Non pagano maxi-cena: rom restano impuniti anche dopo cinque anni

In 120 hanno mangiato pagando solo una minima parte del conto. I ristoratori sporgono denuncia ma dopo cinque anni il giudice rinvia ancora

Un classico pranzo di fidanzamento, con centoventi invitati e un maxi-conto da 4mila euro. Protagonisti (e promessi sposi) due nomadi veneti.

Tutto sembra procedere per il meglio, quando arriva il momento del conto e i due fidanzati si dileguano senza pagare il conto. Era il febbraio del 2010, quando al ristorante "Tegorzo" di Alano di Piave, nel Bellunese, una ricevuta da 4260 euro per il pranzo di fidanzamento rimase inevasa per molto tempo. Solo dopo insistenze e richieste ne arrivarono 700. Gli altri 3560? Sino ad ora, mai visti.

Così sono finiti a processo per insolvenza fraudolenta Eros, 24 anni, Guido (50), Colombo (44) e Rodolfo (40) Levak, tutti di etnia rom e residenti nel Trevigiano (Castelfranco, Paese, Oderzo e Istrana). Durante l'udienza di ieri, però, per i proprietari del ristorante è arrivata l'ennesima beffa: il giudice ha rinviato l'udienza al 24 settembre. Dopo cinque anni non è ancora possibile ottenere giustizia.

Commenti

EFISIOPIRAS

Ven, 22/05/2015 - 17:04

COME I NTANTE ALTRE CATEGORIE ESISTONO LE PERSONE ONESTE ED EFFICIENTI R QUELLE DISONESTE E DEFICIENTI . INDOVINATE QUALE CATEGORIA E' INSERITO UN GIUDICE DI QUESTO TIPO??

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Ven, 22/05/2015 - 17:10

Va bene ma il ristoratore non poteva farsi lasciare un congruo anticipo? sapendo con chi aveva a che fare poi !!

epc

Ven, 22/05/2015 - 17:15

Eccheccavolo, ha fatto bene il giudice a rimandare! Mica ci hanno tempo i giudici per 'ste cavolate! C'è da inquisire Berlusconi per qualcosa, perbacco, mica abbiamo tempo da perdere!

magnum357

Ven, 22/05/2015 - 17:15

CHE SCHIFO !!!!!! Neanche di fronte all'evidenza dei fatti i giudici si muovono !!!! Proprio conciata male l'Italia e per questo nessuno vuole investire soldi da noi per via della mancanza di legalità e di certezza della pena !!!!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 22/05/2015 - 17:19

hahaha che schifo

angeli1951

Ven, 22/05/2015 - 17:29

Ci si meraviglia? Guardate che questa è la normalità per gli intascatori di stipendio dipendenti dal ministero della giustizia (si fa per dire)

VittorioMar

Ven, 22/05/2015 - 17:44

..sono sempre sporchi di oro di dubbia provenienza,bastava pignorarli ..per pulizia!!

Ritratto di bobirons

bobirons

Ven, 22/05/2015 - 17:44

Niente di nuovo. Io ho iniziato una causa ed il TAR dopo cinque anni l'ha annullata perché ... troppo vecchia. Si fossera dati una mossa prima, no ?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 22/05/2015 - 18:09

Niente di nuovo sotto il Sole....

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Ven, 22/05/2015 - 18:15

VOI LI CHIAMATE FESSI? IO NO,PROVATE VOI AL BAR A NON PAGARE IL CAFFè..

filder

Ven, 22/05/2015 - 18:15

Il giudice sta prendendo tempo per studiare come fare che siano i ristoratori a risarcire i rom.

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Ven, 22/05/2015 - 18:16

CHE RISTORANTE è? VORREI PROVARE IO ANDREMO IN CINQUE.

Blueray

Ven, 22/05/2015 - 18:20

Oggi come oggi bisogna arrangiarsi da soli. Il ristoratore si faccia furbo e quando vede i soggetti che ha davanti faccia un preventivo e chieda il pagamento anticipato. Purtroppo c'è sempre qualcuno che ci casca

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 22/05/2015 - 18:27

CAMPA CAVALLO!! Che l'erba cresce, diceva sempre mia nonna!!!!LOL LOL. Saludos dal Leghista Monzese. PS L'IVA sull'importo della fattura NON pagata però,lo STATO l'ha gia incassata.

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Ven, 22/05/2015 - 18:42

se chiedeva un anticipo lo menavano o gli sfasciavano il locale per mancanza di fiducia,lui avrebbe chiamato i carabienieri o la polizia e quelli venivano il giorno seguente, ajajaja che comicità in questa nazione italiana.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Ven, 22/05/2015 - 18:47

A fronte dell'ennesimo comportamento criminale da parte di zingari e alla compiacente disponibilità del giudice, qualcuno trova modo di commentare facendo capire che, sotto sotto, è stata colpa dell'ingenuità dell'albergatore! E' il concetto del "furbo" di origine meridionale che oggi viene assunto a complimento ma che fino ad alcuni anni fa qui al nord era solo un'offesa.

CONDOR54

Ven, 22/05/2015 - 23:43

e quando mai gli zingari pardon i rom pagono loro risquotono sempre pardon rubbono sempre e se fanno credito bene locandieri scrivete sul ghiaccio e quando si scioglie sarete sicuramente pagati con un paghero'''"

BiBi39

Sab, 23/05/2015 - 04:33

No. Il Giudice di norma deve rinviare la prima udienza che serve a controllare che yutti i convocati diano stati formalmente avvisati.poiche' spesso manca una comunicazione o c'e' un avviso imviato a mezzo posta vhe non e' stato recapitato

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Sab, 23/05/2015 - 10:08

AVREI VOLUTO VEDERE IL GIUDIZIO DI UN GIUDICE SE UN POVERO PENSIONATO NON AVESSE PAGATO IL CONTO...

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Sab, 23/05/2015 - 18:24

Egregio BiBi39, l'articolo innanzitutto non precisa se quella fosse la prima udienza o meno ma comunque è capitato a me in una causa civile che l'udienza con la quale si andava a sentenza, per assenza del legale della controparte, sia stata rinviata di 2 anni e mezzo! Qualcuno mi dovrebbe spiegare la motivazione tecnica o giuridica per la quale una udienza conclusiva di un processo civile nella quale doveva semplicemente essere data lettura del dispositivo finale doveva subire un rinvio di ben 2 anni e sei mesi a causa della mancanza del legale di controparte! Queste sono indecenze che accadono sono in Italia!