Omicidio Roma, l'autopsia su Luca Varani: "Sgozzato per non farlo urlare"

Sgozzato ma tenuto ancora un pò in vita fino alla coltellata al cuore che ha provocato la morte. Questa è stata la fine orribile riservata a Luca Varani, il ragazzo di 23 anni che ha pagato con la vita il festino a base di droga e alcol organizzato da Manuel Foffo e Marco Prato in un appartamento al quartiere Collatino

Sgozzato ma tenuto ancora un po' in vita fino alla coltellata al cuore che ha provocato la morte. Questa è stata la fine orribile riservata a Luca Varani, il ragazzo di 23 anni che ha pagato con la vita il festino a base di droga e alcol organizzato da Manuel Foffo e Marco Prato in un appartamento al quartiere Collatino. Gli inquirenti ritengono che i ripetuti tagli alla gola siano stati fatti per non far gridare Varani. Il colpo di grazia è stato quello di una lama conficcata nel petto che solo il medico legale ha potuto rimuovere dal cadavere in sede di autopsia. Luca Varani è stato trovato, nell'appartamento romano dove Manuel Foffo e Marco Prato lo hanno ucciso, con un coltello conficcato nel cuore. La vittima era sdraiata sul letto, nella stanza dove a colpi di martello e coltellate era avvenuta la mattanza all'alba di venerdì.

Quando Foffo, dopo essersi costituito, ha portato i carabinieri nella casa dove viveva ed era avvenuto l'omicidio, i militari hanno trovato il corpo straziato con la lama ancora conficcata nel petto. Varani è stato sgozzato dai suoi aggressori, Manuel Foffo e Marco Prato, prima di essere ucciso e con tutta probabilità il giovane non ha urlato né chiesto aiuto durante le sevizie proprio per le lesioni alla gola. Secondo quanto si apprende diversi tagli avrebbero lesionato le corde vocali senza provocare la morte del giovane, che è stato ucciso da una coltellata al cuore. Intanto altri due ragazzi, prima che arrivasse la vittima designata Luca Varani, sono passati per l’appartamento di via Igino Giordani, al Collatino, dove Manuel Foffo e Marco Prato stavano dando vita a un party a base di cocaina ed alcol. La circostanza è emersa dall’interrogatorio che Foffo ha reso al pm Francesco Scavo. "Io e Marco - ha raccontato il trentenne al magistrato - abbiamo deciso di trascorrere del tempo insieme da mercoledì scorso nel mio appartamento ma non siamo stati sempre soli. Ricordo che è venuto un mio amico di nome Alex che avevo conosciuto mesi fa in una pizzeria sulla Tiburtina. Quando lui è venuto a casa eravamo sotto l’effetto della cocaina ma mantenevamo la lucidità. Aggiungo che è stato presso casa mia anche un certo Giacomo, altro mio amico. Quando invece è arrivato Luca, sia io che Marco eravamo molto provati dall’uso prolungato di cocaina, e quindi non più lucidi".

Commenti

Mano-gialla

Mar, 08/03/2016 - 13:59

SONO PIU BESTIE DELLE BESTIE DI SATANA PER L'ORO COSA CI VUOLE ADESSO UN FUSTO PIENO DI OLIO BOLLENTE E BUTTARLI DENTRO COSI NOI VEDIAMO COME BRUCIANO DUE CAROGNE COMMENTATELO

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mar, 08/03/2016 - 14:06

In altro articolo redatto da Tiziana Paolocci si afferma dapprima il Varani essere vittima sacrificale estranea al criminale mondo di perversioni dei suoi assassini. Nel prosieguo del testo si dice che sia stato attirato nell'appartamento del delitto con la "scusa di un festino a base di sesso, alcool e droga". C'è qualcosa che non quadra, a mio parere.

poli

Mar, 08/03/2016 - 14:18

Personaggi squallidi e dannosi per la società, in carcere a vita e buttare via la chiave!

rinaldo

Mar, 08/03/2016 - 14:23

e osano chiamarli ragazzi normali !!!!!! Come si fa uccidere x vedere l'effetto che fa?????

venco

Mar, 08/03/2016 - 14:26

Senza Dio tutto è possibile, dove non c'è un po di buona educazione cristiana non c'è rispetto e amore per il prossimo, nemmeno per se stessi, solo il vuoto assoluto.

tormalinaner

Mar, 08/03/2016 - 15:09

Cosa ce da aspettarsi da un festino GAY, non hanno rispetto per la vita umana dei bambini figurati gli adulti e quindi l'assassinio è cosa normale per loro. Depravati assassini, la natura prima o poi corregge sempre i suoi orrori basta aspettare!

