Omicidio Pordenone, il movente "Lite per il concorso da finanzieri"

Il giallo di Pordenone è a una svolta. È stata infatti trovata, sempre nel laghetto vicino al Palasport, anche la pistola del delitto

Il giallo di Pordenone è a una svolta. È stata infatti trovata, sempre nel laghetto vicino al Palasport, anche la pistola del delitto: domani altri esami sull’arma. Sospettato di essere l’assassino dei fidanzati Trifone Ragone (28 anni) e Teresa Costanza (30) è un caporalmaggiore e loro amico, Giosuè Ruotolo, 26 anni, detto Giò, originario di Somma Vesuviana, Napoli. L’omicidio, nel parcheggio del palazzetto dello sport di Pordenone il 17 marzo. Resta da chiarire però il movente dell'omicidio.

Tra le piste, come racconta ilGiorno, ci sarebbe quella di un concorso per il ‘transito’ nella Guardia di Finanza che sarebbe stato vissuto come rabbiosa sfida tra i due commilitoni e che potrebbe aver originato il fatale alterco e l’assassinio. Il militare indagato viveva nello stesso appartamento di Ragone. Il loro rapporto era nato sotto le armi: erano in ferma volontaria e si erano conosciuti nella caserma di Cordenons del 132° Reggimento Carri. Per ribadire l’estraneità alle accuse, Giò a TgCom dichiara: "Non c’entro, ma è giusto che indaghino, così verranno eliminati i dubbi. Io sono il primo a chiederlo. Io e Trifone eravamo amici. Ho portato la bara? Sì, mi sembrava giusto e doveroso". Sulla mancanza di alibi: "Non vuol dire che sono colpevole". Anche sui rapporti con il collega ucciso è netto: "Andavamo d’accordo, ci vedevamo in caserma, uscivamo insieme qualche volta. Ma il nostro non era un rapporto invasivo. Teresa? La conoscevo appena». Infine un giudizio sul duplice delitto: «Un’azione del genere è un’atrocità che un essere umano non può fare".

Commenti

cgf

Dom, 27/09/2015 - 11:20

i Sherlock Holmes de noialtri lo hanno già dichiarato colpevole perché... non può essere stato nessun altro.. film già visto, quanta pigrizia a volte, sarà questa una di quelle?

Ritratto di matteo844

matteo844

Dom, 27/09/2015 - 15:15

Ragazzi ho visto proprio poco fa il presunto colpevole a Buona Domenica cioe' un chierichetto.Impaurito con la voce rotta dalla paura.Se quello e'colpevole giuro che mi vado a fa frate. Mi auguro solo che non sia l'ennesima vittima dell'incompetenza.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Dom, 27/09/2015 - 16:02

"Innocente sino a prova contraria", questa frase vorrà pur dire qualcosa.Da noi l'importante è dare la carne alla fiera mediatica se poi risulterà innocente nulla è compromesso,tanto non pagano i magistrati.

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 27/09/2015 - 18:36

Ecco un altro Bossetti!

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Dom, 27/09/2015 - 18:45

Estratto il malcapitato di turno, auguri...ma forse é meglio aspettare Pontalti!

Dordolio

Dom, 27/09/2015 - 19:30

E' quando leggo di faccende come questa che mi spavento. Io spesso NON ho alibi di alcun genere (leggo la sera sul divano fino ad addormentarmi...). E quanto a moventi se ne possono trovare a bizzeffe per chiunque. Da una discussione per motivi di parcheggio nel cortile 10 anni prima, a differenti punti di vista in una riunione condominiale... Nel caso in questione i due avevano pare partecipato entrambi ad un concorso per la GDF. Di qui una ipotetica rivalità. In qualsiasi ambiente di lavoro c'è di peggio e di più. Chiunque viva o frequenti una realtà aziendale lo sa perfettamente....

Dordolio

Dom, 27/09/2015 - 19:34

Aggiungo per bingo bongo che l'avvenire professionale di quest'uomo sta comunque a zero. Ricordo a tutti la sorella di Stasi SORELLA ho detto... Ufficiale dei Carabinieri, nientemeno (ne ho visto le foto su una rivista, in uniforme). Preciso: EX ufficiale dei Carabinieri, attualmente. Mi sono spiegato?

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Lun, 28/09/2015 - 09:50

Si può compiere un duplice omicidio solo per rivalità concorsuale??? Mah......e perchè non avrebbe verosimilmente "eliminato" solo il rivale visto che sempre verosimilmente avrebbe avuto più occasioni per farlo???