosso.

gattomannaro

Lun, 12/02/2018 - 16:33

@Origo50: i carabinieri italiani sono COSTRETTI al motto "tengo famiglia". Si lasci loro la libertà di usare LIBERAMENTE e impunemente la forza. Poi ne riparliamo.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 12/02/2018 - 16:33

Tutto vero caro direttore ma fintanto che il sinistrume puzzolente che governa questo paese continuerà a proteggere le mafie dei centri sociali con il valido aiuto di una parte facilmente individuabile della magistratura non cambierà nulla. Tanto che le madame sboldrine con la puzza sotto il naso o i grasso in libera uscita "democratica" potranno liberamente gironzolare a spese nostre a fare campagna elettorale mentre occupano la terza e seconda carica dello stato non c'é speranza per questo paese!

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 12/02/2018 - 16:33

Egr. Direttore, articolo semplicemente ESEMPLARE; in Italia per decenni è stato inculcato nell'immaginario collettivo il concetto che "se sei comunista" e di conseguenza "antifascista" sei nel giusto per definizione e tutto ti può essere concesso, anche che venga chiuso un occhio verso di te se fai uso "fascista" della legge, picchiando e menando botte proprio come gli squadristi fascisti del ventennio. Sarebbe ora che si mettesse ordine nella Magistratura italiana e in tutti i suoi anfratti per un ritorno al buon senso e all'equilibrio, e non solo : anche certi personaggi come l.boldrini e simili esponenti "della sinistra italiana" dovrebbero fare -se ne sono capaci- un serio esame di coscienza.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 12/02/2018 - 16:34

Origo50 15,45 il fatto grave è che poi hanno a che fare colle toghe rosse

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 12/02/2018 - 16:34

A chi accusa i Carabinieri di non aver difeso il loro collega. Mi pare ovvio che nella confusione non si sono accorti subito che uno di loro era rimasto indietro, quando lo hanno capito sono tornati indietro. Alle forze dell'ordine capita di rado di scappare, purtroppo a Macerata in dieci contro centinaia di facinorosi può capitare. Secondo me il questore lo hanno rimosso per quello , per non aver adeguatamente dimensionato il dispositivo di controllo degli "antifascisti" con le spranghe.

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Lun, 12/02/2018 - 16:36

L'Italia che è riuscita a costruire la sinistra e che, comunque, il centro destra non ha avuto il coraggio di trasformare !!!!! Vedremo alla prossima !! Delinquenti in libertà e poliziotti con 3 euro la mese di aumenti dopo anni di blocco degli aumenti contrattuali. QUESTO IN CONTEMPORANEA AL RADDOPPIO DEGLI STIPENDI DEI CARCERATI CHE "LAVORANO" NELLA CARCERI CHE ADESSO HANNO 1.300 EURO AL MESE E CHE SFOTTONO I POLIZIOTTI CHE NE GUADAGNANO ALTRETTANTI !!!! Questa è la sinistra Italia dei sinistri che volete, Italiani? Siete tutti delinquenti Italiani?

Giacinto49

Lun, 12/02/2018 - 16:37

Dalle piazze alla Scuola. Oggi per l'ennesima volta un VicePreside è stato picchiato selvaggiamente dal "padre" al cui figlio aveva rivolto un rimprovero. Pene certe e severe questo è quello che ci v uole. E basta con questa democrazia. Non è fatta per gli italiani!!

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Lun, 12/02/2018 - 16:43

Non mi piace i titolo. Quelli che menano un Carabiniere (con la maiuscola) non fanno parte del Paese Italia...sono stranieri..non c'entrano niente con gli italiani...bisognerebbe togliere la cittadinanza a tutti i partecipanti alla manifestazione ed esiliarli, mentre l'autore/i del gesto avrebbero dovuto essere impallinato.

arnaldo40

Lun, 12/02/2018 - 16:50

In Germania durante il G20 del 7/8 luglio del 2017 ci sono stati gli stessi assalti vigliacchi contro le forze dell'ordine. Dai filmati sono stati arrestati decine di questi delinquenti e ancora stanno in galera.

MARCO 34

Lun, 12/02/2018 - 16:51

Mi trovo perfettamente d'accordo con Origo 50: I colleghi del carabiniere non hanno fatto una gran bella figura dandosela a gambe e lasciando in mano a quelle belve il loro commilitone

arnaldo40

Lun, 12/02/2018 - 16:52

e questi delinquenti sarebbero gli antifascisti? Se in Italia non comincia ad adoperare la maniera forte, ma forte, si arriverá alla guerra civile.

