Pazienti curati per terra all'ospedale di Nola. Sospesi 3 dirigenti

La denuncia su Facebook fa scoppiare la rivolta dei cittadini. E il governatore De Luca avvia un'indagine

I pazienti sbattuti a terra. Sembra un campo di prima emergenza, ma è l'ospdale di Nola. La denuncia corre su Facebook e scatena la feroce ira dei cittadini che pretendono un servizio sanitario adeguato alle tasse che pagano e, soprattutto, chiedono di non essere trattati come bestie. "A settembre sono stata ricoverata dieci giorni a Nola - racconta Marzia - e ho provato sulla mia pelle sette giorni su una barella". Un medico le disse: "Signora pregate...". "Allora - continua Marzia - ebbi il dubbio di essere in chiesa e non in ospedale". Quell'orrore si ripete da anni. E, solo dopo la foto-denuncia circolata su Facebook, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha deciso di disporre "l'apertura immediata di una indagine interna per una puntuale verifica dei fatti e per accertare tutte le responsabilità".

All'ospedale di Nola, la scorsa settimana, hanno fatto capolino almeno 1200 pazienti. I letti sono finiti presto. E le persone sono state curate per terra. Il pronto soccorso è senza alcun dubbio il reparto più in difficoltà. Non ci sono nemmeno le barelle. E i pazienti vengono adagiati su coperte e lenzuola stese sul pavimento. I medici e i paramedici si chinano sui malati per visitarli. Nei corridoi fa freddo perché non sono riscaldati. E ieri, come denuncia Repubblica, è addirittura venuta a mancare persino l'acqua. Tanto che il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha messo in campo i carabinieri del Nas per accertare quanto accaduto.

Una fotografia postata su Facebook ha fortunatamente smosso un po' le acque obbligando anche la Regione Campania a darsi una mossa e intervenire. "Ecco come vengono curati e dove vengono messi i pazienti all'ospedale di Nola....", è il commento messo sotto lo scatto che nelle ultime ore sta facendo il giro dei social network finendo, poi, sulle pagine di tutti i quotidiani nazionali. "Che vergogna, ho una bruttissima esperienza di quell'ospedale - commenta Maria Assunta - ma perché non lo chiudono?". E Loredana incalza: "È una cosa indecente... togliere la dignità a chi sta male... vergogna". Ma il direttore sanitario Andrea De Stefano difende il nosocomio: "Abbiamo preferito curare le persone a terra piuttosto che non dare loro assistenza. In ospedale abbiamo 15 barelle, 10 delle quali al pronto soccorso, e sabato ne abbiamo 'sequestrate' due alle autoambulanze per far fronte all'emergenza venutasi a creare".

Intanto, in serata, tre dirigente sono stati sospesi dalla Asl di Napoli.

Commenti

giovinap

Lun, 09/01/2017 - 10:29

calmi , de luca apre un indagine interna , a breve sarà tutto risolto andate a vedere il nullafacentismo che c'è in questi "ospedali" dove nessuno dipenda da nessuno , i dipendenti(pubblici) hanno tutti i diritti e nessun dovere .

Beaufou

Lun, 09/01/2017 - 11:08

Ah, quella sarebbe una scena da "ospedale"? Da Terzo o Quarto Mondo, forse.

Ritratto di Trasibulo

Trasibulo

Lun, 09/01/2017 - 11:22

Tutto ciò non accade nel Burkina Faso, ma in quell'Italia che secondo il Sig. Padoan sta uscendo o è già uscita dalla crisi...Può un paese in queste condizioni (che sono palesemente da terzo mondo) farsi carico della tanto decantata "accoglienza" di decine o centinaia di migliaia di migranti, che vengono nel Bel (si fa per dire) Paese col solo obiettivo di campare a sbafo?

Gianfranco__

Lun, 09/01/2017 - 11:28

continuiamo a togliere risorse, medici e strutture. Questi sono gli ovvi risultati

Duka

Lun, 09/01/2017 - 11:31

e... LA SIG. lORENZIN DOVE E'? Si sveglia solo il giorno della busta paga.

antipifferaio

Lun, 09/01/2017 - 11:48

Secondo me i partiti spariranno...inutile girarci intorno...

