Il padre di Touil: "Mio figlio è caduto in una trappola"

Intanto da Tunisi gli investigatori confermano: "Touil sapeva dell'assalto al Bardo e ha aiutato i terroristi". Il ragazzo nega: "Io non c'entro nulla con questa storia"

"È caduto in una trappola". Abdallah, 51 anni, muratore, è il padre di Abdel Majid Touil. L'uomo parla del figlio e prova a raccontare la sua versione dei fatti su quelle accuse di terrorismo che sono piovute sulla testa del ragazzo. Il padre avanza l'ipotesi che Abdel sia cascato in una trappola e la scia spazio a qualche dubbio sulla posizione del figlio: "Abdel è partito con pochi soldi per raggiungere l’Italia, si è fidato delle persone sbagliate. Magari ha venduto il passaporto a chi non doveva,
senza immaginare le conseguenze o sottovalutandole.Qualcuno potrebbe aver preso la sua identità per partecipare all’attentato con un falso nome.È stata una trappola". Insomma il giallo sul passaporto di Abdel Majid prosegue e suo padre comincia a credere che forse è proprio su quel documento la chiave della vicenda.

Da Tunisi gli investigatori si dicono certi del coinvolgimento di Touil nell'attentato al Bardo, ma dimostrare che quel passaporto sia finito in mani sbagliate per caso o volontariamente non sarà facile. Il padre di Touil prosegue, in un'intervista al Corriere e parla del figlio: "Si era stancato di non avere denaro. Da noi, d’estate — dice il padre — tornano gli emigranti per le vacanze. Li riconosci subito, arrivano con grosse macchine. Soffriva questa situazione e voleva provare a cambiarla". Infine parla del rapporto con la fede del figlio: "Cos’altro vuole sapere? Sì, a Sidi Jaber frequentava la moschea per pregare, ma alla pari degli altri. Quanto a Tunisi — dice il papà — la ignorava. Mio figlio non aveva mai viaggiato in aereo, non si è mai mosso. Se ha scelto di andarsene, lo ripeto, è stato per i soldi. Il sogno era guadagnare, tornare in Marocco, trovare una fidanzata, sposarsi e aprire un negozio. Abdel Majid è andato a scuola ed è giusto che non si accontenti di una vita come la mia".

Commenti
Ritratto di gian td5

gian td5

Dom, 24/05/2015 - 14:13

Ma è giusto dare la morte se non pace la propria vita?

Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 24/05/2015 - 14:20

Un povero ingenuo a detta di papi... Infatti vendere il proprio passaporto è una cosa normalissima. Chi non ha mai venduto il passaporto una volta nella vita!

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Dom, 24/05/2015 - 14:21

Razze bugiarde; bugiarde proprio nel loro DNA.

paco51

Dom, 24/05/2015 - 14:21

Ma perchè ci dobbiamo fare i caxxi che non sono i nostri! Metterlo in sicurezza e spedirlo anzi farlo venire a prendere ai Tunisini così zero spese! problema chiuso!

Aristofane etneo

Dom, 24/05/2015 - 14:23

Insomma roba da libro "Cuore". Rimane il fatto che se un Italiano si reca in Marocco, anche solo per turismo, se non ha il passaporto in ordine lo rispediscono in Italia. Un Marocchino, nel cui Paese non c'è guerra, se si mette in un barcone e butta via i documenti, viene prelevato dalla Marina Militare portato in Italia dove verrà sfamato, alloggiato, curato ed istruito a gratis e alla faccia degli Italiani disoccupati o in stato di bisogno. Ma "vaffa"...

Nonlisopporto

Dom, 24/05/2015 - 14:29

vergogna uno che c'ha 4 morti italiani sulla coscienza deve morire: basta con questi genitori arabi falsi e con le storue dei quaderni. qui ci viole la confanna a morte

billyserrano

Dom, 24/05/2015 - 14:35

Ma, la Tunisia non ha chiesto l'estradizione? E allora mandiamocelo e ci penseranno loro a fare giustizia, che forse la magistratura tunisina è più efficace della nostra. E magari anche meno politicizzata.

