Operaio si trancia le mani sul lavoro, gravissimo

L'incidente a Scafati, mentre l'operaio un 38enne di Torre Annunziata, stava maneggiando una lastra d'alluminio. Lotta tra la vita e la morte

Drammatico incidente sul lavoro a Scafati, in provincia di Salerno. Un operaio di 38 anni s’è tranciato entrambe le mani mentre lavorava una lastra d’alluminio. Scatta l’indagine dei carabinieri.

L’episodio s’è verificato nella giornata di ieri quando l’uomo, residente a Torre Annunziata nel napoletano, è stato trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. La sua situazione, ai medici della struttura sanitaria e ai soccorritori del 118 che gli hanno prestato le primissime cure è parsa subito gravissima. L’operaio, infatti, aveva perduto moltissimo sangue a causa della perdita di entrambe le mani, recuperate e conservate in una busta di plastica piena di ghiaccio. La gravità della situazione ha imposto ai sanitari di disporre il trasferimento immediato dell'operaio. Dalla struttura di Nocera Inferiore, il paziente è stato trasportato- con l'uso di un'eliambulanza - all'ospedale Pellegrini di Napoli.

Sui fatti indagano i carabinieri. A loro spetterà far luce sull’accaduto e verificare se (ed eventualmente quali) responsabilità ci siano nel drammatico episodio.

Una disgrazia che sarebbe stata causata da un incidente sul posto di lavoro, in una fabbrica della zona industriale della vicina Scafati. Stando alle prime ricostruzioni, l’operaio stava maneggiando una lastra d’alluminio quando, per cause ancora da determinare, s’è verificato l’incidente.