"Non italiani" sarete voi

Ma siamo sicuri che quelli di Goro stiano dalla parte sbagliata? Che "non italiani" siano invece quelli che hanno permesso questa enorme tragedia?

Ci sono verità inquietanti nei numeri appena elaborati dal ministero degli Interni sull'emergenza immigrazione. E ci sono ipotesi allarmanti nelle carte dell'inchiesta, con duecento indagati, che la procura di Bologna ha aperto sul traffico di minori e sul fenomeno dei finti minori che l'immigrazione si porta appresso. In entrambi i casi si tratta di verità che non coincidono con il «racconto» ufficiale che viene fatto da autorità e, purtroppo, dalla maggior parte dei mezzi di informazione. Certo, le lacrime delle donne nigeriane respinte dai posti di blocco degli abitanti di quella piccola frazione di Goro fanno riflettere. Vittime dell'ignoranza, della paura e del razzismo dicono i più. Vittime di una grande bugia, diciamo noi, che a Goro, dove i contadini e i pescatori hanno mani e piedi grossi ma cervello fino, hanno capito prima che altrove e che trova riscontro nelle carte e nei numeri che pubblichiamo oggi.

Il problema è che quelle nigeriane fanno parte di un esercito di invasione che sta entrando come un coltello nel burro nelle nostre vite. Nel 2014, anno di insediamento del governo Renzi, sono entrate clandestinamente in Italia 66mila persone. Quest'anno siamo già a 171mila (e ancora mancano due mesi alla fine dell'anno) di cui 16mila minori, o presunti tali, non accompagnati. Di questi 171mila solo 5mila sono stati dirottati in altre nazioni, alla faccia degli accordi europei, e solo 13mila sono assistiti e controllati in centri di prima accoglienza. Ben 133mila vagano liberi e allo sbando dentro e fuori da strutture temporanee: case e alberghi requisiti, ma anche bivacchi improvvisati nel cuore delle città.

Questo dicono i numeri che Renzi si guarda bene dal trasformare in slide di cui vantarsi. Se a questo aggiungiamo che solo una piccola parte degli immigrati ha i requisiti di profugo e che la magistratura ha messo nel mirino organizzazioni criminali nazionali e internazionali, addirittura Stati esteri, che si adoperano per fare passare come minorenne chi minorenne non è, ecco che sorge spontanea una domanda: ma siamo sicuri che quelli di Goro stiano dalla parte sbagliata? Che «non italiani» siano invece quelli che hanno permesso, assecondato e nascosto questa enorme tragedia?

Commenti

sibieski

Sab, 29/10/2016 - 14:26

è troppo tardi, l'Italia è perduta, non si può combattere contro l'alleanza tra comunisti-democristiani e grosso capitale...i nostri figli dovranno emigrare..del resto i migliori l'hanno capito e se ne stanno andando.

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Sab, 29/10/2016 - 14:34

Questo periodo storico che stiamo attraversando è il più buio ed il più costellato da superficialità, scarsa capacità, sudditanza verso altri paesi UE, sudditanza da un ex presidente che dovrebbe stare ai giardini invece di interferire nelle nostre vite, ha già fatto abbastanza come lui solo Scalfaro e Ciampi hanno fatto danni ma mai come lui. Le stupidaggini che media vicini alla sinistra che il PD cerca di propinarci tutti i giorni, ormai non incantano più nessuno, ed era ora che il popolo UNICO SOVRANO se ne accorgesse e cominciasse ad insorgere, è ora di cambiare ed anche di corsa.

contractor

Sab, 29/10/2016 - 14:38

"Quando avevo cinque anni mia mamma e mio padre sono morti e sono stata affidata ai nonni. Purtroppo mio zio ci maltrattava, ci faceva stare molto male e sono scappata." queste le parole colte dad una delle aspiranti-profughe Nigeriane dirette a Goro; a proposito gli otto famosi bambini non ci sono mai stati.Io credo che bisognerebbe sempre partire dallo specifico; se anzichè ragazzotte nigeriane (in fuga dallo zio che le trattave male) ci fossero state famiglie di Siriani con mutilati e/o feriti di guerra..sicuramente le cose sarebbero andate diversamente.