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 09/01/2017 - 11:54

Mi sembra tutto di un'ordinarietà banale, ampiamente prevedibile: i pazienti italiani a terra oppure a dormire nella auto perché senza casa e i clandestini in comodi alberghi. Qualunquismo? Populismo? Fascismo? Considerazione reazionaria? Peccato che sia terribilmente vera questa rilevazione obiettiva dell'Italia di oggi. Se ne potrebbero fare a centinaia. Avanti così che stiamo entrando alla grande nel progresso.

piazzapulita52

Lun, 09/01/2017 - 11:56

Che c'è di strano? Questo ormai è un paese allo sbando totale, senza regole! Siamo in mano a gente senza scrupoli che ha ridotto l'Italia in questa situazione! Ci penseranno le migliaia di africani clandestini "spalmati" su tutto il nostro territorio a sistemare le cose!

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 09/01/2017 - 11:59

Mah....si potrebbe dire che la foto è stata scattata in qualche villaggio sperduto del Bangladesh....MINISTRO SI VERGOGNI!!!!

Gianni11

Lun, 09/01/2017 - 12:02

Siamo al livello Terzo mondo, no? E c'e' ancora chi crede che abbiamo "la Sanita'" in Italia? Pero' abbiamo soldi per "immigrati". E pure per assistenza a paesi sotto-sviluppati. Facciamo solo pena. Vogliamo svegliarci?

agosvac

Lun, 09/01/2017 - 12:31

Non credo che "l'ospedale" possa avere alcuna colpa, semmai la colpa è della Regione e del Ministro della sanità che non danno un adeguato sostegno finanziario alle strutture ospedaliere!

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 09/01/2017 - 12:31

Io faccio davvero fatica a pensare che si possano creare tali situazioni manco fosse accaduta una catastrofe. Due sono le cose: o la gente utilizza male l'accesso alle strutture sanitarie o siamo di fronte ad una mala gestio che la dice lunga sugli sprechi e sul servizio offerto ai cittadini. In ogni caso una VERGOGNA.

MEFEL68

Lun, 09/01/2017 - 12:32

Con ospedali che non si vedono neanche nella periferia del quarto mondo, i nostri politicasatri, anzichè prendere provvedimenti, chiudono quelli quelli efficienti e li trasformano in habitat per clandestini; il Forlanini di Roma ne è un esempio. Ma se il risultato della nostra sanità è questo della foto, cosa ne è stato dei nostri soldi? Possibile che non ci sia nessuno che apra un'inchiesta? VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA. Altro che il resistere, resistere, resistere di un magistrato assurto agli onori della cronaca per il processo a Berlusconi!

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 09/01/2017 - 12:49

Pronto soccorso di Novara sabato 7 Dicembre. Esaurite barelle, sedie a rotelle, codici verdi attese di 8 ore. Tagliati i posti letto, i medici, gli infermieri. Ecco il risultato. E i nostri soldi dove vanno? Fassino che fa oltre che comprare banche? Il pd al governo dal 2011 oltre che mantenere e curare africani dove mette inostri soldi?

silvano45

Lun, 09/01/2017 - 12:59

ma perche in questo paese non paga mai nessuno per gli errori incapacità? perchè pagare stipendi e premi e magari viaggi e consulenze e convegni a burocrati e dirigenti se poi i risultati sono questi? Sono gli stessi che vorrebbero censurare internet per fare i loro porci comodi.A tutto questo dobbiamo dire grazie alla nostra classe politica e alle nostre istituzioni e poi la Boldrini chiusa nel palazzo si domanda perchè la gente li insulta e li odia ...esca da Versailles e giri senza scorta nel paese e forse capirà il paese

lawless

Lun, 09/01/2017 - 14:04

Se in questo stato si fossero trovati dei clandestini avrebbero distrutto l'ospedale e ottenuto nel giro di subito posti letto, infermieri e medici. Quanto sopra è solo una mia considerazione leggendo cosa capita in certi centri di accoglienza e alberghi che peraltro ospitano i migranti a spese di tutti noi.

Keplero17

Lun, 09/01/2017 - 14:25

Se butti 4 miliardi per i migranti il risultato è questo. La sinistra si rifiuta di mettere insieme le due cose, le mantiene separate secondo una mentalità dogmatica.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 09/01/2017 - 14:34

@lawless: mi trovi d'accordo

moammhedd

Lun, 09/01/2017 - 14:53

a me questo paese mi sembra una latrina,daltronde la gente questo vuole

manfredog

Lun, 09/01/2017 - 14:54

Come disse il 'Saggioso': 'Dalla terra veniamo e alla terra ritorneremo'(!?). ..!!..Si ma da morti, però, non da vivi..!! mg.

cianciano

Lun, 09/01/2017 - 14:55

Con il premio (inutile/sprecati) di fine anno per i molteplici dirigenti ? pubblici del luogo penso che si sarebbe potuto comperare migliaia di barelle e di letti....

