Non paghi le multe? Ti pignorano lo stipendio

Non paghi la multa? Ti pignorano lo stipendio. A passare alla maniere forti è stato il Comune di Cinisello Balsamo, alle porte di Milano

Non paghi la multa? Ti pignorano lo stipendio. A passare alla maniere forti è stato il Comune di Cinisello Balsamo, alle porte di Milano, dove l'avvocato Marco Sarteschisi sta avvalendo addirittura del Regio decreto n.639 del 1910, grazie al quale riscuote tutte le multe non pagate pignorando un quinto dello stipendio o del Tfr, rivolgendosi direttamente al datore di lavoro. Il Comune sostiene di aver risolto l'annoso problema della riscossione della multe, ma a un prezzo carissimo per i contribuenti. Alcuni si sono ritrovati anche senza lavoro dopo l'ingresso a gamba tesa del Comune esattore.

Come racconta il Giorno, in almeno un paio di casi l'arrivo dell'avviso di pignoramento da parte del Tribunale di Monza nella posta del datore di lavoro ha rovinato in modo inesorabile il rapporto di fiducia con il proprio dipendente, colpevole al massimo di non aver pagato una multa di poche decine di euro per divieto di sosta. Sul posto di lavoro si crea una situazione a dir poco imbarazzante, considerando che è successo anche che gli avvisi arrivassero prima al datore di lavoro.

Commenti

billyserrano

Gio, 12/11/2015 - 10:25

Ha fatto bene il comune a sequestrare gli stipendi ai furbacchioni che non pagavano le multe. Se erano impossibilitati a pagare dovevano andare dal sindaco (o da chi di dovere), e trattare. Non si capisce perchè una parte dei cittadini le multe le pagano (anche se a volte malvolentieri), e un'altra parte non le paga.

gluca72

Gio, 12/11/2015 - 12:34

Commento di billyserrano impeccabile.