Ora Spotify offre un posto di lavoro a Barack Obama

Il ceo manager della piattaforma di streaming musicale ha pubblicato un'offerta di lavoro per la posizione di "presidente delle playlist": destinatario è Barack Obama

Barack Obama perderà presto il proprio posto di lavoro, ma è assai difficile che resti disoccupato, se non per scelta propria.

Ma poiché il futuro del presidente uscente degli Usa non sia ancora chiaramente definito, qualcuno deve aver pensato di offrirgli un impiego: è l'idea che è venuta al Ceo manager di Spotify, il servizio musicale di streaming on demand. Che con un semplice tweet ha pensato bene di prendere in squadra nientemeno che l'uomo più potente del mondo.

La posizione proposta all'attuale inquilino della Casa Bianca è quella di "Presidente delle playlist", incaricato di supervisionare la cura della musica e delle playlist in tutto il mondo. In testa alla lista dei requisiti richiesti, "otto anni di esperienza nella gestione di una grande nazione". E poi una grande familiarità con la piattaforma di Spotify, una buona attitudine al lavoro in squadra e ... un premio Nobel per la pace! Un ruolo che ovviamente sembra ritagliato su misura proprio per Obama.

In effetti il primo presidente nero degli States aveva chiesto, per quanto possa sembrare incredibile, un posto di lavoro proprio a Spotify. Correva l'anno 2013, quando, in visita a Stoccolma, Obama aveva fatto una battuta sulla propria abitudine di pubblicare la playlist delle proprie canzoni preferite. Aggiungendo:" Sto ancora aspettando il mio lavoro a Spotify. So che tutti voi avete amato la mia playlist". E ora dalla piattaforma di streaming di musica hanno colto la palla al balzo.

Commenti
Ritratto di johnsmith

johnsmith

Mar, 10/01/2017 - 10:21

Meglio come venditore d'armi!

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 10/01/2017 - 10:50

Dovrebbero fare un'offerta simile a Renzi, ma chissà quale posto potrebbe ricoprire ...

buri

Mar, 10/01/2017 - 10:57

forse otterà risulrati migliori occupandosi du musica e lasciando perdere la politica

geronimo1

Mar, 10/01/2017 - 11:03

Presidente delle playlist??????? Ma che cazz.ata e'??????????????

Ritratto di Overdrive

Overdrive

Mar, 10/01/2017 - 11:03

Ora di non usare piu spotify

giovanni951

Mar, 10/01/2017 - 11:09

basta che non faccia danni.

Ritratto di johnsmith

johnsmith

Mar, 10/01/2017 - 11:29

Posto più coerente: In testa alla lista dei requisiti richiesti, "otto anni di esperienza nella distruzione di una grande nazione". E poi una grande familiarità con la piattaforma Muslim. Una buona attitudine al lavoro in squadra destinata nell'imposizione di americanità nelle zone estere felici, a statuto ordinato e apprezzato dai cittadini onesti. Una naturale capacità di creare caos nel mondo per poter vendere armi. Richiesta abbronzatura perenne!”

MaxSelva

Mar, 10/01/2017 - 11:50

comandera solo playlist di rap nero con canzoni contro i bianchi... e spotify chiudera'... o lo licenziera'...

giovanni PERINCIOLO

Mar, 10/01/2017 - 12:03

Puo' sempre andare in Kenya a coltivare ananas par la Del Monte! Chissà che riesca meglio come contadino che non come presidente??

steacanessa

Mar, 10/01/2017 - 12:16

I parolai trovano sempre belinoni che gli ascoltano. Non avrà problemi di sistemazione.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 10/01/2017 - 12:41

Obama è un campione rubato al mondo dello spettacolo.

DuralexItalia

Mar, 10/01/2017 - 13:41

Volontario gratis in una ONG... qual'è? La scelga lui...

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 10/01/2017 - 15:11

Cosa farà Obama? La prima risposta che viene in mente è una delle più celebri battute del cinema; quella detta da Rhett Batler a Rossella O'Hara nel finale di Via col vento: "Frankly, my dear, I don't give a damn" (Francamente, me ne infischio).

nordest

Mar, 10/01/2017 - 18:47

Lo manderei nella foresta a raddrizzare le banane ,lo vedrei bene .

Vigar

Mar, 10/01/2017 - 18:53

Poverino.....vogliamo aprire una sottoscrizione?