Omicidio Roma, il mistero dell'aperitivo gay dopo l'arresto

L'aperitvo organizzato da Prato insieme a due colleghi si è regolarmente svolto nonostante l'arresto del principale organizzatore. I due colleghi hanno semplicemente commentanto: "Non sappiamo nulla"

L'aperitivo organizzato da Marco Prato era arrivato al suo secondo appuntamento. L'evento "AhPerò" è stato ideato e gestito da Prato e da due suoi colleghi, Matteo e federico. Tra alti e bassi, era diventato un appuntamento fisso della domenica per il pubblico gay.

Nonostante domenica sia stata la giornata dell'arresto dell'organizatore, accusato dell'omicidio di Luca Varani, l'evento non è stato cancellato. Anzi, la festa si è svolta regolarmente. Molti però hanno chiesto agli organizzatori cosa fosse succeso al loro collega. La risposta è stata sempre la stessa: "Non sappiamo nulla". Rimane il mistero sui motivi che hanno spinto i due ragazzi a non annullare il party, che comunque è stato accolto con commenti negativi. Intanto, come riporta Il Messaggero, la pagina "AhPerò" è stata cancellata, presumibilmente dagli organizzatori stessi.