Maura S.

Lun, 12/02/2018 - 16:56

Purtroppo l'Italia sta andando alla malora causa un governo appoggiato dalla magistratura che proteggono i delinquenti a scapito degli Italiani. Che possono fare i carabinieri se non hanno il permesso di bastonare quei criminali per difendersi. Sono quei facinorosi i nuovi fascisti, si credono al di sopra della legge poiché protetti da altrettanti fanatici.

Ritratto di sepen

sepen

Lun, 12/02/2018 - 16:58

Serve il cambio di passo. Dare alla polizia più poteri di reagire, arrestare, punire. Togliere ai giudici la discrezionalità sull'azione penale. Chi prende a calci un carabiniere finisce dritto filato in prigione, e se ne fa per 5 anni 5. Vedi che si calmano subito...

Silvio B Parodi

Lun, 12/02/2018 - 16:58

il 4 marzo tocca a noi a spaccargli le ossa, NON solo metaforicamente! Intesi????

dagoleo

Lun, 12/02/2018 - 17:00

Ormai sono vicine le elezioni e lì i sinistrati verranno puniti ferocemente.

@ollel63

Lun, 12/02/2018 - 17:01

No, noi dovremo a brevissimo cacciare via tutti Komunisti, tutti i musulmani, tutti gli invasori. Basta tollerare violenze, soprusi, invasioni ...Cosa puoi fare contro i violenti assassini? Dimmelo. Forse "mostrare l'altra guancia" e farsi abbattere? NO, BASTRA.

Mobius

Lun, 12/02/2018 - 17:08

I comunisti e post-comunisti sono gente da cactus. Dobbiamo smetterla di considerarli, per vero o per finta, persone politicamente sane e tanto meno corrette, che meritano lo stesso rispetto di chi professa liberamente le proprie idee. Loro non hanno idee, hanno un intendimento preconcetto e antidemocratico, una mentalità chiusa e ottusa da cricca de "noantri"; e quando le loro cosiddette idee non riescono ad imporsi (e come potrebbero?), eccoli ricorrere alla piazza, quella peggiore, visto che non hanno altro a disposizione. Se andremo al governo, una delle prime cose da fare sarà di togliere la scuola dalle mani dei sinistroidi e indirizzarla sulla strada giusta, cioè la strada dell'onestà e del senso comune. Per dirla tutta: il comunismo e i suoi derivati vanno messi fuori legge; lo si è fatto col fascismo del ventennio, ora bisogna farlo col fascismo attuale, che è quello rosso. Ci vorrà tempo, questo sì...

umbertoleoni

Lun, 12/02/2018 - 17:12

Purtroppo nel paese di pulcinella, delinquenti e mascalzoni di questa orripilante razza (no global, black bloc, autonomi e comunisti vari, hanno le spalle protette da una magistratura bolscevica a sua tempo compromessa con i movimenti giovanili comunisti improntati al rovesciamento violento dalle istituzioni: basta leggere i trascorsi giovanili di molti magistrati sui quali IL GIORNALE pubblico'a suo tempo, i dossier' (sconvolgenti) ! Ebbene: molti di questi squallidi personaggi, oggi amministrano la giustizia e sono proprio loro che facilitano il compito dei delinquenti impegnati a manifestare il loro cristallino antifascismo.

elgar

Lun, 12/02/2018 - 17:18

Anch'io mi sento di essere quel carabiniere. Tutta la mia solidarietà. Però non si possono mandare in dieci contro quattrocento facinorosi. Le responsabilità sono tutte di chi comanda e coordina certe operazioni.

Doc47

Lun, 12/02/2018 - 17:18

Caro Direttore ammiro la Sua capacità di fornire notizie e nello stesso commentarle con giudizi che sanno esprimere lo stato d'animo della "GENTE" che si vede strappare le proprie radici culturali, religiose ed ideologiche da parte di questa DITTATURA DI SINISTRA CHE POCO SI DISCOSTA DA QUELLA FASCISTA, AL MOMENTO, RINCORSA MA NON TROVATA.

fisis

Lun, 12/02/2018 - 17:23

Sono d'accordo in toto con Sallusti: uno dei poche giornalisti obiettivi e liberali, fuori dal coro del politicamte coretto di sinstra che impesta l'Italia.

umbertoleoni

Lun, 12/02/2018 - 17:24

BANDOG, ebbene la sinistra pulciosa che batte questo blog, e' emblematicamente assente sull'argomento: i personaggi noti che infestano il blog ! Ma io do loro merito per questo ! Saranno anche schifosamente ributtanti, MA ALMENO HANNO LA DIGNITÀ' DI NON SMENTIRE E DI CONDIVIDERE QUINDI L'OPERA DEI DELINQUENTI IN QUESTIONE: si potrebbe persino scommettere che alcuni di loro, sono fra i picchiatori materiali,dei cc. LA "VIOLENZA SQUADRISTA", E'PARTE INTEGRANTE DEL LORO SPORCO DNA e non si vergognano neanche di smentirlo ... i farabutti !

deluso.57.