Opaline67

Sab, 29/10/2016 - 14:38

NON ITALIANO E' CHIUNQUE ANCORA ACCETTI L'INVASIONE MOSTRUOSA COME QUELLA CHE CI STA CANCELLANDO...

contractor

Sab, 29/10/2016 - 14:41

Riporto da una intervista online:"Quando avevo cinque anni mia mamma e mio padre sono morti e sono stata affidata ai nonni. Purtroppo mio zio ci maltrattava, ci faceva stare molto male e sono scappata." questo quanto dichiarato da una delle aspiranti-profughe Nigeriane dirette a Goro; a proposito gli otto famosi bambini non ci sono mai stati.Io credo che bisognerebbe sempre partire dallo specifico; se anzichè ragazzotte nigeriane (in fuga dallo zio che le trattave male) ci fossero state famiglie di Siriani con mutilati e/o feriti di guerra..sicuramente le cose sarebbero andate diversamente.

potaffo

Sab, 29/10/2016 - 14:43

Goro è lo specchio della vera Italia. Tutti gli altri sono traditori a cui bisognerebbe requisire i beni da destinare al terzo mondo ed essere esiliati in Africa. La cultura terzomondista è "l'avanguardia" no? Non credo che dovrebbero avere niente da obbiettare.

Popi46

Sab, 29/10/2016 - 14:46

Gent.Direttore,sa qual è il problema? Che la sinistra non ammetterà mai la scoperta dell'acqua calda, neppure quando saremo tutti morti ustionati. Noi,piccoli luridi,egoisti,sporchi capitalisti,ecc..Sono contenta di essere ormai vecchia cosicché madre natura mi risparmierà lo strazio legato alla fine della civiltà che ho conosciuto.SONO CON GORO! Popi46

mutuo

Sab, 29/10/2016 - 14:47

I cittadini di Goro sono stati accusati di razzismo sbeffeggiati sulle Tv ed i Giornali, sono però dalla parte giusta i primi a ribellarsi ad una invasione incontrollata. Gli irresponsabili non sono i cittadini di Goro, ma i nostri governanti, la chiesa e tutta la Lobby radical chic che imperversa nel nostro paese.

Malacappa

Sab, 29/10/2016 - 14:49

Chiaro che quelli di Gorino sono dalla parte giusta le lacrime di coccodrllo di quelle nullafacenti punta di lancia di un invasione che i traditori della patria stavano macchinando, onore alla gente di Gorino che ha detto NO NO e NO l'Italia siamo noi lavoratori gente onesta,ah ho comprato le vongole di Gorino eccellenti.

MilanoMerano

Sab, 29/10/2016 - 14:52

Guarda tutti questi chirurgi, ingegneri e baby-migranti.....

Ritratto di il navigante

il navigante

Sab, 29/10/2016 - 15:03

A volte basta una piccola "breccia" e anche un grande muro può crollare. Forza italiani e italiane, smettiamola di essere - pecore matte ma ricordiamoci piuttosto che Romolo e Remo da cui secondo la leggenda nacque Roma, erano figli di Rea Silvia (Rhea Silvia), discendente di Enea, e di Marte, due grandi guerrieri. Drizziamo perciò la nostra schiena e fuori i petti e leviamoci di torno (per non dire volgarmente dalle palle) questi traditori della Patria che vogliono s-governarci.

Claudio Antonaz

Sab, 29/10/2016 - 15:12

Matteo Renzi, in un discorso di non molto tempo fa, che a me fece molto male, pronunciato a una festa dell'Unità - non l'unità d'Italia - divise gli italiani in due categorie: gli "esseri umani" e le "bestie". E nella categoria delle bestie mise coloro che osano elevare critiche contro questo assurdo buonismo immigrazionista che permette a una marea di gente di sbarcare "legalmente" in Italia; senza che avvengano i dovuti accertamenti sul paese di provenienza, e sulla reale identità e sugli antecedenti di questi "rifugiati", e senza che si cerchino di valutare le conseguenze di questo abusivismo immigratorio, per il quale l'Italia, paese già in preda al caos e agli odi civili, finirà col pagare un prezzo molto alto.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 29/10/2016 - 15:13

Fraterna solidarietà agli ITALIANI di Goro. Uno scandalo nello scandalo, il tutto gestito dalla sinistra con Alfano al volante. Dire che gli Italiani dovrebbero "venire" prima degli immigrati clandestini dovrebbe essere superfluo, ma con Renzi al comando è doveroso farlo.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Sab, 29/10/2016 - 15:19

Siamo certissimi che quelli di Goro fanno schifo e che la chiesa dovrebbe vietar loro di tenere il crocifisso in casa

Ritratto di alelepri

alelepri

Sab, 29/10/2016 - 15:20

Parole sante direttore!

