Otto rapine in due mesi: sgominata gang di marocchini

Sono tre i cittadini di origine marocchina fermati per i colpi messi a segna fra Modena e Bologna.

Sono stati fermati dalla polizia di stato i tre cittadini marocchini accusati di aver compiuto ben otto rapine nel giro di soli due mesi. Avevano preso di mira il territorio fra Modena e Bologna.

I tre nordafricani, già noti alle forze dell'ordine per altri reati, sono residenti in italia oramai da diversi anni. Due di loro sono clandestini, mentre il terzo è in possesso di un permesso di soggiono per motivi familiari.

I magrebini sono ritenuti colpevoli delle otto rapine, alcune delle quali compiute a mano armata. Le indagini lampo che hanno portato alla loro cattura, hanno compiuto un balzo in avanti nel momento in cui gli inquirenti hanno identificato con successo un'impronta digitale all'interno di un automobile frutto di una delle rapine.

I tre malviventi sceglievano a caso le loro vittime per poi rapinarle in maniera violenta, spesso sotto l'uso di sostanze stupefacenti. In più di un'occasione, sotto la minaccia di un coltello, derubavano i malcapitati di cellulari e denaro, per poi impossessarsi anche delle loro automobili.

Le rapine più violente furono quelle nei confronti di due connazionali, il 30 novembre scorso e ad una prostituta il 1 dicembre. In quell'occasione i tre magrebini cercarono di violentare la sfortunata.

I rapinatori sono adesso a disposizione dell'autorità giudiziaria nella casa circondariale di Modena.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 01/02/2019 - 14:08

Allora diciamo che sono tutti e tre CLANDESTINI,se i motivi umanitari sono le rapine. Scommetto che sono arrivati coi barconi e le ong,quelle che Salvini vuol fermare a tutti i costi e per questo vogliono processarlo. Solo in itaglia può succedere,ahime. Il buon senso delle persone perbene grida vendetta,tremenda vendetta....

perseveranza

Ven, 01/02/2019 - 14:16

Quello che più fa rabbia è quel "già noti alle forze dell'ordine". Questa gente al primo reato va rispedita al proprio Paese. E invece sinistra a vescovi sono contro decreto sicurezza.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 01/02/2019 - 14:39

dovete capirli,erano rimasti indietro con i versamenti "inpese"!

titina

Ven, 01/02/2019 - 14:51

x perseveranza. perfettamente d'accordo: al primissimo reato via!

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 01/02/2019 - 14:57

Anche di questo il trinariciuto Dreamer non dive nulla?

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 01/02/2019 - 16:04

preziose risorse della sboldrina in italia per salvare le nostre pensioni

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 01/02/2019 - 16:51

navajo: "Ma poveriniii... che male hanno fatto??? Non bisogna arrestarli ma dare loro un reddito di almeno 2000 euro mensili per evitare che possano delinquereee!!!" E così rendiamo felice il nostro amico navajo al quale spetta l'oscar odierno dell'analfabeta funzionale. P.S. "trinariciuto"... nel 2019... ma aggiornati! P.S. 2: ma a parte il trinariciuto Dreamer... la Boldrini non dice nulla??? Fortuna che ci ha pensato giangol :-D

timoty martin

Ven, 01/02/2019 - 17:01

Tre marocchini, due illegalmente nel nostro Paese, e già noti alle Forze dell'Ordine!!! Che ci facevano ancora in giro liberi di picchiare e derubare? Per fortuna c'è oggi la volontà di ripulire questo marciume e ridare serenità ai cittadini onesti.

lappola

Ven, 01/02/2019 - 17:08

Cosa stava dicendo la Boldrini? Ha sussurrato qualcosa ? NOOOOO ci mancherebbe.... e poi al limite.... "erano risorse che avevano bisogno di risorse"

karlo999

Ven, 01/02/2019 - 17:28

POVERINI SONO RISORSE BOLDRINIANE INTEGRATE!!!Hanno fatto questi colpetti per pagare le nostre pensioni.

giancristi

Ven, 01/02/2019 - 18:26

Cacciare via tutti i clandestini per evitare che compiano reati: Perché dobbiamo sopportare questa gente odiosa che non ha diritto di stare in Italia!

Happy1937

Ven, 01/02/2019 - 18:58

Speriamo che il caso venga affidato a un Giudice vero che non li rimetta ai domiciliari.