RolfSteiner

Lun, 09/01/2017 - 14:59

Nella Sanita', al Sud come al Nord, ci sono troppi dirigenti. Assumessero piuttosto il personale che svolge la professione medica e soprattutto infermieristica. Meno stipendi milionari ai parassiti del sistema!

moshe

Lun, 09/01/2017 - 14:59

... quando poi si critica il meridione, c'è sempre qualcuno che grida "al razzista"; il guaio è che poi per le cure vengono tutti al nord ed a noi tocca fare liste di attesa di anni !!!

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 09/01/2017 - 15:33

Tranquilli, risolviamo tutto con Parisi che con il suo Megawatt vuole "illuminare il sud". Sì, così si vede meglio la schifezza di questa Italia.

unosolo

Lun, 09/01/2017 - 15:41

se alla sanità c'era una del CDX ? dimissioni dimissioni e tutta la sx in piazza e magari volevano anche quelle del capo regione , dellaprovincia ,del comune e della circoscrizione ? ma essendo tutto sinistrato allora passa come un fotomontaggio e domani nessuno ne parlerà più , il potere del controllo di tutta la Nazione,,,,,,

Ritratto di orione1950

orione1950

Lun, 09/01/2017 - 15:53

Gli unici tagli alla sanità hanno dato questi risultati. Nello stesso tempo tutti gli altri sprechi, nello stesso comparto, sono rimasti gli stessi: costruzioni di nuovi ospedali mai resi operativi, attrezzature mai usate ed ora obsolete, creazione di nuovi dirigenti senza truppa e via dicendo. Tutto questo per oscure clientele politiche e furto di risorse finanziarie.

honhil

Lun, 09/01/2017 - 16:05

Lo Stato, per la Sanità si svena. Ma la Sanità fa sempre più acqua. Del resto, è cosa saputa che la liquidità fa questo effetto. Invece, che fa lo Stato? Suona la carica, per capire come mai la sanità è con il cul@ a terra. Cose da pazzi. Anche se sarebbe meglio dire, cose italiche.

timba

Lun, 09/01/2017 - 16:11

Lawless. Hai ragione. Noi siamo un popolo strano. Maleducato, strafottente, incivile quando non bisogna; ma agnellino, remissivo quando invece dovremmo ribaltare le scrivanie. In un caso analogo gli immigrati avrebbero dato fuoco a tutto. E tranquillo, come dimostrano i casi recenti, non sarebbe successo loro niente. Keplero. Vero. Volevo scrivere proprio questo. 4 miliardi di euro per mantenere dei parassiti fancazzisti, ma poi noi italiani trattati come bestie per i tagli. VERGOGNA.

giovinap

Lun, 09/01/2017 - 16:16

mosche , a noi chi , visto che sei un extracomunitario ? se nel "tuo" nord hai liste di attesa di due anni stai peggio che al sud dove le liste di attesa sono mediamente di 6 mesi .

Ritratto di ateius

ateius

Lun, 09/01/2017 - 16:36

mi domando se un Paese con queste carenze strutturali può permettersi certi ciarlatani solidaristi ad oltranza verso i diseredati del mondo. "Non possiamo restare indifferenti di fronte a chi bussa scappando da guerre e povertà". e di fronte a queste situazioni tace.

Rossana Rossi

Lun, 09/01/2017 - 16:47

Pretendete anche i soldi per gli ospedali e per curare gli italiani? Ma va.....prima bisogna mantenere i clandestini fancazzisti negli alberghi di lusso, solo così, continuando a votare pd saremo ricchi e pieni di 'risorse'............(poveri italiani, che fine meschina!.......)

PerQuelCheServe

Lun, 09/01/2017 - 17:07

Mi e vi chiedo: quanto e quando pagheranno in termini di galera i responsabili di questo e di tanti altri scempi? Che cosa devono fare le persone in questo paese per andare in galera e non uscire più fino alla fine dei loro giorni? Perché chi riduce ospedali, ospizio, istituti di cura, asili, scuole in questi stati pietosi NON sta in una cella di un metro per due con una bella palla di ghisa al piede? Ah, naturalmente i soldi per i risarcimenti ai cittadini vittime di questo schifo dovrebbero venire dalle tasche di chi ha ridotto così questo ospedale (e dovrebbe valere anche per gli altri casi).