Tuvok

Sab, 29/10/2016 - 15:22

Le donne che volevano portare a Goro sono NIGERIANE? Come dice il GUARDIAN che è anche un giornale di sinistra, ma che quando l’evidenza è INNEGABILE è abbastanza obiettivo, SECONDO L’ONU l’80% delle donne Nigeriane arrivate in Italia coi BARCONI veranno avviate alla prostituzione. .COPIA/INCOLLA TITOLO e SOTTOTITOLO:“Trafficking of Nigerian women into prostitution in Europe 'at crisis level'- UN says 80% of the Nigerian women who came to Italy by boat in the first half of 2016 will be trafficked into prostitution” È evidente che le signore sono state accompagnate sui barconi dai futuri sfruttatori e nel territorio avranno ovviamente dei contatti che li aiuteranno a mettere in piedi la lucrosa ”attività”. Cittadini di Goro, vi siete SALVATI per un PELO.

venco

Sab, 29/10/2016 - 15:24

Chi vuole e difende l'immigrazione clandestina è un nemico e traditore degli italiani, e va combattuto. Se questi immigrati sono poveri o perseguitati anche presunti, vanno aiutati SOLO a casa loro.

pc64

Sab, 29/10/2016 - 15:25

Un tempo nenche lontano, solo pochi anni fa, gli italiani si sarebbero fatti in quattro per aiutare dodici donne, fossero gialle, nere o anche verdi. Se adesso non accede più, se le cose sono arrivate a questo punto, è solo colpa dei catto-comunisti, che con il loro buonismo peloso, fatto sulla pelle e a spese degli italiani onesti, hanno completamente degradato la nostra nazione.

fer 44

Sab, 29/10/2016 - 15:31

@Popi46: sei vecchia? e io che sono del '44 cosa dovrei dire? Ma lo sai che io lavoro ancora nella mia fabricheet (ora sono rimasto solo con un paio di collaboratori saltuari e un'impiegata e ogni 3 settimane circa, la sera, finito di lavorare, vado a casa, mi faccio una doccia veloce e poi mi "sparo" 565 km. senza fermarmi fino in Germania, e nella notte tiro via a 200 km/h ? A me girano i cosidetti, non per me, ma per i miei tre nipoti!!! Che mondo gli lasciamo???

Keplero17

Sab, 29/10/2016 - 15:31

Se si pensa che l'atteggiamento del governo sia passivo nei confronti del fenomeno migratorio, si sbaglia di grosso. Certo non è stato renzi a sollevare le primavere arabe, lui è l'ultimo anello della catena di montaggio. Il problema è più ampio, si vuole sradicare il nazionalismo dei singoli stati europei, perché è altamente pericoloso per una parte degli italiani uniti da un vincolo sociale e religioso, persone intelligentissime che sono nei posti di comando in tutti i settori più importanti. Orbene queste persone sanno benissimo che il nazionalismo è pericoloso per loro e la loro risposta è immettere in Italia persone di altre religioni soprattutto islamica, di altre etnie, in modo da rendere l'Italia uno stato similare agli usa, dove loro sono al vertice della società pur essendo appena il 2% della popolazione americana, ne controllano tutto.

