Orrore in Calabria, tre corpi carbonizzati. C'è anche un bimbo

Le tre persone sarebbero state uccise prima e poi bruciate

Orrore in Calabria. I corpi carbonizzati di tre persone sono stati trovati questa mattina all’interno di un’auto a Corigliano Calabro, in provincia di Cosenza. La vettura bruciata si trovava in una zona impervia e difficile da raggiungere. Sul posto sono arrivati i carabinieri. Si pensa a un omicidio. Infatti, le tre persone sarebbero state uccise prima e poi bruciate. Dei tre corpi sono rimasti solo gli scheletri. In base a una prima ricognizione, potrebbe trattarsi delle tre persone scomparse ieri da Cassano Ionio: il 52enne sorvegliato speciale Giuseppe Iannicelli, una donna marocchina che l’uomo frequentava e un bambino di tre anni nipote di Iannicelli.

Commenti

blues188

Dom, 19/01/2014 - 13:05

Che neppure le bestie.. solo al Sud succede e solo coi loro nativi

angelomaria

Dom, 19/01/2014 - 15:22

queste le norizie che vorei no vedere piu' fino a quando dobbiamo vedere morti per me inutili un grooso mi dispiace per chi dovra sffrirne la mancana e condolianze che siano crimnali o meno !!

gi.lit

Lun, 20/01/2014 - 00:46

Blues188. Non ti smentisci mai. La tua avversione maniacale contro i Meridionali fa di te il solito paranoico idiota. Tanto per fare un esempio, clicca su Panorama.it. "I parenti uccidono più della mafia. E' la Lombardia a detenere il triste primato delle stragi familiari". E viene anche citata la recente tragedia di Reggio Emilia dove "un uomo ha ucciso la moglie, un figlio e ha ridotto in fin di vita la padrona di casa". Fatti curare.