PerQuelCheServe

Lun, 09/01/2017 - 17:14

@moshe: Io credo che una persona abbia il diritto di scegliere dove curarsi, anche se l'ospedale dietro casa è bello e funzionante. Il paese è uno solo, è la squallida malagestione di chi ci governa che ha fatto sì che molti se lo siano dimenticato. I "viaggi della salute" che tanti nostri connazionali sono costretti ad affrontare anche per malattie note e curabili mi fanno stringere il cuore, perché queste persone sono COSTRETTE a sobbarcarsi i costi di una trasferta per colpa dell'inefficienza, del menefreghismo, della sciattaria morale e professionale e della propensione criminale di chi gestisce tante delle strutture mediche del nostro paese. Quel che mi abbatte ancor di più è che non vedo un modo serio ed efficace di porre rimedio a questa situazione, forse perché ci siamo accorti dei tarli quanto ormai la barca era già tutta un colabrodo.

Opaline67

Lun, 09/01/2017 - 17:28

VIVA L'ITALIA! 4 MILIARDI L'ANNO PER I MIGRANI ECONOMICI (NON SI OSI CHIAMARLI RIFUGIATI)E ITALIANI CURATI IN TERRA . TUTTO TORNA VERO?

cianciano

Lun, 09/01/2017 - 17:43

per.quel.che serve. Parla per la tua parte di territorio, al Nord la sanità funziona, è dalle tue parti che menefreghismo, assenteismo e clientelismo ai massimi livelli porta tutto il vivere pubblico a quelle condizioni. Non te ne sei ancora accorto ????...o non vuoi ammetterlo.

ziobeppe1951

Lun, 09/01/2017 - 18:41

giovinap...16.16...le liste di attesa al nord arrivano sino a 2 anni perché ci sono gli extracomunitari come te che vengono nella vituperata patania...la cosa non mi riguarda..vado privatamente

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Lun, 09/01/2017 - 18:53

Piena solidarietà ai dirigenti, ai medici ed agli infermieri. Se vi sono colpe, queste vanno ricercate sulle politiche che porta avanti questo indegno Governo, tagli su tutto tranne che per un'accoglienza indiscriminata di clandestini e questo tutto a favore delle famose coop e degli amici degli amici; altro che aprire indagini, questi devono solo sparire!

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Lun, 09/01/2017 - 19:15

De Luca ,invece di preoccuparsi delle fritture di pesce ,dovrebbe preoccuparsi dei suoi cittadini. Sarà che portano più voti le fritture di pesce, comunque invece di inviare gli ispettori, sarebbe più produttivo e meno costoso vergognarsi! Cialtroni comunisti,per voi conviene di più prendere i soldi dallo stato per i CARA, piuttosto che costruire un ospedale, vero, cari elettori, del PD?

laura bianchi

Lun, 09/01/2017 - 19:21

E questo sarebbe un paese civile????? quel paese che così buonista e sollecito nei confronti, dei cosiddetti "ultimi" e che lascia i propri cittadini,ammassati come bestie,per le corsie da terzo mondo,mentre,per gli "ultimi" esistono corsie privilegiate,senza dover attendere....ma qualcuno che si faccia una domanda e si dia una risposta,in questo bailamme c'è? esiste???

jeanlage

Lun, 09/01/2017 - 19:23

Mi chiedo: se avessero chiuso il pronto soccorso per posti esauriti e qualche paziente di conseguenza fosse morto, saremmo stati tutti più contenti?. Oppure dovevano, in un paio di giorno avrebbero dovuto costruire padiglioni nuovi, comprare nuovi letti, ecc.? a Prima vista, mi sembra che all'ospedale di Nola abbiano fatto quello che hanno potuto. Probabilmente, lo stesso non si può dire per la ASL, la regione o il ministero, ma loro preferiscono prendersela con chi sta sul campo ad affrontare le emergenze.

Martinico

Lun, 09/01/2017 - 19:56

Le crisi economiche servono proprio per questo. Per smantellare i servizi pubblici e diminuire i diritti sociali. Ecco perché vengono create a tavolino, proprio da coloro alla quale paghiamo lauti stipendi. zzzzzz Continuiamo a dormire...

moshe

Lun, 09/01/2017 - 20:07

giovinap, come veggente vali molto poco se pensi che sia un extracomunitario, in quanto al fatto che buona parte del meridione venga a curarsi al nord è un dato di fatto, informati meglio!