Tuvok

Sab, 29/10/2016 - 15:45

Ad integrazione del mio commento precedente (15:22) dove scrivo “È evidente che le signore sono state accompagnate sui barconi dai futuri sfruttatori e nel territorio avranno ovviamente dei contatti che li aiuteranno a mettere in piedi la lucrosa ”attività”” vorrei specificare che con questa frase mi riferisco all’80% citato dall’ONU e non necessariamente alle nigeriane portate a Goro, ovviamente nessuno può sapere se rientrano nell’80 o nel restante 20%. Ciononostante, con queste STATISTICHE e data la LEGGEREZZA e INCOSCIENZA per usare un eufemismo, con cui viene gestita la cosiddetta “accoglienza” ribadisco che i cittadini di Goro hanno comunque corso un bel rischio e hanno fatto BENISSIMO a non accogliere queste persone.

Fjr

Sab, 29/10/2016 - 15:49

Luigipiso immagino che stesse facendo del sarcasmo, perché' se così non fosse allora ci meritiamo veramente di affondare

CALISESI MAURO

Sab, 29/10/2016 - 15:58

bene luigi piso, ne riparleremo e presto

steacanessa

Sab, 29/10/2016 - 16:14

VIVA GORO!

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 29/10/2016 - 16:18

Sbaglio o qualcosa di simile è successo un paio di giorni fa in provincia di Bari???ÈEE Luiginopisolo15e19!!!! FAMMI SAPEREEE!!!lol lol #TRAGHETTATORIACASACOLNO.

immigrato51

Sab, 29/10/2016 - 16:21

Renzi deve andarsene, ci ha inguaiati con i neri.

VittorioMar

Sab, 29/10/2016 - 16:26

..ce lo dirà il REFERENDUM chi sono i non "ITALIANI"..tutti quelli del "SI"!!!

mareblu

Sab, 29/10/2016 - 16:36

X luigipiso gli invasori li paghiamo noi. se vietassero quello che dice lei non e' come il portafogli pieno, il quale ti fa vivere bene. Ma poi che cosa c'entra il crocifisso in tutto cio'.

Ritratto di rodolfo47

rodolfo47

Sab, 29/10/2016 - 16:51

Il caso di Goro che all'inizio ha fatto sdegnare i radical chic di sinistra che hanno tacciato gli abitanti di questo paese di razzismo si sta rivelando la cartina di tornasole che smaschera i loschi traffici che la sinistra sta facendo per guadagnarci sopra impoverendo L'Italia e ridurla a una provincia islamica. Gli abitanti di Goro gente che si guadagna da vivere con il sudore della fronte e che votava a sinistra a capito il gioco di questi finti buonisti e ha detto basta facendo così ragionare molta gente, e facendo infuriare i grandi capi del PD...ma non finisce qui.

freddip

Sab, 29/10/2016 - 16:51

Non capisco come noi italiani, che di nostro per la congiuntura negativa abbiamo milioni di disoccupati, possiamo sopravvivere all'invasione di masse di africani che credono il nostro paese un bengodi. Si, certi sindaci, volonterosi ma secondo me molto poco avveduti cercano di impiegare i profughi in lavori socialmente utili senza pensare che spetterebbero invece alla massa di disoccupati italiani. Profughi che vogliono lavorare più italiani che vogliono lavorare faranno si che il nostro paese tassato tutto quello che c'è da tassare non possa più mantenere sia gli uni che gli altri. E allora saranno dolori per tutti.

tuttoilmondo

Sab, 29/10/2016 - 16:56

Keplero17 Sab, 29/10/2016 - 15:31 - Il pericolo non viene dal nazionalismo ma dall'imbecillità. Non bisogna essere nazionalisti? Bisogna essere come gli USA? Ma gli USA sono il paese più nazionalista del mondo!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 29/10/2016 - 17:07

E continuano a non pubblicarmi!

AndreaT50

Sab, 29/10/2016 - 17:08

Concordo ma ormai l'Italia é perduta salvo che non ci sia un radicale cambiamento.

hornblower

Sab, 29/10/2016 - 17:11

"Non italiani", lo saremo tutti quanti, se non ci decidiamo a fare la vera rivoluzione, per mandare in esilio questo branco di criminali, la cui presa per i fondelli ha superato ogni limite.

asalvadore@gmail.com

Sab, 29/10/2016 - 18:05

Benvenuti ad Afritalia. Complimenti al governo e in particolare al sommo cervello di Alfano.

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 29/10/2016 - 18:41

Omar 17e07 sei diventato come la conviene!!!!lol lol.

killkoms

Sab, 29/10/2016 - 19:11

finalmente degli elettori dei compagni capiscono di essere solo trattati da utili idioti!

