Il padre dell'agente Luca Scatà: "Viviamo sotto protezione, ma questo non ci spaventa"

Dopo aver ucciso a Sesto San Giovanni Anis Amri, Luca Scatà è diventato un eroe per tutto il mondo. Ora il padre confessa che da quel giorno la famiglia vive sotto scorta: "Non abbiamo paura. Siamo protetti"

Involontariamente Luca Scatà e Christian Movio sono diventati due eroi e questo Natale, per loro, ha tutto un altro sapore.

Dopo aver ucciso il killer di Berlino nella notte tra il 22 dicembre e il 23 dicembre fuori dalla stazione ferroviaria di Sesto San Giovanni, la rivelazione dei loro nomi e dei loro volti ha scatenato un vero e proprio dibattito. C'è chi, infatti, crede che il ministro Minniti facendo sapere a tutto il mondo i loro nomi li abbia messi in pericolo. D'altro canto, c'è chi sostiene che sia stato giusto e doveroso rivelare i nomi dei due eroi per poterli ringraziare al meglio.

Polemiche a parte, è un dato di fatto che i due agenti e le loro famiglie sono diventati possibili bersagli. Tanto è che è stata messa a loro disposizione una scorta. A parlare, ora, è la famiglia di Luca Scatà, il poliziotto di Canicattini Bagni che con il suo colpo ha ucciso il terrorista Anis Amri.

"Abbiamo trascorso il Natale senza Luca - spiega il padre dell'agente - ma lo abbiamo sentito per telefono. Ci ha detto che è tranquillo. Se lui è sereno, lo siamo anche noi. Aspettiamo di poterlo vedere, non sappiamo bene quando potrà accadere. Non ci è stata fornita una data precisa, aspettiamo solo di poterlo riabbracciare. Una cosa è certa: non siamo preoccupati per lui".

Il padre di Luca Scatà confessa che da venerdì la loro casa è tenuta sotto controllo dalla polizia. "Questa notte - continua - mia figlia ha notato nelle vicinanze di casa nostra una pattuglia della polizia, segno, evidentemente, che siamo sotto protezione ma questo non ci spaventa. Per quanto concerne la sua vicenda, Luca ha reagito in modo esemplare, a mio avviso ha fatto più del suo dovere. Però, devo ammettere che la sua azione ha sorpreso molto pure me, non pensavo che avesse quel sangue freddo. Siamo davvero orgogliosi di lui".

Commenti
Ritratto di ezekiel

ezekiel

Lun, 26/12/2016 - 12:49

Io sono convinto che la rivelazione dei nomi degli agenti che hanno ucciso l'assassino di Berlino sia stata fatta di proposito, e conoscendo da quale parte sta il Governo italiano non è difficile capire il perché.

Ritratto di rosgelo

rosgelo

Lun, 26/12/2016 - 14:26

Abbiamo avuto Alfano ma al peggio non c'è limite Questo cosiddetto Ministro degli Interni è un incompetente, irresponsabile, un quaquaraquà inqualificabile. Se fosse colluso almeno ci sarebbe una giustificazione ma così è solo un incapace

cianciano

Lun, 26/12/2016 - 14:58

ezekiel. D'accordo al 100%. Mi chiedo è stato fatto per dare qualche posto di lavoro in più per diversi anni??? ...altrimenti non vedo un vero motivo logico.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Lun, 26/12/2016 - 15:46

Avere la consapevolezza di essere protetti è una cosa, fidarsi delle parole dei Protettori è un'altra; io non sarei al sicuro perché la Gente umile non ha la dtessa protezione dei Ministri, del Presidente della Camera o del Senato; si, sono sicuro che i mussulmani se la ridono di NOi. Shalòm.

