Ostia, blitz di Casa Pound contro i venditori ambulanti abusivi

Ronde di Casa Pound contro i venditori ambulanti abusivi del litorale di Ostia

Blitz di CasaPound contro i venditori ambulanti presenti sul litorale di Ostia. Luca Marsella, responsabile di Cpi sul lido di Roma, è intervenuto, insieme a una quindicina di militanti dopo essere stati chiamati dai gestori dei chioschi, per cacciare gli "abusivi".

"I venditori abusivi -spiega Marsella in un video girato sulla spiaggia l'8 luglio - oltre a cianfrusaglie di dubbia provenienza, vendono anche bibite facendo concorrenza sleale ai legittimi concessionari delle strutture che invece sono sovente tartassati da controlli di vigili". Nel post, pubblicato su Facebook, il dirigente di CasaPound, precisa nuovamente: "La nostra è stata un'azione provocatoria contro il M5S e la commissione prefettizia del X Municipio che parlano di legalità ma hanno chiuso chioschi ad Ostia Ponente ed abbandonato le spiagge al degrado".

Marsella, sempre dal suo profilo Facebook, attacca il commissario prefettizio di Ostia, Domenico Vulpiani, che ha definito il blitz un "atto intollerabile" e scrive: "Io credo che «intollerabile» sia paralizzare un territorio per due anni e soprattutto che il Comune di Roma con soldi pubblici paghi le utenze a centinaia di immigrati che occupano abusivamente l'ex colonia Vittorio Emanuele e spacciano droga oltre a rifornire i venditori abusivi".

Commenti

risorgimento2015

Lun, 10/07/2017 - 18:27

VIVA`CASAPOUND! Che con I fatti fanno qualcosa.Votiamoli o dare dei soldi per aiutarli ,come faccio io!

VittorioMar

Lun, 10/07/2017 - 18:53

...SI DEVONO STANARE CHI LI MANDA A VENDERE....SFRUTTATORI E SCHIAVISMO I VERI DELINQUENTI !!

dakia

Lun, 10/07/2017 - 19:55

Già, povera colonia Vittorio Emanuele, era con la sua spiaggia raggiungibile attraverso un piccolo tunnel sotto la via toscanelli e dava direttamente sul mare, una grande comodità per i bimbi le cui mamme lavoravano, bisognosi per patologie di luogo marino, ma l'Inps ha tolto anche ciò e sta cadendo in pezzi come tutti i luoghi abitati da questa feccia ambulante che non sa cosa sia una casa.

carlottacharlie

Lun, 10/07/2017 - 19:57

Dovremmo, noi tutti italiani, rendere impossibili questi mercati abusivi dei neri e clandestini. Paese di cretini questa Italia.

ziobeppe1951

Lun, 10/07/2017 - 20:00

Certo che in itaglia, per avere giustizia, rispetto delle leggi...bisogna chiamare casapound

blackindustry

Lun, 10/07/2017 - 20:11

Casapound non sfonda, non la meritano. La gente continua a votare i partiti classici...

mariod6

Lun, 10/07/2017 - 20:19

caro Marsella, vuoi capirlo o no che il PD e il M5S campano sui voti di questi parassiti clandestini e che così facendo possono fare tutte le creste che vogliono sui fondi che sperperano in favore di questi delinquenti ??

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Lun, 10/07/2017 - 20:20

Oddio......e adesso chi glielo dice alla Vestale boldrinica che i fascisti di Casa Pound si sono sostituiti alle FF/OO ?

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 10/07/2017 - 20:45

Questo perché le autorita' o non ci sono o se ci sono sì girano dall'altra parte.Ergo il fai da te avanza.

roberto zanella

Lun, 10/07/2017 - 20:58

E ha ragione....forza ragazzi...

swiller

Lun, 10/07/2017 - 21:43

Ottimo.

federik

Lun, 10/07/2017 - 23:27

BRAVISSIMI E BASTA! COMPLIMENTI RAGAZZI.

fisis

Lun, 10/07/2017 - 23:37

Speriamo che questa autodifesa degli italiani stile Casapound prenda sempre più piede.

Tipperary

Mar, 11/07/2017 - 01:02

Ma non dovrebbero essere la polizia locale e la guardia di finanza a intervenire ? O dobbiamo pensare che ...

Ritratto di mircea69

mircea69

Mar, 11/07/2017 - 08:29

Il commissario prefettizio di Ostia ha definito il blitz un "atto intollerabile", ma intollerabile è il fatto che le autorità venendo meno ai loro doveri, non intervengano e tollerino l'illegalità.

Marzio00

Mar, 11/07/2017 - 10:48

E' la domanda che genera l'offerta! Se tutti non comprassero merci contraffatte o rubate......

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Mar, 11/07/2017 - 11:08

Il Prefetto ha "dovuto" salvarsi le chiappe con quel bla bla !Mentre avrebbe dovuto ringraziare gli attivisti di Casa Pound per aver ramazzato al posto suo.........

liberoromano

Mar, 11/07/2017 - 11:20

Tutto come allora. Nel venticinque i gestori degli stabilimenti lungo il Tevere, in zona Ponte Milvio, chiamarono un manipolo di fasci perché, a loro dire, la questura non interveniva prontamente contro i venditori abusivi di generi alimentari e bibite. Manganellate e un po' di teste rotte. Ma era solo l'inizio, poi l'Italia dovette aprire un conto al buio con la stria che noi stiamo ancora pagando.

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 11/07/2017 - 11:22

Fanno quello che dovrebbe garantire lo Stato, dove comandano i falsi buonisti. Una Stato cialtrone che davanti agli abusivi si gira dall'altra parte e nel contempo manda la GdF a seviziare il povero cristo con partita iva, che non sa dove sbattere la testa per sopravvivere.

routier

Mar, 11/07/2017 - 13:10

Quando lo Stato è latitante i cittadini si organizzano. (e fanno bene)

lupo1963

Mar, 11/07/2017 - 14:44

ONORE A CASAPOUND . Io ho gia' DECISO chi VOTARE quando FINALMENTE si decideranno amandarci allle urne .

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 11/07/2017 - 14:57

Se era un vero blitz dovevano menare di brutto ed invece sembravano crocerossine. Ma mi facciano il piacere.

gneo58

Mar, 11/07/2017 - 16:14

class action verso lo stato e le FF/OO a cominciare dai capi perche' a tutti gli effetti rubano non facendo il lavoro per il quale sono pagati.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 13/07/2017 - 21:46

@routier: dovrebbero organizzarsi militarmente.