Lun, 12/02/2018 - 17:30

La divisa indossata da un qualunque componente delle forze dell'ordine rappresenta lo Stato. Il Governo, qualsiasi esso rappresenti un colore politico, dovrebbe seduta stante, individuare gli esecutori del vile gesto e di conseguenza procedere. Qui si tratta di oltraggio allo Stato.

yulbrynner

Lun, 12/02/2018 - 17:32

x fare il poliziotto prima di tutto ci vogliono le palle! la testa i VALORI e le FISIC DU ROLE! NON LE RACCOMANDAZIONI!!!!!!

yulbrynner

Lun, 12/02/2018 - 17:33

SILVIO B PARODI frase di chi vuole la guerra civile, se cosi e' un vero C R E T I N O!

onurb

Lun, 12/02/2018 - 17:38

Origo50. Il motto dei carabinieri, ma non solo perché è lo stesso per tutte le forze dell'ordine, è guai a mettere le mani addosso ai delinquenti, specialmente se godono del salvacondotto garantito dall'ideologia di sinistra. E' un motto che poi devono applicare anche verso i clandestini: se le forze dell'ordine provano a toccare qualcuno, passano guai seri. Qui a Padova un poliziotto, che conosco, ha osato criticare civilmente la Boldrini ed è stato licenziato in tronco, neanche avesse bestemmiato contro tutti i santi del calendario. A questo siamo arrivati. I Marines vengono addestrati a fare la guerra seriamente e quando è necessario farla gliela lasciano fare. Le nostre forze dell'ordine non vengono addestrate altrettanto seriamente e la parola d'ordine di certa politica è di non muovere foglia.

giannide

Lun, 12/02/2018 - 17:49

Se un esaltato, spara a dei neri, è un fascista, se un branco dei centri sociali, massacra un Carabiniere, per Renzi, sono solo delinquenti, comodo cavarsela così...chi è contro lo Stato italiano è un terrorista, e deve essere trattato come tale,

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 12/02/2018 - 17:51

--caro direttore--in italia quando muore qualcuno--a meno che non sia talmente palese che trattasi di morte naturale--si fanno due indaginette per vedere come è morto e la dinamica-fin qui ci sei?---è una roba da paese civile e progredito tutto ciò-(se poi preferisci il burundi basta dirlo)--ora--tra le prime cose che devono fare gli inquirenti c'è l'autopsia del cadavere che è fondamentale--perchè è importante l'avviso di garanzia al gioielliere e se io fossi al suo posto lo vorrei correndo?---perchè tale avviso mi consente tramite mio avvocato di essere presente con un perito di parte all'esame autoptico e garantirmi che tutto si svolga secondo i crismi--ti ho spiegato il significato di "atto dovuto"--caro direttore-adesso passa alla cassa che ti fatturo---swag ganja

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 12/02/2018 - 17:59

D'accordo con lei direttore, come sempre, così pure con l'amico Memphis35, che saluto.

Ritratto di asfodelo13

asfodelo13

Lun, 12/02/2018 - 18:01

Egr.Direttore,non li chiami comunisti sono semplicemente dei delinquenti che aprofittano delle manifestazioni per sfogare la loro rabbia.Facciamo ridere tutto il mondo per merito dei nostri esimi governanti e glielo dice uno che ha lavorato per tutta la vita all'estero.Siamo considerati dei voltagabbana e popolo senza onore e dignità in parole povere ITALIANI.Negli USA o in qualche paese serio Europeo queste cose non accadono.Vengono utilizzati i militari e i corpi speciali se la polizia non basta ma soprattutto i mezzi antisomossa.A quei 10 carabinieri sarebbe stato sufficiente avere 10 cani addestrati pastori tedeschi o ancor meglio dobermann e i signori antagonisti ci avrebbero pensato due volte prima di aggredire un carabiniere.Ma il risultato finale sarebbe stato che il povero delinquente dei centri avrebbe poi fatto causa e trovato un giudice che avrebbe spennata viva l'Arma.Povera Italia.

ex d.c.