Fjr

Mar, 08/03/2016 - 15:12

Era forse dal delitto del Circeo, che la cronaca nera non riportava un simile delitto, ma i più anziani potranno correggermi,anche in quel caso ragazzi della Roma bene, annoiati , non resta purtroppo che attendere il giudizio della corte, anche se a mio parere prevedo un bel rito abbreviato e i domiciliari perché gli autori dell'omicidio erano sotto effetto di droghe, questo è ciò che chiederà' la difesa ben pagata dai familiari ,ormai la trafila è diventata quella.......purtroppo.

lorenzovan

Mar, 08/03/2016 - 15:17

ah venco lascia stare Dio...ne abbiamo visti di delitti orribili commessi da "pie" anime !!!!

lorenzovan

Mar, 08/03/2016 - 15:20

sempre per venco...io non credo in Dio....sono ateo...ma redo nel rispetto degli altri ed obbedisco ad una legge morale " non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te" e se proprio sei deciso..."fai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te" ecco...segui questi canoni etici e puoi mettere i comandamenti e tutto l'ambaradam delle religioni in cantina

lorenzovan

Mar, 08/03/2016 - 15:27

tormalinamer...prima di generalizzare parlando di di gay...pensa al festino del CIRCEO.. sei un povero fondamentalista senza cervello e senza memoria storica

lorenzovan

Mar, 08/03/2016 - 15:31

si Fjr paragonavo il fatto all'orrore del Circeo...affrontavo poprio questo parallelismo in un post non pubblicato..la RED orse non apprezza si parli delle malefatte dei rampolli dorati

venco

Mar, 08/03/2016 - 15:37

lorenzovan, nella comunità della Chiesa di falsi cristiani e pure falsi preti ce ne tanti.

lorenzovan

Mar, 08/03/2016 - 16:28

ahhhh tormalinamer...avevo dimenticato quello dell'acido...anche lui senza dubbio gay..

Pinozzo

Mar, 08/03/2016 - 16:50

venco lascia perdere dio che non c'entra. la santa inquisizione nel nome di dio ha torturato e bruciato vivi migliaia di innocenti. questi sono semplicemente senza valori morali.

perriv49

Mar, 08/03/2016 - 17:26

PER QUESTI DUE NON SERVONO ORA PROCESSI O VISITE PSICHIATRICHE.CI VUOLE LA PENA DI MORTE. FARGLI PASSARE QUELLO CHE HA SOFFERTO QUESTO RAGAZZO. CHE VERGOGNA

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mar, 08/03/2016 - 17:38

No si deve trascinare nella politica un misfatto del genere, è stata fatta una cosa orrenda da "persone" che evidentemente non hanno nessuna remora morale e non hanno rispetto degli altri, d'altro canto chi non rispetto di se stesso e si droga, come puo' rispettare gli altri, comunque la vittima aveva brutte frequentazioni ed è stato attratto da un party a base di droga etc etc, se avesse amato le passeggiate......

Fossil

Mar, 08/03/2016 - 17:55

Festino gay o no, è chiaro che quando si è sotto effetto di stupefacenti a questi livello, chi ne usa si riduce ad essere una bestia. Aver bisogno di sostanze vuol dire non avere più potere sulla propria vita ed essere incapaci di provare emozioni in modo sano. Ci sono tre famiglie rovinate. Due in carcere (e spero che buttino la chiave) ed un giovane stroncato nella pienezza della vita. Il degrado della nostra società prosegue. Dove non ci sono valori, il livello di coscienza umana si abbassa e cresce quello della bestialità. Che tristezza.

blackbird

Mar, 08/03/2016 - 18:06

Ma se non erano lucidi, non erano neppure in grado di intendere... Vuoi vedere che alla fine troveranno qualcuno che li saprà ascoltare e assolvere...

Paul Bearer

Mar, 08/03/2016 - 18:16

@ lorenzovan : non ti alterare anche i gay possono essere degli assassini anche se è normale che dai film di Ozpetek o dai sermoncini delle varie Lelle Costa o Fiorelle Mannoie questa cosa non solo non risulti mai ma non possa nemmeno essere immaginata.

