Olanda, agguato a centro profughi: migrante accoltella gay

Un migrante iraniano è stato accoltellato alla gamba da un altro richiedente asilo in un centro profughi in Olanda

Un migrante gay iraniano è stato accoltellato alla gamba da un altro richiedente asilo in un centro profughi in Olanda, nella città di Bellingwolde. L'uomo è stato ritrovato dai responsabili del centro di accoglienza in una pozza di sangue.

La vicenda risale allo scorso 15 settembre, ma i particolari sono emersi soltanto adesso. L'iraniano di 25 anni sarebbe stato accoltellato perché gay. Quando gli altri migranti hanno scoperto il suo orientamento sessuale, infatti, lo hanno aggredito alla fine di una serata di festeggiamenti in vista del suo 26 esimo compleanno.

Migrante accoltellato

La polizia ha arrestato un 34enne tunisino che avrebbe aggredito l'iraniano fuori dalla casetta di una famiglia iraniana. Lo avrebbe accoltellato alla gamba, recidendo l'arteria e rischiando di ucciderlo. Secondo le prime indagini della polizia, il movente del gesto sarebbe stata una regolazione di conti per droga. Ma ora le associazioni LGBT hanno rivelato che secondo le testimonianze raccolte nel centro profughi il movente sarebbe omofobo.

Come riporta il Daily Mail, infatti, Sandro Kortekaas, membro dell'organizzazione gay ha detto: "Quanto meno bisognerebbe riaprire il caso e indagare nuovamente". La vittima è uscita dall'ospedale e ora vive in un altro centro profughi. Ma secondo l'associazione gay vivrebbe ancora davanti a un gruppetto di amici del suo assalitore.

Commenti

manfredog

Mar, 06/12/2016 - 15:22

..'Il loro stile di vita sarà il nostro stile di vita'.. Si va bbe' Signora Bold, ma noi poi dovremo essere come colui che ha accoltellato il gay oppure dovremo essere..gay; faccia chiarezza su questo cara Bold, altrimenti il popolo rischia di non capirci più nulla, e non risponda con un si od un no, che rischia di perdere..le referenze..! mg.