Lun, 12/02/2018 - 18:01

Il problema è che i moderati e liberali, in quanto tali, non organizzano cortei violenti , non inneggiano a fanatismo ormai superati e non si occupano di manifestazioni che non gli riguardano. Dovrebbero però votare compattamente contro tutti i partiti che difendono ed elogiano i delinquenti dei centri sociali. Per muovere tutte queste persone perbene occorrerebbe però una dimostrazione di compattezza del CD. Sarebbe stato ideale una grande manifestazione a Roma con la presenza dei leader della coalizione

Ritratto di adl

adl

Lun, 12/02/2018 - 18:18

" Dove è il presidente del Consiglio, dove il ministro degli Interni, dove quella della Difesa? Sono a fare campagna elettorale contro «razzismi» e «fascismi» ".......... direttore ad occhio i tre ministri che lei cita, pagati dai contribuenti italiani, stanno facendo campagna elettorale contro i 2/3 degli italiani !!!!!!!!

Pippo3

Lun, 12/02/2018 - 18:19

elkid sei un azzeccagarbugli di serie D. Tipico esponente di una cultura giuridica deteriore. In USA un caso come quello del gioielliere non farebbe perdere tempo a nessun magistrato. Occorre cambiare paradigma, una volta che la polizia ha chiarito che un delinquente intento a commettere un crimine è stato seccato la cosa si chiude lì. Se la destra dovesse andare al governo e non facesse una legge in tal senso mi deluderebbe molto.

mariod6

Lun, 12/02/2018 - 18:27

Il povero Carabiniere è stato massacrato da questo branco di cani rabbiosi dei centri sociali, Renzi, Grasso, la Boldrina, la Kyenge, Minniti, Del Rio, Fiano, e tutta la cricca comunista e catto-comunista fanno un silenzio assordante. Non possono condannare i loro cani da combattimento perché altrimenti se li ritrovano contro alle elezioni. Il più impegnato nello sdegno è Prodi. Fra qualche anno riuscirà ad esprimere il concetto che sta ponderando.

umbertoleoni

Lun, 12/02/2018 - 18:29

ELPIRL, razza di salmone AFFUMICATO ! In un paese civile, secondo il tuo ragionamento da decerebrato, una disgraziato che si vede entrare un ladro in negozio (gioielleria) CON UNA PISTOLA IN MANO e gli spara, DEVE CHIAMARE L'AVVOCATO (E PAGARLO PROFUMATAMENTE) PER DIFENDERSI IN GIUDIZIO ? Deve subire un "avviso di garanzia" per difendersi dall'accusa DI ESSERSI DIFESO DA UNO CHE BRANDIVA UNA PISTOLA per rapinarlo ? Questo per te (disgraziato) sarebbe UN PAESE CIVILE ? Ora torna ad arrotolare le canne ...

pieriga

Lun, 12/02/2018 - 18:36

Concordo pienamente con Sallusti , i mastini comunisti sono subito pronti ad accusare chi si difende, mentre per quelli che assalgono un Carabiniere passa in secondo piano

dario2101

Lun, 12/02/2018 - 18:51

ELKID--- attento al tuo pusher...ti ha dato qualcosa di troppo forte ! sei in sbarellamento completo.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 12/02/2018 - 18:56

@ elkid, siamo d'accordo sul fatto che l'avviso di garanzia costituisce un amaggiore garaniza per il potenziale imputato . Ci sono però due cose ce una prossima legge dovrebbe correggere. La prima è il criterio di proporzionalità che l'attuale legge esige sempre ed in ogni caso tra offesa e difesa, la condizione spicologica di chi aggredisce è ben diversa da chi subisce l'attacco mentre la proporzionalità che vuole la legge implica una capacità di valutazione che la vittima non può avere.

edo1969

Lun, 12/02/2018 - 18:57

Sallusti cominci proprio a piacermi...

Ritratto di bracco

bracco

Lun, 12/02/2018 - 19:09

Tutti con quel carabiniere all'infuorti del cialtrone di Parenzo

teocos

Lun, 12/02/2018 - 19:34

Caro Direttore, ai miei tempi in tali casi anticipavano la libera uscita della Folgore a mani nude!!!!

apostata

Lun, 12/02/2018 - 19:45

Occorre anche ricordare i fatti del 2001 a genova quando una banda di bravi ragazzi intendeva spaccar le teste con un estintore a tre carabinieri bloccati nel fuoristrada.