Jimisong007

Mar, 10/01/2017 - 01:34

Ma scusate era meglio se avessero rifiutato i ricoveri come fanno tutti gli ospedali? almeno un minimo di cure è meglio di rimandarli a casa, queste sono scene di guerra, la vergogna è nello stato che importa malattie che erano state praticamente debellate

elgar

Mar, 10/01/2017 - 07:36

Io non butterei la croce sui medici per i quali De Luca ha aperto le procedure di licenziamento perchè, in questo caso, secondo me non hanno colpa. Cosa avrebbero dovuto fare se la capienza è limitata a 150 e ne arrivano più del doppio anche se eccezionalmente? Non è compito dei medici comprare letti e barelle nè costruire ospedali. Hanno preferito curare lo stesso i pazienti sebbene sotto organico e in condizioni particolarmente critiche anzichè rimandarli via dopo aver comunque pregato chi di dovere di mandarli altrove. E' compito semmai della politica e di chi amministra la Regione provvedere alla logistica e all'edilizia per gli ospedali. Fossi in De Luca mi farei un bell'esame di coscienza prima di licenziare il personale medico al quale darei invece un riconoscimento per come ha lavorato nonostante tutto.

soldellavvenire

Mar, 10/01/2017 - 08:01

la sanità pubblica italiana è una delle MIGLIORI AL MONDO se voi foste davvero patrioti certe notizie non dovreste neppure leggerle, e neppure rimbalzarle dopo faccebuche e repubblica, poi! chiedetevi piuttosto com'è che la campania a strutture private è seconda solo alla lombardia, e come mai in caso di emergenza i "codici verdi" non vengono dirottati su quelle: già, chi paga?

Marzio00

Mar, 10/01/2017 - 08:21

Mi dicono che situazioni analoghe si vivono all'Ospedale di Genova San Martino...... ormai siamo con le pezze al sedere.

Ritratto di asimon

asimon

Mar, 10/01/2017 - 08:27

d'accordo che nel settore pubblico e in particolare nella sanità ci sono molti imboscati e nullafacenti ma almeno in questo caso all'ospedale di Nola dovrebbero premiare quegli operatori che comunque anche per terra hanno dato le prime cure a chi ne aveva bisogno. non è certamente una loro colpa se mancano posti letto in una situazione poi di emergenza Chissà perché nessuno si è scandalizzato e non hanno fatto alcun servizio televisivo per la circolare dall'Azienda Ospedaliera di Cagliari che invitava a bloccare i ricoveri e dimettere i pazienti per fare posto all'ondata di clandestini in arrivo

gneo58

Mar, 10/01/2017 - 08:34

invece dei tagli alla sanita' pensate ai tagli dei vostri piu' che lauti stipendi, e non parlo solo dei politicanti ma ache di tutta quella marea di segretari, sottosegretari, amministratori, dirigenti e compagnia bella che sommati anno 10 volte quello che si intascano gli "onorevoli". I medici, n quell'ospedale, non potevano fare altro, anche io avrei accettato un paziente mettendolo a terra su una coperta piuttosto che rimandarlo indietro.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 10/01/2017 - 08:34

ma dove le hanno preso quelle immagini nel Bangladesh?

gneo58

Mar, 10/01/2017 - 08:43

per silvano45 - in Italia qualcuno (anzi tanti) che pagano ci sono - sempre, e sempre di piu'- noi,

Ritratto di nando49

nando49

Mar, 10/01/2017 - 09:51

Forse questa situazione come molte altre nella sanità italica sono dovute ai continui tagli che ogni ministro dei governi PD attua facendoli passare come "riforme".

Ritratto di perigo

perigo

Mar, 10/01/2017 - 10:00

Chiunque abbia fatto fronte all'emergenza con i mezzi che gli sono stati messi a disposizione andrebbe considerato un eroe ed un modello di civismo, a cui apporre una medaglia al petto! Chiunque metta gli operatori sanitari in condizioni di lavorare in questo stato, andrebbe arrestato. Seduta stante! Questa la vera storia! Ma l' "ammuinapopolo", attualmente in capo alla regione Campania, (cosa, se non del PD (ex PCI)?), adesso ne farà un'occasione in più per far vedere quanto è bravo lui, quanto è buono lui, quanto è efficiente lui, quanto risolve tutto, lui...

Emiliotoscana

Mar, 10/01/2017 - 10:35

La colpa è dei medici? e tutti quei dirigenti incapaci e vagabondi che dirigono Asl locale,ed il grande De Luca cosa fanno. Fino a quando ci saranno i politici a dirigere questi carrozzoni non risolveranno NIENTE. Anzi loro essendo incapaci faranno carriera.

ilbelga

Mar, 10/01/2017 - 10:36

la migliore sanità al mondo! si però quando paghi...