Ritratto di kikina69

kikina69

Lun, 26/12/2016 - 15:47

Quoto Ezechiel. I ns coraggiosi politici hanno voluto smarcarsi...della serie sapete chi ha sparato

Ritratto di kikina69

kikina69

Lun, 26/12/2016 - 15:48

Quoto Ezechiel. I nostri valorosi politici hanno voluto informare il mondo che non sono stati loro

Marcello.508

Lun, 26/12/2016 - 16:39

Famiglia sotto scorta: questi sono i risultati "roboanti" di certi ineffabili personaggi che non hanno resistito nel voler sottolineare un episodio che avrebbe dovuto avere un opportuno riserbo. Linguacciuti con la pelle degli altri, non altro.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 26/12/2016 - 17:31

@marcello.508: io propenderei per un classico tradimento. Vantarsi di essere protagonisti di un fatto di cronaca nera, i poliziotti attori non sembra che lo siano sapendo che ci potevano rimanere stecchiti ... forse un po' di adrenalina in più potrebbe esserci stata, non è cosa che elevi la qualità di un popolo semmai è la spia di un malessere generale che sta corrodendo le fondamenta di una società.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 26/12/2016 - 18:14

Cacciatelo dalla polizia questo fascista. Insieme al suo compare.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Lun, 26/12/2016 - 19:10

Voglio dire tre cosee ma la quarta è quella decisiva: "domani ritorno al lavoro e so che in agguato c'è la Burocrazia che uccide in maniera subdola ed è stata creata appositamente da menti ideologizzate come quelle dei comunisti o maoisti statalisti e inviidiosi della fortuna altrui. Io lavoro nel Pubblico Impiego e vedo ogni giorno soccombere persone e persone e nessuno osa alzare la voce perché sono annichiliti". Shalòm e Forza Italia con coraggio e forza delle idee.

LOUITALY

Lun, 26/12/2016 - 19:28

che buugonata lanprotezione per poliziotti

LOUITALY

Lun, 26/12/2016 - 19:29

e questi sarebbero eroi ??????

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 26/12/2016 - 19:35

Ezechiel - l'altra alternativa è che sono sprovveduti. In entrambi i casi, ministro e/o governo dovrebbero dimettersi per manifesta incapacità. Lei dice che c'è anche malafede? Potrebbe essere, ma questo sarebbe molto, ma molto più grave, equivarrebbe ad una dichiarazione di guerra.

vottorio

Lun, 26/12/2016 - 20:07

i poliziotti giusti nel momento giusto con tutti i requisiti al meglio esclusivamente per proprio merito ma in un contesto sbagliato. concordo pienamente con "ezekiel".

People

Lun, 26/12/2016 - 21:07

L'Italia necessita di governanti capaci ed affidabili a prescindere dal parere e voto del popolo, o plebaglia che dir si voglia. Si ricordi il giusto pensiero di Macchiavelli.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 26/12/2016 - 21:30

Paura è normale averla, perchè qui si gioca con la vita. Certo che i nostri parrucconi ve l'hanno fatta grossa. Che Dio vi aiuti e vi protegga. Vi proteggeranno anche i vostri commilitoni, per fortuna e non i governanti a parole.

Royfree

Lun, 26/12/2016 - 21:54

Sotto scorta. Una non vita, senza contare i costi e l'impiego di risorse umane. Tutto questo perchè a governare ci sono degli stupidi idioti che per propaganda mettono a rischio vite umane. Sono dei miserabili in uno Stato che ormai di serio non ha manco le mutande. Non solo hanno smesso di vergognarsi ma sfacciatamente mentecatti ridicoli. Avete tutto il mio sdegno.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 26/12/2016 - 22:31

Certo che sti parrucconi l'hanno fatta grossa. E vogliono pure avere ragione. Assurdo poi dover scortare gli agenti, per colpa o mancanza loro (parrucconi), ma per quanto? Potevano evitarlo. Già, ad essere più furbi...

un_infiltrato

Mar, 27/12/2016 - 04:51

Da irresponsabili, aver pubblicizzato il nome dei due Agenti.

lento

Mar, 27/12/2016 - 08:38

Chi sta nel Giusto non si deve mai nascondere ! I terroristi islamici e i clandestini vanno cacciati dall'Italia a calci nel sedere !

lento

Mar, 27/12/2016 - 08:44

Non dimentichiamoci gli Eroi mai ! I due Marines Americani,che sventarono l'attacco al treno in Francia furono rese le loro generalita' ,foto e furono medagliati per il gesto eroico ! I Nostri Eroi ,Davanti alla pistola non hanno indietreggiato ma hanno risposto al fuoco uccidendo una scimmia terrorista in fuga "le piu' pericolose"islamica !

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Gio, 29/12/2016 - 16:10

Leonida55 19:35 - La guerra ce l'hanno dichiarata già da tempo...