Omicidio Noemi, saluti, sorrisi e linguacce alla folla: il fidanzato di Noemi rischia il linciaggio

L'assassino di Noemi, il 17enne fidanzato con la ragazzo, è uscito dalla caserma salutanto e rivolgendo linguacce alla folla. Un gesto di sfida che ha rischiato di trasformarsi in un linciaggio

Il piccolo centro di Specchia, nel Leccese, è stato sconvolto dall'omicidio di Noemi Durini, scomparsa il 3 settembre e ritrovata sotto un cumulo di pietre. Ad ucciderla il fidanzatino 17enne, che ha confessato il crimine: "Noemi l’ho uccisa io. Venite vi porto da lei". Poi durante l'interrogatorio, il ragazzo ha aggiunto alcuni particolari: "Abbiamo litigato e l’ho colpita con una pietra".

Il gesto di sfida alla folla

"Gelosia, Noemi aveva troppo amici, si prendeva troppe libertà" ha detto il giovane per spiegare i motivi che l'hanno spinto ad uccidere. Intorno alla mezzanotte il ragazzo è poi uscito dalla caserma dei carabinieri di Specchia, al termine del lungo interrogatorio in cui ha fornito le dinamiche dell'omicidio.

Qui però il ragazzo ha dato sfoggio di un comportamento irrisorio e di sfida verso le persone accorse fuori dalla caserma. Accompagnato dal proprio difensore e del procuratore capo del tribunale dei minori Maria Cristina Rizzo, il 17enne ha alzato la mano destra in segno di saluto contro i cittadini che gli fischiavano e lo apostrofavano e lo insultavano. Inoltre oltre a sfoggiare un sorriso beffardo ha anche indirizzato linguacce alla folla, correndo il rischio di essere linciato.

Commenti

liberoromano

Gio, 14/09/2017 - 09:33

Questa è una risorsa autoctona.

Maura S.

Gio, 14/09/2017 - 12:32

appunto, considerando che ne abbiamo abbastanza di risorse autoctone, perché allora dobbiamo pure accettare quelle straniere. Inutile fare del sarcasmo.

Ritratto di diemme62

diemme62

Gio, 14/09/2017 - 12:40

Povero, non sa che - essendo cittadino italiano - per lui non ci saranno sconti

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 14/09/2017 - 12:50

Dovevano farselo sfuggire dalle mani e lasciarlo alla folla dicendo,ooh che peccato!

Ritratto di lurabo

lurabo

Gio, 14/09/2017 - 13:49

l@liberoromano con te Umberto Eco ci ha azzeccato in pieno

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Gio, 14/09/2017 - 14:48

Che degrado... Ma da dove è stato partorito un elemento del genere?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 14/09/2017 - 15:34

Carabinieri, visto come siete vessati, dovevate fare voi le linguacce a lui e lasciarlo alla folla.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 14/09/2017 - 15:35

@liberoromano - anche tu. Dovremmo mantenerti? Difendi anche questo?

Fossil

Gio, 14/09/2017 - 16:13

Immaturo, supponente e dice una marea di bugie, con l'appoggio del paparino. All'hotel millesbarre troverà pane per i suoi denti.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 14/09/2017 - 17:24

Degrado totale, non ci sono parole e temo neppure speranze.