Le offerte delle case automobilistiche dopo lo scandalo Volkswagen

Da Fiat a Toyota: ecco tutte le offerte per acquistare un'auto

Dopo lo scandalo Volkswagen, entra nel vivo la battaglia sui prezzi delle auto. Fiat Chrysler Automobiles si è mossa rapidamente per sfruttare appieno il momento difficile che sta vivendo il gruppo motoristico teutonico. FCA (Fiat, Lancia, Alfa Romeo, Jeep, Abarth) sta supervalutando l’usato delle marche VW, Audi, Seat e Skoda. Per accedere a questo bonus è sufficientedare in permuta un modello della casa automobilistica tedesca, non necessariamente uno di quelli coinvolti nel cosiddetto scandalo Volkswagen (una Golf a benzina va benissimo). L’entità dello sconto varia in base al modello che l’ex cliente VW deciderà di acquistare: 500 euro per Fiat 500, Alfa Romeo MiTo, Lancia Ypsilon, Fiat Panda e Fiat Punto; 750 euro per Alfa Romeo Giulietta, Fiat 500X, Fiat 500L, Fiat Doblò, Fiat Freemont, Fiat Qubo, Jeep Cherokee, Jeep Renegade e Jeep Wrangler; 1.500 euro per una Jeep Grand Cherokee. Le concessionarie del gruppo, inoltre, hanno ricevuto la possibilità di effettuare ulteriori sconti a chi decide di rottamare la propria auto del gruppo Volkswagen.

Il Dieselgate ha messo in cattiva luce tutti i propulsori alimentati a gasolio, non solo quelli prodotti in Germania. Proprio per questo motivo i nipponici della Toyota, come ricorda autotoday, hanno dato avvio a un interessante insieme di promozioni riguardanti i propri modelli ad alimentazione ibrida, segmento di cui è leader mondiale, in modo particolare la Yaris e la nuova Prius.

A Wolfsburg si attende che lo scandalo Volkswagen sia cessato prima di tornare a promuovere, a tambur battente, i modelli di VW, Skoda, Audi e Seat. I concessionari assicurano che i motori Euro 6, in circolazione ormai dalla fine del 2014, sono efficientissimi e hanno emissioni realmente contenute, senza bisogno di software truffaldini. Stando ad alcuni rumors, tuttavia, VW potrebbe per qualche tempo abbandonare la promozione dei propri propulsori a gasolio, concentrandosi al contrario sulla gamma GTE, ossia quella ibrida, composta da Passat e la Golf.