"Nuzzi lavorava a Topolino" "Che pena, Brosio"

Brosio attacca Nuzzi per lo scandalo Vatileaks, l'altro risponde: "Lui lavorava per Fede, io per Montanelli"

Botta e risposta a distanza tra Paolo Brosio e Gianluigi Nuzzi. A far scatenare le ire dell'ex giornalista del Tg4, da qualche anno fervente cattolico, è lo scandalo Vatileaks che ha investito il Vaticano e che è stato portato alla luce anche dal collega.

"Sapete dove ha cominciato a scrivere Nuzzi? Su Topolino...", insinua Brosio nel salotto di Domenica Live. "Che pena Brosio: pur di sminuirmi è ridotto a ricordare che ho iniziato da ragazzo come giornalista per #topolino W TOPOLINO #viacrucis", ribatte Nuzzi da Twitter.

E ancora: "Brosio quando tu lavoravi per Emilio Fede il mio direttore era Indro Montanelli #viacrucis le notizie si pubblicano"

Commenti

cangurino

Lun, 09/11/2015 - 05:55

Domanda per Brosio: ma quanto scritto e denunciato, è vero o inventato? Purtroppo per Brosio, sembra proprio che siano stati riportati fatti reali (lo afferma anche il papa). E' bene che un giornalista denunci fatti reali, anche se scomodi per il proprio credo religioso? Se la risposta fosse no, caro Brosio, meglio cambiare mestiere. Montanelli se lo sarebbe mangiato a colazione, un giornalista accomodante.

cangurino

Lun, 09/11/2015 - 06:02

per curiosità mi sono letto la biografia di Brosio su wikipedia. Impressionante. Dopo due matrimoni cristianamente falliti, il secondo con una modella brasiliana, un baratro di sesso, droga ed alcool, nel 2009 ha ritrovato la fede a Medjugorie. Come spesso capita ai convertiti e riconvertiti, si sentono poi in diritto di giudicare e condannare duramente chi ha un bruscolino nell'occhio. Occhio, per dire, alla propria trave.

Korintos

Lun, 09/11/2015 - 08:16

Brosio, ma va a dire il rosario a Medjugorje e non rompere i cxxxxxxi, Nuzzi, se dice varità è bene e doveroso che la dica, ovvero, che le scriva. Il Vaticano è diventato una cloaca di uomini d'affari, di attici sontuosi e di ricchezza dissipata a fini ed uso personale. Nulla a che vedere con il Vangelo che furbescamente propinano ma non osservano. Il marcio deve venire fuori e S.S. Papa Francesco ha il dovere di fare luce e pulizia di questo indegno e delittuoso affarismo e Nuzzo ha il dovere di scriverlo.

Ritratto di Situation

Situation

Lun, 09/11/2015 - 09:11

....anche quando era giornalista-opinionista sportivo in TV, Brosio aveva la faccia da anormale (W Lombroso), ora che è passato alle Brigate Liturgiche non ha fatto altro che esternare la sua malattia mentale.

Accademico

Lun, 09/11/2015 - 09:12

Nuzzi Gianluigi non ha imparato nulla dalla onestà (non solo) intellettuale di Indro Montanelli. Reputo questo tal nuzzi, un modesto pennivendolo. E' riuscito financo a farmi disamorare da una trasmissione di cronaca nera, che conduce in tv con taglio evidentemente proditorio.

un_infiltrato

Lun, 09/11/2015 - 09:26

Non ci siamo, caro Nuzzi, proprio non ci siamo. E' vero che "le notizie si pubblicano" ma, proprio come diceva Montanelli, si pubblicano "cum grano salis". E, in ogni caso, "quando si ha la certezza che non confondano". Tra Lei e Montanelli, caro Nuzzi, anni ed anni luce...

Felice48

Lun, 09/11/2015 - 09:41

Non capisco questo fortissimo rosicare dei boys-religiosi dal direttore di Avvenire all'ultimo brosio. Ma rosicare così tanto contro le verità è religiosamente compatibile? Questi qua fanno i seguaci di religione solo per i loro comodi. Un religioso deve affrontare certi problemi con più umiltà anche se con fermezza. In questo caso colpire i veri colpevoli di questa sporca kermesse. Case, terrazze, soldi a iosa, bel vivere alle spalle dei poveri.

DeZena

Lun, 09/11/2015 - 14:29

Topolino e' un bellissimo ed immortale fumetto tra l' altro molto istruttivo, pertanto Brosio dovrebbe iniziare a leggerlo

roberto.morici

Mer, 11/11/2015 - 17:59

Brosio chi? Quello che vede la Madonna?

eras

Lun, 16/11/2015 - 19:13

Brosio rimedia l'ennesima figura spettacolare.... un comico!