Raoul Pontalti

Dom, 24/05/2015 - 14:39

Come volevasi dimostrare: il passaporto è finito in mani sbagliate o per incauta cessione o per furto o smarrimento, non essendo plausibile che colui che cede scientemente un passaporto a dei complici si comporti poi così da pollo. Ancora sulla cessione: potrebbe essere stata fatta ad apposita organizzazione che fa incetta di passaporti per poi rivenderli ai "bisognosi", migranti, criminali o terroristi che siano. Non ho mai fatto mistero di non avere stima delle polizie italiane, ma quelle mediorientali e nordafricane sono di poco superiori alle nostre (quantomeno sono più gentili con lo straniero occidentale) e quindi defaillances mostruose in sede inquirente non mancano, così come trucchi da napoletani per inguaiare i presunti rei. Sarebbe interessante poter leggere le strampalate accuse contenute nella richiesta di estradizione e le relative prove a suffragio.

primair

Dom, 24/05/2015 - 14:45

scusate la mia ignoranza.... ma questa famiglia del marocco e scappata dalla guerra?? capisco un migrante che scappa da un paese in guerra !nel nostro paese ci sono egiziani,marocchini,tunisini,di tutte le nazionalita'!non hanno diritto di rimanere in italia ! dove sono quelli che scappano dalla guerra??i siriani per esempio??

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 24/05/2015 - 14:50

MA; COME! UN GIOVANOTTO DI 22;23 ANNI CHE VENDE IL SUO PASSAPORTO A DEI TERRORISTI SENZA SAPERNE CHE USO QUESTI FARANNO DEL SUO DOCUMENTO?; CERTO CHE QUESTO LUI LO PUO RACCONTARE ALLA BOLDRINI OPPURE A GIANNI MORANDI CON LA SPERANZA DI ESSERE CREDUTO; MA AI PARENTI DELLE 24 VITTIME AMMAZZATE DAI SUOI COMPARI TERRORISTI; NON POTRÁ MAI RACCONTARE QUESTE SxxxxxxxE CON LA SPERANZA DI ESSERE NÉ CREDUTO OPPURE PERDONATO; QUESTA GENTAGLIA DEVE SPARIRE SUBITO DAL NOSTRO PAESE! É CHI NON RISPETTA LA NOSTRA RELIGIONE!LE NOSTRE TRADIZIONI CRISTIANE!É IL NOSTRO MODO DI VIVERE DEVE RITORNARE AL SUO PAESE! PUNTO É BASTA!!!.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Dom, 24/05/2015 - 14:57

Ora manca soltanto una canzone di mario Merola.

moshe

Dom, 24/05/2015 - 15:05

Se rimane ancora un po' in Italia, gli daremo anche la cittadinanza ad honorem! L'idiozia degli italiani (solo di un certo tipo) è inaudita.

steacanessa

Dom, 24/05/2015 - 15:06

Povero piccolo! Vende il passaporto, è titolare di un decreto di espulsione, vive con la famigli, va a scuola di italiano. Qualcosa non quadra. Tutti al paesello natio!

ritardo53

Dom, 24/05/2015 - 15:07

Italiani, scappiamo in massa che noi siamo in guerra contro comunisti, coop, giornalisti rossi, extra comunitari, giudici di parte, rappresentanti del cxxxo, e politici rossi peggio del KGB.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Dom, 24/05/2015 - 15:12

...Restituite l'incriminato e la famiglia alla madre patria che, sicuramente, saprà fare giustizia meglio che da noi.

jeanlage

Dom, 24/05/2015 - 15:19

Ha venduto il passaporto? Ma chi sono, i Simpson? Led quest sono le difese, non ha bisogno dell'accusa!

Raoul Pontalti

Dom, 24/05/2015 - 15:26

#primair: scuso la Tua ignoranza e provo a colmare una Tua grave lacuna nella conoscenza del fenomeno immigrazione. Il 95% e oltre degli stranieri presenti in Italia in modo "stabile" ossia non turisti o pellegrini è giunto regolarmente salvo poi in molti casi trattenersi senza titolo (visti scaduti, permessi di soggiorno scaduti, etc.), mente una quota infima è giunta in modo irregolare. Tra gli irregolari si devono distinguere i profughi aventi diritto all'asilo dai "clandestini" (in realtà non sono affatto, salvo eccezioni, clandestini, posto che giungono scortati dalle nostre navi e vengono ospitati nei centri di accoglienza, bensì degli irregolari insanabili) che vanno invece, previa identificazione, espulsi dall'Italia. I genitori del ragazzo inguaiato dalla polizia tunisina sono regolarmente in Italia per lavoro, così come due dei loro figli, mentre "semiclandestino" è Abdel che pure va a scuola.