Fjr

Mar, 08/03/2016 - 19:07

@perriv49, a parte che non verrebbe mai comminata una simile pena non essendo più prevista dal nostro ordinamento, sarebbe troppo semplice togliere la vita all'omicida, diverso è infliggere l'ergastolo senza possibilità di sconti , fine pena mai ,ma veramente mai vuol dire far capire a chi entra che da quella cella uscirà solo in orizzontale, sull'utilità della pena di morte si è disquisito in più occasioni, mai nessuno è riuscito a dimostrare, lo vediamo nei paesi dove viene applicata,la reale utilità,come deterrente.

lorenzovan

Mar, 08/03/2016 - 19:29

paul beare...e chi l'ha mai messo in dubbio'''???? ma rileggiti il post del tornalinamer e vedrai...se sei una persona normale e rispettosa dei diritti di tutti...se non t'incazzi!!!!!

beale

Mar, 08/03/2016 - 19:46

i particolari li avrei evitati, è voyeurismo macabro. le notizie sono tutt'altra cosa. non c'è vittima e carnefici ma vizio e depravazione. un'intera società è ormai andata a puttane, altro che crisi economica.

Linucs

Mar, 08/03/2016 - 19:53

Mostruosi froci mutanti usciti da un incubo lovecraftiano. Un proiettile in testa, a favore del genoma umano.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 08/03/2016 - 20:43

.....questo tizio è andato a confessare dai caramba accompagnato dal padre e dall'avvocato-- ecco appunto l'avvocato---un salame di avvocato- che avrebbe potuto concordare col suo assistito una versione diversa dei fatti-- far passare il tutto come un omicidio preterintenzionale a seguito di litigio o perlomeno un omicidio volontario ma senza aggravanti semmai con lo sgravio dell'azione d'impeto--poichè invece l'avvocato ha fatto la bella statuina--l'assassino con la sua confessione si è messo da solo nella posizione peggiore--perchè si ravvisa non solo l'omicidio volontario ma anche l'aggravante della premeditazione--roba da ergastolo insomma-- che poi non sarà tale ma si trasformerà in 30 anni col rito abbreviato che potrebbero scalare a 25 in caso di imputato incensurato---dopo i primi dieci anni potrà iniziare a chiedere permessi per buona condotta---prosit-- nb)se fossi il padre del ragazzo avrei già licenziato questo avvocato da scuole serali-

ziobeppe1951

Mar, 08/03/2016 - 20:45

Lorenzovan...sei sempre il solito PIRLA pensa solo al rogo di Primavalle e non giustificare le azioni di drogati come te (come da tua ammissione)

lorenzovan

Mar, 08/03/2016 - 21:44

zio beppe...meglio drogato che fascista...questo e' sicuro..e ancora meglio che essere lo scemo del villaggio senza accorgersene

lorenzovan

Mar, 08/03/2016 - 21:48

erto che per scrivere come afferma il povero zio beppe che io giustifico i due assassni...bisogna essere proprio....beh...di termini ne conosco parecchi ...ma nessuno cosi' pesante come vorrei effettvamente scrivere... altro esempio di analfabetismo funzionale...riescono a leggere ma non capiscono quello che leggono

lorenzovan

Mar, 08/03/2016 - 21:52

s'altronde sto povero zio beppe non mi sopporta proprio...sta col fucile spianato per vedere se riesce ad incastrarmi...lol...chissa' quale e'l'fronto che gli ho fatto...lol..ose quello di saper usare il cervello...??? mahhh...lasciamolo giocare..che c'entrera' primavalle con sto assassinio...e da dove avra' tirato fuori che difendo gli assassini...mi sa che non lo sa neanche lui...lololol

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mar, 08/03/2016 - 22:15

'Antropologicamente' interessanti certi commenti! Ne sto prendendo nota!

angelovf

Mar, 08/03/2016 - 22:26

Che c'entra la perizia psichiatrica, che c'entra un processo? Subito in carcere e gettare le chiavi a mare, luridi vermi e assassini, le belve hanno molto più pietà di voi. Finiamola con queste perizie, chi si droga lo fa volontariamente, sono sani di mente. Non cercate cavilli, sono bestie e per questo non ci vuole pietà.

Fjr

Mer, 09/03/2016 - 09:05

Angelovf, come per il caso Rosboch, aspettiamoci le solite perizie di parte , le ricusazioni, le accuse reciproche e altro ancora ,davanti a una ammissione di colpa c'è poco da fare, speriamo solo che la giustizia, senza il paraocchi faccia il suo dovere ,tutte le polemiche che seguiranno purtroppo non riporteranno in vita la vittima

IVANKA

Mer, 09/03/2016 - 13:42

Speriamo che non trovino nessun avvocato che abbia il coraggio di difendere questi atroci assassini, e che nessuno creda alla loro presunta non lucidità: bisogna essere lucidi per tagliare la gola allo scopo di non far urlare la vittima e poter continuare indisturbati...Dio mio mi sento male...