Ritratto di michageo

michageo

Lun, 12/02/2018 - 19:53

più che di un presidente (abusivo) del Consiglio, visto l'eroico comportamento suo e del governicchio (le minuscole sono volute) in troppe situazioni, parlerei di "presidente del CONIGLIO" (senza offesa per le innocenti bestiole)

fergo01

Lun, 12/02/2018 - 20:14

GRANDE TEOCOS, GRANDI RICORDI....COME FOLGORE DAL CIELO, COME NEMBO DI TEMPESTA

Guido_

Lun, 12/02/2018 - 20:15

Quanta ipocrisia... come non ricordarsi di Genova e quanto scrisse allora Il Giornale.

edo1969

Lun, 12/02/2018 - 20:25

Forza Trump

edo1969

Lun, 12/02/2018 - 20:27

mazza elkid quante ne sai si vede che studi con impegno

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 12/02/2018 - 23:15

-caro direttore--quanti erano alla manifestazione di macerata?---si faccia dare i numeri dal questore--quante associazioni c'erano?---quante famiglie per bene c'erano?--quante sigle sindacali c'erano?--e parlamentari?--eppure sono bastati 10 imbecilli dieci--che hanno cantato quell'orrida canzoncina sulle foibe per vanificare tutta la manifestazione e ribaltare mediaticamente a vostro vantaggio la situazione---è da giorni che sui giornali non si parla d'altro--stessa cosa accaduta alla manifestazione di piacenza dove una ventina di violenti sono riusciti a ribaltare la positività della manifestazione--sui giornali a caratteri cubitali è finita la spalla rotta del caramba--se uno volesse pensare male -penserebbe ad infiltrazioni studiate ad arte---d'altronde il g8 ci ha insegnato le enormi potenzialità della digos--cara direttore- --non si preoccupi--fra un pò ci arriveremo al modello da lei tanto amato---il modello turco che vieta le manifestazioni tout court-

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 13/02/2018 - 00:09

Le persone oneste stanno sempre con le forze dell'ordine, guarda caso apaprtengono ad un partito o coalizione. Quelli che attaccano tali forze sono sempre dei partiti o coalizioni avverse, quelli che li attaccano nelle loro false democratiche dimosrtazioni, inneggiando ad ogni porcheria. Che caso strano.

Ritratto di antomuz

antomuz

Mar, 13/02/2018 - 01:33

Origo50 visto che il tarlo ti rode il cervelletto non puoi capire cosa significhi obbedire ad ordini,disciplina e quant'altro: La democrazia e le leggi USA non sono paragonabili alle nostre purtroppo. Voglio augurarmi che presto in Italia si cambi registro. Purtroppo Garibaldi prima di fare l'Italia avrebbe dovuto formare gli italiani

blackwater

Mar, 13/02/2018 - 03:49

idealmente e sempre a fianco dell'Arma desidero però rimarcare che in casi come questi si impone l'uso delle armi: un paio di colpi sparati in aria (pur essendo pericolosi i colpi per ricaduta)e quell'ignobile aggressione dagli esiti potenzialmente letali o devastanti si sarebbe placata in un attimo,proprio come successo a Genova a piazza Alimonda: stiamo parlando di uso legittimo delle armi sia ben chiaro.

soldellavvenire

Mar, 13/02/2018 - 09:30

voi siete quelli che “adesso glie la facciamo vedere noi” uguali identici a loro, una gara al peggio, complimenti

cesrosan

Mar, 13/02/2018 - 09:51

Non mi sembra di aver visto un commento della nostra cara Boldrini, in merito alle violenze dei centri sociali....chissà , forse non glie lo hanno detto.

giessebi

Mar, 13/02/2018 - 09:57

@elkid: e quindi? Sallusti paragona l'azione legale contro il rapinato con il nulla avvenuto nei confronti di chi ha pestato il poliziotto. E si chiede cosa sarebbe successo se i cosiddetti fascisti avessero agito come i simpaticoni dei centri sociali. La risposta la sappiamo tutti... A volte, se non si puo' oggettivamente replicare, e' meglio stare zitti.