Valvo Vittorio

Sab, 29/10/2016 - 20:11

Io avanzo un'altra certezza: la sinistra vuole demolire il sistema democratico per creare dalle ceneri il regime comunista con irrilevanti modifiche.

Martinico

Dom, 30/10/2016 - 09:10

Noi Italiani siamo stati da sempre un popolo di brave persone con una spiccata tendenza all'allegria, al valore della vita alla socievolezza e la grande umanità, all'attaccamento alla Patria. Ci stanno portando invece alla insofferenza alla disumanità alla perdita della nostra identità. Mai avremmo rifiutato ai bisognosi accoglienza se vi fossero stati assicurati sicurezza e ordine. Oggi questa "voluta e studiata" situazione ci fa vivere nel letamaio e pericolosità continua. Noi non siamo razzisti. Mai lo siamo stati. Ora però bisogna difenderci, difendere il nostro futuro la nostra appartenenza al paese che in tutto il mondo ci ha visto invidiati e ammirati. Riprendiamoci le nostre vite riprendiamoci il nostro più bel sorriso.

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 30/10/2016 - 10:52

Questi (i governanti) non sono solo non italiani ma sono dei bastardi che dell'Italia se ne infischiano e guardano solo gli interessi loro e del proprio partito. Prima o poi si voterà e spero solo che finalmente l'elettorato di cdx si rechi a votare, anche otturandosi il naso.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Dom, 30/10/2016 - 11:01

I sopravvenuti diffusi esercizi di retorica della deplorazione della resistenza del villaggio erano talmente scontati da risultare banali.La radicalchikkeria-guardacaso,tutta sinistrosa-sta imbastendo giudizi negativi più che severi dove confluiscono e si mescolano declaratorie grottesche,ridondanze ad effetto,patenti e disconoscimenti del cxxxo.Segni di analisi seria del fenomeno?Non pervenuti. Siamo alla fiera della solita fiaccheria italiota,del provincialismo,dell' amnesia,del 'basta che ce sta o sole'.Persino le truffaldine figure apicali responsabili del disastro che,da irresponsabili o da collusi,ci stanno imponendo nel modo più vile e subdolo possibile,impudicamente ritirano fuori dall'ombra la faccia (fino a ieri nascosta per ovvi noti ripugnanti motivi)e bagnano il biscotto in questa grassa zuppa di ipocrisia e affettazione.Ma la puzza d'inganno li segue e li scredita.Nessuna riflessione:si vendicheranno,ovviamente;ma così attizzeranno fuochi imprevedibili.

Ritratto di malatesta

malatesta

Dom, 30/10/2016 - 14:23

Ha perfettamente ragione ..ma non solo...ho sentito una intervista alla KYENGE e sono rimasto veramente stupito...la Cecile ha detto che le migrazioni che interessano tutto il Pianeta vanno LEGALIZZATE e bisogna investire nei paesi di origine da cui i migranti scappano...ESATTAMENTE QUANTO SALVINI e non solo lui STA DICENDO DA ANNI!!...a quanto pare un cervello ce l'ha pure lei..adesso le "replicanti" piddine, cambieranno disco?

Ritratto di alejob

alejob

Dom, 30/10/2016 - 18:02

Come sempre i miei commenti non vengono trascritti. Giornalisti avete un grammo di materia grigia, che ancora FUNZIONA. Ora vediamo se è vero. Cosa vi dice il PONTE CROLLATO. Vorrei la vostra risposta diretta ma essendo questa impossibile, ve la DO IO, perché sicuramente non arrivate. La correlazione : (il PONTE e ITALIA)- (il CAMION carico con 110 Tonnellate, sono i Profughi o Clandestini). Il PONTE è l'Italia che sotto il peso di questi INVASORI CROLLERA' e farà DISASTRI, se non ci si mette in testa che sono troppi. Il PONTE era pericolante, come l'Italia povera e senza lavoro. Al PONTE è mancata la MANUTENZIONE, all'Italia mancano UOMINI con cervello, frenare questa INVASORI.

Ritratto di alejob

Anonimo (non verificato)