Padova, foto pedopornografiche sul computer di due carabinieri

La perquisizione delle camere dei due militari avrebbe dato esito positivo

Due carabinieri di Ponso, comune in provincia di Padova, avrebbero fatto ricerche pedopornografiche dal posto di lavoro.

Secondo quanto riporta Il Messaggero, nelle prime ore di ieri mattina gli investigatori della polizia postale di Venezia si sono diretti nel paese veneto per perquisire la caserma dei carabinieri. In base all'indiscrezione trapelata dalla direzione distrettuale antimafia della laguna, si sarebbe anche creata una situazione di imbarazzo visto il luogo in cui si doveva svolgere la perquisizione.

La perquisizione

Dalle immagini emergerebbe che i due militari avrebbero usato il web per cercare materiale pedopornografico. E, nonostante le ricerche online siano state fatte fuori dall'orario di lavoro, sembra siano comunque avvenute all'interno delle mura della caserma. Le camere dei militari avrebbero quindi subito una perquisizione dall'esito positivo. Il tutto sarebbe avvenuto nella massima riservatezza.

Commenti

Origo50

Ven, 04/08/2017 - 17:25

Così riservato che è finito sul giornale...

liennoz

Ven, 04/08/2017 - 17:37

nessuno che si schieri con le FFOO senza se e senza ma? mah....

giovinap

Ven, 04/08/2017 - 18:01

ormai il marciume sta in tutte le categorie , non si salva nessuno .

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 04/08/2017 - 18:05

---sia pure in codesta dolorosa circostanza --quello che mi viene da pensare---è che oggi per diventare un caramba non occorrono doti o prerogative particolari---basta che uno respiri autonomamente--mangi e vada da corpo--ciò basta ed avanza per essere considerato un candidato ideale atto a vestire una divisa---swag ganja