Padre spara quattro colpi al figlio per rubargli venti euro

Il ragazzo è rimasto ferito solo di striscio e se la caverà. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio

Un padre ha sparato quattro colpi di fucile al proprio figlio di 29 anni solo per venti euro. I due stavano litigando per pochi spiccioli quando l’uomo non ha esistato a sparare. Fortunatamente il ragazzo è stato colpito solo di striscio e se la caverà. Al momento si trova ricoverato all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Per il padre invece sono scattate le manette, si tratterebbe di un 57enne già noto alle Forze dell’ordine. Tutto è cominciato verso le 13 di mercoledì 10 luglio, nell'appartamento di un palazzo sito in via Dante Alighieri al numero civico 3A a Solza, comune in provincia di Bergamo.

Una lite, una delle tante, questa volta è sfociata in un tentato omicidio. Protagonisti un padre e suo figlio. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Zogno intervenuti sul luogo, il 57enne avrebbe esploso quattro colpi di fucile in direzione del ragazzo, con l’intenzione di colpirlo. La causa sarebbero stati venti euro sottratti al giovane. Non sarebbe la prima volta che l’uomo, disoccupato da diverso tempo, ruba soldi in famiglia per cercare di tirare a campare.

Ieri i contanti si trovavano sul tavolo della cucina, pronti per essere usati per acquistare la spesa. In pochi istanti però dei venti euro non vi era più traccia. L’uomo se li era intascati. Quando il figlio si è accorto del furto, ha raggiunto il padre per chiederne la restituzione. A quel punto è iniziata una furiosa lite. Anche la madre del ragazzo, da cui l’uomo è separato ormai da anni, è intervenuta nella discussione.

La lite, cominciata nell’appartamento, si è poi trasferita al piano terra, davanti ai garage. Il padre è entrato nel box, ha afferrato un fucile non regolarmente detenuto e risultato in seguito rubato, e ha sparato quattro colpi al figlio. Fortunatamente il 29enne è riuscito a scappare chiudendo velocemente la saracinesca del garage, e venendo così colpito solo di striscio al petto e al braccio, da due dei colpi esplosi.

Da lì a poco sul posto sono arrivati i carabinieri chiamati dalla ex moglie e il personale medico del 118. La vittima è stata subito soccorsa e trasportata all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove ha subito un intervento chirurgico. Non sarebbe comunque in pericolo di vita. Il padre invece è stato arrestato dai militari e portato in caserma in attesa della convalida del fermo. Verrà accusato di tentato omicidio.

Commenti
Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 11/07/2019 - 14:08

Beh, ha risolto il rpoblema del vitto e dell'alloggio per qualche anno ...

Ritratto di Antero

Antero

Gio, 11/07/2019 - 15:27

... adesso lo fanno anche i padri, solitamente erano i figli !

Gibulca

Gio, 11/07/2019 - 16:06

Vogliamo scommettere che non è né bergamasco né lombardo?