Non ha il certificato medico? L'immigrato non può entrare in città

Da un mese decine di immigrati bivaccano in città. Il sindaco Canepa: "Devo tutelare la sicurezza e la salute dei nostri cittadini e dei nostri turisti"

Alassio chiude le porte della città. Il sindaco Enzo Canepa, espressione di una lista civica vicino al centrodestra, ha firmato una ordinanza in cui vieta l'ingresso in città agli immigrati sprovvisti di un certificato sanitario.

L'ordinanza si chiama "Tutela sanitaria". Per entrare nella città del celebre Muretto gli extracomunitari dovranno dimostrare di non avere malattie infettive e trasmissibili. Una decisione per alcuni estrema, per molto obbligata dopo che, dal mese scorso, sono arrivate in città svariate decine di immigrati che provengono da Paesi in cui sono presenti malattie come tubercolosi, scabbia, Aids, ebola e dove la profilassi non è adeguata. L'ordinanza del sindaco, che nei giorni scorsi si era rifiutato di accogliere otto immigrati impostigli dal Viminale, impedisce agli stranieri senza certificato medico di insediarsi anche occasionalmente nel Comune. "Questa disposizione, che serve a tutelare la sicurezza e la salute dei nostri cittadini e dei nostri turisti - commenta Canepa - è divenuta necessaria come risposta alla situazione di emergenza e all’invasione incontrollata del territorio nazionale avvenuta negli ultimi mesi".

Commenti

kayak65

Gio, 02/07/2015 - 16:57

mandateli nei comuni a guida pd e sel. e se li rifituano tacceteli di razzismo. forse e' la volta buona che I caproni rossi scornati si rendano conto dei loro mali

rinaldo

Gio, 02/07/2015 - 17:01

BRAVO !!!!!!! Si fa così

Ritratto di sitten

sitten

Gio, 02/07/2015 - 17:02

Mandiamoli a casa della sboldrina, vendolino, renzino, serracchianini, etc.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 02/07/2015 - 17:08

Bravo Sindaco, se il Governo centrale fa acqua da tutte le parti, per non dire altro, è sacrosanto che altri tutelino i cittadini!

magnum357

Gio, 02/07/2015 - 17:19

Fa bene !!! prima la salute e la sicurezza dei cittadini !!! Colpa del Viminale con Alf-ANO che è andato a prenderli !!!!

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 02/07/2015 - 17:21

SINDACO PREVIDENTE E SERIO. BRAVO.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Gio, 02/07/2015 - 17:24

Meno male che in Italia c'è ancora qualcuno che abbia buon senso!! Cosa di cui alcuni nostri ministri a Roma sono abbondantemente sprovvisti. Vero ALFANO????????

maurizio50

Gio, 02/07/2015 - 17:33

La riscossa degli Italiani onesti contro la prevaricazione e la invasione organizzata dalla sinistra deve partire dai Sindaci , difensori dei cittadini . Forza Sindaci : L'Italia è stanca di subire l'invasione africana e asiatica orchestrata da Chiesa e Comunisti!!!!!!!!!!!!

vince50

Gio, 02/07/2015 - 17:39

Le malattie ci saranno e anche trasmissibili,gli unici ad esserne immuni sono i responsabili(purtroppo).

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 02/07/2015 - 17:40

Adesso finisce inquisito

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 02/07/2015 - 17:44

Sappiate che NON è uno scherzo, ma il sottoscritto per poter avere la residenza in Nicaragua, tra i vari documenti ha dovuto presentare anche un certificato di buona salute, redatto dal medico curante in Italia, vidimato dalla ASSL dalla quale il medico dipende,autenticato dalla prefettura e vistato dal consolato del Nicaragua a Roma. In ITALIA INVECE!!!!!! Saludos dal Nicaragua

Ritratto di danutaki

Anonimo (non verificato)

roberto zanella

Gio, 02/07/2015 - 18:44

belin..Canepa sei forte..!!

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 02/07/2015 - 18:48

...Solidarietà al sindaco Enzo Canepa! Un italiano vero!

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 02/07/2015 - 19:17

Come sempre, in questo Paese di m...., le soluzioni devono venire dal basso, esponendosi sempre i più deboli e meno coperti. ONORE a questo Sindaco che fa ciò che i caproni al governo non hanno le palle di fare.

rossini

Gio, 02/07/2015 - 19:30

Questo sì che è un Sindaco che ha a cuore il benessere e la salute dei suoi conterranei. Cari cittadini di Alassio, tenetevelo caro, caro. Di questi tempi è merce rara.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Gio, 02/07/2015 - 19:39

Questa notizia mi conferma che mezzi legali di contrasto ci sono. Basta conoscerli ed applicarli. Spero che da domani molti sindaci si facciano dire dal collega di Alassio quali sono gli articoli di legge a sostegno della sua ordinanza. Sekhmet.

Tikitaka

Gio, 02/07/2015 - 19:55

Bravo sindaco ma qualcuno ti dirà sicuramente che questo è razzismo

lento

Gio, 02/07/2015 - 20:03

I Sindaci Uomini Veri esistono !! La tutela dei cittadini Italiani e' cosa di assoluta priorita'!!!

Ritratto di Marcoleon2k

Marcoleon2k

Gio, 02/07/2015 - 20:33

Sacrosanto !!!

marcomasiero

Gio, 02/07/2015 - 21:01

PIU' che giusto ! il sottoscritto, come chiunque in quegli anni vi risiedeva, in SLovacchia per 3 anni, (95-97 compresi), si è dovuto sottoporre a ovvia giustissima visita medica di controllo annuale. Qua in Italia invece accoglierebbero pure i contaggiati da ebola in nome della "solidarietà"

seccatissimo

Ven, 28/08/2015 - 14:34

x MARCOMASIERO. Il fatto è che la nostra Costituzione è illiberale, ademocratica ed è caratterizzata fortemente dall'influenza deleteria dei comunisti di quando venne scritta, inoltre ogni suo dettame e principio si presta ad essere facilmente eluso ed infatti sebbene venga ipocritamente considerata sacra dalle istituzioni pubbliche queste stesse la considerano in realtà pura carta straccia. Aggiungiamo che i nostri parlamentari ed il nostro governo sono formati da individui il cui QI è inferiore a quello delle oche ed ecco spiegato perché siamo messi così male in merito a qualsiasi problema ed argomento di interesse pubblico e/o privato.