Giorgio1952

Mar, 13/02/2018 - 12:10

Sallusti chi non è quel carabiniere, la violenza è da condannare a prescindere, però non si può imputare a una generica “pericolosa ideologia che ha inquinato il nostro Paese”, il fatto di Incriminare chi spara a un rapinatore e lasciare a piede libero chi sfila con striscioni e intona cori che inneggiano alle foibe, oppure il non poter difendere i tuoi beni e te stesso ma menare a sangue un carabiniere; siamo in uno stato di diritto, ci sono delle leggi e il figlio di buona donna, camuffato da pacifico manifestante, che ha preso a calci e sprangate un carabiniere se è identificabile va preso e processato, così come sul gioielliere che ha ucciso un rapinatore occorre un’indagine per verificare i fatti, chi inneggia alle foibe è una persona ignorante, le ricordo che la più grande strage di italiani innocenti compiuta dai comunisti e dai partigiani è imputabile in gran parte agli iugoslavi di Tito e non da nostri connazionali.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 13/02/2018 - 12:36

---giessebi--il nulla lo dice lei---la mezza dozzina di eroi picchiatori è già stata individuata--i caramba sanno chi sono e li andranno a prendere per le orecchie a giorni---ma l'esclusiva di chi picchia non è solo prerogativa sinistra---anche i poundini ed i forzanovisti si difendono bene---spesso pure una maglietta sbagliata può cagionare situazioni di pericolo--si legga le cronache locali di giornali come milanotoday e similari per rendersi conto del fenomeno--

giessebi

Mar, 13/02/2018 - 13:22

@elkid: veramente il nulla lo diceva Sallusti. Vediamo cosa succedera' ai picchiatori. Io scommetto ancora sul nulla. Sappiamo come funziona la magistratura. L'altro suo commento e' interessante: una decina all'interno di un corteo, alla presenza di politici di sinistra, e' solo rumore di fondo. Invece uno squilibrato che anni prima aveva avuto a che fare con la lega fa attribuire i suoi atti idioti alla destra? Due pesi e due misure... del resto questa e' la sinistra........

Mannik

Mar, 13/02/2018 - 13:50

giessebi - A Bolzano un consigliere di circoscrizione di Casa Pound già due volte è stato denunciato per pestaggio. No tanto per sottolineare che idioti ci sono a destra sia a sinistra.

corivorivo

Mar, 13/02/2018 - 13:51

elkid è un residuato bellico delle ex repubbliche sovietiche. per queste pantegane è normale non capire, ma si adeguano subito al verso in cui scorre la fogna. minus habens sovieticus

giessebi

Mar, 13/02/2018 - 14:54

@Mannik: lo so benissimo. Siete voi quelli della superiorita' morale della sinistra.

Ritratto di Shark-65

Shark-65

Mar, 13/02/2018 - 15:19

La domanda me la sono posta pure io però mi sono dato subito una risposta: dopo quella legge assurda che ha approvato il reato di tortura nessun poliziotto torna indietro rischiando di finire in galera perché ha usato il manganello nel modo giusto. Avrebbero voluto tanto farlo ma poi si saranno ricordati della pena che prevede fino a 10 anni di carcere, che salgono a 12 se il reato viene commesso da un pubblico ufficiale. E, non ultimo, per non avere nemmeno il supporto di tutta la politica buonista di sinistra? Meglio voltarsi dall'altra parte...

mariod6

Mar, 13/02/2018 - 16:34

Sinceramente invidio la Polizia americana, quella Filippina, quella Cinese, Iraniana, Saudita, ecc. ecc. Mi accontenterei anche di quella Spagnola o della Repubblica Ceka....!!!! Altro che i nostri ministri tipo Minniti, Orlando, Pinotti, ecc. ecc. Poi vorrei vedere dove finiscono gli antagonisti....!!!! Se sopravvivono.

edo1969

Mar, 13/02/2018 - 20:24

invidio elkid perchè lui sa sempre tutto, è così giovane ma dà lezioni al mondo intero, e poi legge e studia mica come le capre destricole

napo

Mar, 13/02/2018 - 20:28

Vorrei ringraziarla Direttore, da persona di sinistra(non so ancora per quanto..) per il termine "comunistelli da quattro soldi" che mi pare azzeccatissimo.Sono infatti convinto che un comunista vecchio stampo,alla Cossutta per intenderci, avrebbe immediatamente dato la propria solidarietà al carabiniere. Purtroppo oggi la sinistra è in soggezione di fronte a questi teppistelli, incapace di prendere decisioni, devastata culturalmente da un antifascismo retorico e da un buonismo d'accatto.Una volta la sinistra aveva tanti difetti ma aveva spina dorsale, oggi pende dalle labbra di un Saviano e considera i centri sociali giovani con ideali e non delinquenti da stadio. Che pena.