Orrore in India, vicino rapisce 16enne poi la stupra e brucia viva

L'adolescene è stata soccorsa da alcuni passanti e, prima di morire, è riuscita a raccontare quanto accaduto

Ancora orrore in India. Una ragazzina di soli 16 anni è stata rapita dal vicino di casa che da tempo la molestava. È successo nel distretto di Ghazipur, nord del Paese. L'uomo ha fatto irruzione nella proprietà della minorenne mentre i genitori erano assenti. Poi, una volta appartatosi in una zona isolata del villaggio, ha violentato la giovane. Una volta consumato il rapporto, l'ha cosparsa di benzina, dandola alle fiamme mentre questa era ancora viva. Le urla di dolore della 16enne hanno attirato l'attenzione di alcuni passanti che, una volta sul posto, hanno cercato di soccorrerla, trasportandola al pronto soccorso. Inutili i tentativi di salvare l'adolescente che, prima di morire, è riuscita però a raccontare quanto successo. Come riportato da Fanpage, la giovane avrebbe raccontato che l'aggressore, prima di bruciarla viva, le ha chiesto di fuggire con lui. Sul caso sta indagando la polizia di Dildarnagar che è ora sulle tracce dell'uomo.

Commenti
Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 06/03/2019 - 16:33

Un raptus dovuto alla tempesta emotiva. Mandatelo in Italia, la patria dell'indulgenza.

Ritratto di navigatore

navigatore

Mer, 06/03/2019 - 19:13

sono le loro tradizioni ,, che in Itali ai giudici compagni secondo direttive boldriniane faranno rispettare

jenablindata

Gio, 07/03/2019 - 03:33

miii, che bella gente!!! :( certi popoli han bisogno di altri mille anni di civiltà,prima di entrare nel medioevo.

buri

Gio, 07/03/2019 - 05:09

aelvaggi peggio delle bestie, e non mi si venga a parlare di cultura, ma quale cultura. questa è ignoranza più completa, il guai è che questa è la gente che dovremmo accogliere secondo l'ONU. la Signora Boldrini. la CEI, il Vaticano e gli ipocriti finti buonisti