Ora la Rai ha fatto causa al governo. "Ci deve indietro 300mila euro"

L'esecutivo trova assurda la scelta di viale Mazzini, che si è rivolto al Tar. "La richiesta del governo è illegittima"

La richiesta è arrivata al Tribunale amministrativo regionale (Tar) e il fatto curiosare è che le due parti del contendere hanno molto in comune. È infatti la Rai ad avere presentato ricorso contro il governo, che ne detiene il 99,6% delle quote, sostenendo che quanto chiede il ministero dello Sviluppo economico (ovvero il pagamento dei diritti amministrativi) è "illegittimo" ed "iniquo".

Di che cosa si tratti è presto detto. Si parla dei soldi che chiede l'Authority delle comunicazioni per ogni televisione, nazionale o meno, per coprire le spese di "analisi di mercato, di sorveglianza del rispetto delle regole, di armonizzazione e standardizzazione". E se prima si pagavano unitamente alle spese per l'affitto delle frequenze, ora sono stati scorporati.

La Rai deve al governo più di 300mila euro e sostiene che con lo scorporo i costi siano triplicati e punta sul servizio pubblico offerto per chiarire le differenze con le altre emittenti. Inoltre aggiunge - scrive Repubblica - che "è fatto divieto alla società concessionaria di utilizzare direttamente o indirettamente i ricavi del canone per finanziare attività non inerenti al servizio pubblico generale".

La Rai non vuole pagare i 111mila euro del 2016 che scadevano a fine gennaio. Inoltre non intende versare gli arretrati chiesti per il 2014 e il 2015. E il ministero ha deciso di opporsi.

Commenti

filder

Gio, 24/03/2016 - 13:38

Se 2+2 fa 4 sono le 300.000 che hanno fatto di sconto al Quirinale e così escono dalla porta per rientrare dalla finestra, bravi! questa è la RAI voluta dal girolimoni di Rignano sull'Arno

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 24/03/2016 - 14:22

CHIUDETELA LA RAI COSI' NON CI SONO PIU' CONTROVERSE E I CITTADINI RISPARMIANO DI ESSERE DERUBATI DEL CANONE CHE TI COSTRINGONO A PAGARE PER VEDERE DELLE SCHIFEZZE.

unosolo

Gio, 24/03/2016 - 14:25

praticamente lo stipendio di un direttore ( un fantasma che figura in RAI)

agosvac

Gio, 24/03/2016 - 15:17

E' ormai da molti anni che la Rai si comporta come una tv privata, fa pubblicità a non finire però trasmette programmi molto al di sotto delle tv private. Tra l'altro è quasi sempre in deficit, oppure ai limiti. Ed allora perché non privatizzarla??? Renzi prenderebbe un sacco di soli da distribuire ai suoi amici ed i cittadini non pagherebbero più questa schifezza di canone!!!