Nonnina assume bodyguard per proteggersi dal nipote

Il nipote la perseguitava, l'aveva picchiata e minacciata di morte. Lei alla fine ha risolto assumendo due bodyguard

Non ne poteva più del nipote e, alla fine, ha assunto due guardie del corpo per liberarsene. È successo a una nonnina 80enne di Fano che, come racconta il Quotidiano.net, era arrivata ad aver paura per la propria vita, dopo che nell’ultimo anno aveva subito pestaggi e minacce di morte.

Nella villetta al mare dove abitava, il nipote faceva quel che voleva. Aveva persino costretto la madre a prendere in affitto un box auto perché aveva occupato il garage di quella casa con la sua moto, mentre nel giardino spadroneggiavano due pitbull che per la nonna rappresentavano una minaccia.“Vecchia ancora non sei morta, cosa aspetti a lasciarmi la casa. Se non muori da sola, ti faccio ammazzare da un albanese”, era arrivato a dirle il 30 enne che, una volta, l’ha persino malmenata al punto da spedirla al pronto soccorso. Per questo motivo la vittima, alla fine, ha ingaggiato due bodyguard e, poi, si è rivolta ai carabinieri di Fano. Ora la Procura di Pesaro ha disposto per l’uomo la misura coercitiva del divieto di avvicinamento alla casa della nonna.“Non ho mai voluto farle del male. E poi mia nonna era d’accordo che portassi i cani qualche ora nel suo giardino. Non era terrorizzata, li conosce”, si sarebbe difeso il nipote che è già stato denunciato per maltrattamenti in famiglia dalla madre che, poi, aveva ritirato la querela.

Commenti

venco

Sab, 20/08/2016 - 11:40

Povera nonna e povero ragazzo mal allevato certamente.

Ritratto di gangelini

gangelini

Sab, 20/08/2016 - 14:26

Io se fossi un giudice toglierei la scorta a Saviano e la assegnerei alla povera nonnina. Sarebbe un'opera di bene per l'anziana e per l'Italia.