Le orge di don Andrea, coinvolti altri due preti

La procura ha convovcato altri due preti che avrebbero partecipato ai festini organizzati da don Andrea Contin

Si allarga l’inchiesta della procura di Padova sui festini a luci rosse organizzati da don Andrea Contin, ex parroco di San Lazzaro e da don Roberto Cavazzana, ex parroco di Carbonara di Rovolon.

Per il momento, però, solo don Contin risulta essere indagato, ma i carabinieri sono riusciti a individuare anche altri due preti coinvolti nel losco giro di prostituzione e questo potrebbe svelare nuovi scenari sulla vita segreta dell’ex parroco di San Lazzaro. Intanto ieri, rivela il Corriere Veneto, monsignor Claudio Cipolla ha anticipato il suo rientro da un viaggio in Sudamerica per affrontare lo scandalo di persona e ha incontrato i sacerdoti della sua diocesi. Al termine dell’incontro il vescovo ha ribadito il divieto di rilasciare dichiarazioni alla stampa, ma, a quanto pare, il vertice non avrebbe portato a nessuna decisione concreta. Il confronto con gli esponenti dei vicariati è servito al vescovo Cipolla per pianificare le mosse dei prossimi giorni e cercare di porre un freno all’attenzione mediatica della vicenda.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Gio, 26/01/2017 - 13:17

Il chierichetto argentino ha qualche problema a casa......

27Adriano

Gio, 26/01/2017 - 13:56

...Forse il Decamerone di Boccaccio era solo un manuale per .."novizie".

maurizio50

Gio, 26/01/2017 - 14:11

Quando pensi alla CEI, al Card. Bagnasco e al Mons. Galatino che pontificano su tutto e di tutto , ma non badano mai a quel che avviene in casa loro, ti domandi se non è meglio che gettino la tonaca alle ortiche!!!!

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Gio, 26/01/2017 - 14:44

ma perche' la CEI non si pronuncia su questi preti malati di sesso invece che sulla legge elettorale italiana?

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Gio, 26/01/2017 - 15:14

IO DA DUE ANNI DO L'8 PER MILLE ALLE COMUNITA' ISRAELITICHE !!

Trinky

Gio, 26/01/2017 - 15:17

Francesco continua a fare come le 3 scimmiette famose, quelle del non vedo, non sento, non parlo?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 26/01/2017 - 15:22

Il Vaticano dovrebbe prima fare pulizia in casa propria, prima di condannare i peccati altrui.

Ritratto di malatesta

malatesta

Gio, 26/01/2017 - 15:55

Per loro l'inferno sara' piu' duro..parola di Papa Joseph..

Dordolio

Gio, 26/01/2017 - 16:06

Bisogna leggere i quotidiani locali in rete per farsi idee precise su questa storia boccaccesca. I furbetti in tonaca erano così sicuri di loro da essere andati subito in vescovado a dichiarare che si trattava solo di chiacchiere di donne bugiarde. E NON avevano previsto che i carabinieri (e i magistrati) ci sarebbero andati invece giù pesanti, perquisendo la canonica. E trovando quindi la "sala dei giochi" con armamentario connesso. QUESTO li ha persi. Probabilmente se si fossero velocemente disfatti dei loro "strumenti di sollazzo" (e filmati hard conseguenti) l'avrebbero fatta franca, amati come erano dai rispettivi parrocchiani.

Mobius

Gio, 26/01/2017 - 17:02

Le vie del Signore sono proprio infinite...

fenix1655

Gio, 26/01/2017 - 17:04

Qualcuno dica a Monsignor Galantino che invece di occuparsi della politica italiana prenda Cardinal Bagnasco e insieme si facciano un giro nella diocesi di Padova dove hanno problemi ben maggiori. E che cerchino di evitare di insabbiare tutto come è loro solito fare. Cercare di allontanare l'attenzione dai propri problemi ingigantendo quelli degli altri non funziona più. Quello che sta avvenendo nella diocesi di Padova è vergognoso e solo la punta dell'iceberg di un problema ben più vasto. E non si fingano meravigliati. Il clero, per deformazione professionale e grazie al sacramento della confessione, sa sempre tutto di tutti!!!!

ceppo

Gio, 26/01/2017 - 18:01

penso che se a questa gente, prima specializzarsi in tonaca-parassiti, venisse loro imposta la castrazione non avremmo piu un caxxo di prete a livello planetario