Ritratto di cipriana

cipriana

Dom, 24/05/2015 - 15:29

Forse io sono ingenua ( o forse i nostri governanti sono peggio che … pirla)ma anziché pensare a fare una guerra non sarebbe più facile ospitare i “salvati” su una nave, rifocillarli e trattenerli solo per il tempo necessario a controllare se hanno o meno documenti per poterli identificare, se sono senza, (con i mezzi moderni si può benissimo sapere da dove sono partiti) riportarli li e che si arrangino, nessuno in nessun Paese può liberamente circolare senza documenti , pur essendone legittimamente cittadino, ad un eventuale controllo si verrebbe sanzionati anche pesantemente, perché dobbiamo invece accogliere, nutrire e coccolare perfetti sconosciuti che nella stragrandissima maggioranza non hanno nessun diritto ad essere considerati profughi? Almeno altri ci penserebbero bene prima di imbarcarsi!

eolo121

Dom, 24/05/2015 - 15:30

basta questi maomettani.. sul corriere quello di sel.. è andato a trovarlo non sa un parola di italiano.. se andassero a trovare gli italiani indigenti piuttosto...italia paese in agonia ormai tra sinistra notav noglobal e eccc

freeride

Dom, 24/05/2015 - 15:37

Da impalare, a monito.

timoty martin

Dom, 24/05/2015 - 15:54

La Tunisia più coerente dei nostri politici che tentennano. Rispedirlo subito in Tunisia e buon vento. DI delinquenti ne abbiamo anche troppi. Uno in meno da mantenere!

Ritratto di semovente

semovente

Dom, 24/05/2015 - 15:55

A quel padre dico che forse non ha avuto il bonsenso di appioppare al deretano del proprio figlio un bel calcio quando ha avuto sentore di frequentazioni losche.

tRHC

Dom, 24/05/2015 - 15:59

touil,hai venduto il passaporto?Certo,raccontalo a Raoul Pontalti che fa dei salti mortali,per giustificare la tua buona fede,pensa che crederebbe anche che ti sia bruciato in tasca senza che tu ti sia accorto di niente... ahahahahha che testina il nostro Raoul fa' il paio con luigino spiscio??????

Ritratto di Quasar

Quasar

Dom, 24/05/2015 - 16:00

Suvvia qualche magistrato DEMOCRATICO accorra in aiuto del marocchino Touil.

tRHC

Dom, 24/05/2015 - 16:02

Ho seguito l'intervista alla madre di questo clandestino.... bugiarda... adesso il padre.... bugiardo.... lui???? bugiardo... ergo,cosa ci fanno questi in casa nostra??

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Dom, 24/05/2015 - 16:03

si certo certo lo hanno incastrato come no.

Ritratto di Quasar

Quasar

Dom, 24/05/2015 - 16:03

.... Alfano l'africano che dice ??? Pensa a conservare la poltrona sotto l'ala protettiva del regime Renzi.

Ettore41

Dom, 24/05/2015 - 16:12

Beh certo, ha venduto il passaporto, cosa c'e' di male? Basta fare lo scontrino fiscale no!!!! Sono curioso di sapere quante ore rimarra' in carcere.

risorgimento2015

Dom, 24/05/2015 - 16:37

Guardate le faccie di questi sottospeci,le stesse faccie delle truppe magreb che terrorizzarano la gente di MONTECASSINO. Come fa` un paese civile assorbire Queste "RISORZE"?

Aristofane etneo

Dom, 24/05/2015 - 16:41

Marocco, Tunisia, Algeria, non sono in guerra ed è demenziale permettere ai cittadini di queste Nazioni di fare ciò che a noi Italiani non è consentito fare o godere in queste e in nessun' altra Nazione della Terra.

cabass

Dom, 24/05/2015 - 16:42

Magari 'sta storia del passaporto è anche vera... In effetti i tunisini sono sicurissimi che l'identità sia quella, mentre è altrettanto sicuro che il giorno dell'attentato, lui fosse a scuola a Milano. Può anche darsi che il giovanotto sia stato tanto pirla da vendere il documento per quattro soldi, documento tra l'altro "scomodo" per entrare da "rifugiato" in quanto il Marocco non è né una dittatura, né un paese in guerra... Comunque sia, che venga subito estradato in Tunisia, così ci leviamo un peso, che ne abbiamo già tanti.

Ritratto di 100-%-ITALIANA

100-%-ITALIANA

Dom, 24/05/2015 - 16:49

Si, certo........tutti vendono i propri documenti

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Dom, 24/05/2015 - 17:01

Dai, dai, dai: a chi è non mai capitato di vendere o prestare il passaporto a qualche terrorista? Oppure di dimenticarsi una testata nucleare, al bar? Son cose che succedono, peccati veniali!

maricap

Dom, 24/05/2015 - 17:04

Abdel Majid dice:""Io non c'entro nulla con questa storia". Ma certo, ciò lo dice anche Massimo Bossetti,(Omicidio Yara Gambirasio) Salvatore Parolisi,(Omicidio Melania Rea) Padre Graziano,(Omicidio Guerrina Piscaglia) Michele Buoniconti (Omicidio Elena Ceste) Antonio Logli ( Omicidio Roberta Ragausa) Renzo Dekleva (Omicidio Lucia Manca) ecc ecc Comunisti de merd, invece di cercare di creargli un alibi, datelo ai tunisini che hanno fatto richiesta di estradizione. Saranno loro a farsi dire la verità. Checché ne possa pensare la capra delle dolomiti, tal Raoul Pontalti, sempre pronto a sputar sentenze, tutte logicamente a favore dei suoi correligionari, le capre islamiche.

antonio54

Dom, 24/05/2015 - 17:19

Questo signore sa perfettamente, che essere condannati in Tunisia, non è come essere condannati in Italia. Lì, se risulta responsabile, l'ergastolo lo sconterà fino all'ultimo istante della sua vita... vedrà che ha tutto il tempo per riflettere. E poi, vendere un passaporto, non è come vendere un chilo di patate... a chi vuole raccontarla.

ulanbator10

Dom, 24/05/2015 - 17:23

PER ROUL PONTALTI : Guardi che l'unico ignorante e con gravi lacune risulta essere proprio lei, perché non sa che chi entra con visto turistico per la durata di 90 giorni o al massimo di 180 giorni se rinnovato, diventa un clandestino , se non esce dal nostro Paese entro la scadenza autorizzata.

martinsvensk

Dom, 24/05/2015 - 17:49

Un paese serio caro sig. Pontalti non fa entrare tutti i Nordafricani che vogliono "lavorare" quando ha 4 milioni di disoccupati italiani, pensionati alla fame e giovani italiani alla ricerca di un lavoro qui in Svezia e perfino in Spagna come ho potuto di recente constatare. Il permesso di lavoro va, come qui in Scandinavia, subordinato alle richieste dei datori di lavoro e non dato a chiunque lo desideri per farci non si sa cosa.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Dom, 24/05/2015 - 18:10

La risorsa islamica è personaggio onestissimo e pulito, ha venduto il passaporto per necessità economiche. Propongo immediatamente un vitalizio per lui e dieci ricongiungimenti premio con pensione.

istituto

Dom, 24/05/2015 - 19:02

Votiamo in massa CENTRODESTRA alle regionali. Per mandare questo governo a casa. Non dimentichiamoci che oltre a raccogliere sotto casa a spese nostre sulle coste libiche , questo governo ha in progetto (mai abolito) di concedere ai CLANDESTINI lo JUS SOLI ovvero la cittadinanza italiana ipso facto a tutti i figli di donne CLANDESTINE che sbarcheranno e partoriranno sul nostro suolo. Occorre quindi stavolta non astrnersi, ma votare in massa CENTRODESTRA e vincere nel maggior numero delle sette regioni in cui si svolgono queste regionali. Quando il CENTRODESTRA ha votato in massa abbiamo SEMPRE VINTO.

Mannik

Dom, 24/05/2015 - 20:09

E' interessante come la redazione continui a cercare prove per la colpevolezza. Lasciate che la polizia faccia il suo lavoro. Certamente non sarà la redazione ha dichiararlo colpevole se veramente non lo è (vi ricordate che la foro diramata dalle autorità tunisine è fondamentalmente diversa dall'incriminato?). Non è che lo state facendo per coprire il vostro errore di averlo spacciato per terrorista fin da subito?

Nonlisopporto

Dom, 24/05/2015 - 21:54

suo figlio non era a scuola ha fatto forca era al bardo e poi ha preso il barcone. la foto lo conferma che ha marinato la scuola. si merita una bella punizione

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 24/05/2015 - 21:57

Adesso è diventato una vittima! Un altro pò e gli dovremo pagare pure i danni esistenziali.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 24/05/2015 - 23:59

Se anche il padre avanza dei dubbi sul figlio significa che sa "qualcosa" sulla storia del passaporto. QUESTO "QUALCOSA" PUÒ AVERGLIELO RIVELATO SOLO IL FIGLIO. Comunque la storia puzza.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 25/05/2015 - 08:07

Pontalti egregio a noi di essere informati sul fenomeno clandestini non importa molto,la cosa che ci preme di più è il sapere quanti italiani disprezzano le nostre istituzioni e stanno dalla parte degli invasori.Lei disprezza le nostre FFAA i nostri poliziotti,i vigili,e qualsiasi italiano per partito preso.Io vengo spesso dalle sue parti ma mi creda non ho mai avuto il minimo sentore di queste cose.Vuol dire che andrò a passarmi le ferie in altri luoghi più italiani.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 25/05/2015 - 12:15

Gianniverde venga in Siquillya. L'accoglieremo con ottimo cous-cous e con le poesie di Ibn Hamdis.