Paga gli stipendi e non l'Iva: amministratore veneto assolto

A Treviso i magistrati hanno assolto l'amministratore di un'azienda in crisi di liquidità che non aveva pagato un milione di euro di Iva

Pur di assicurare lo stipendio ai dipendenti ha scelto di non pagare l'Iva e per questo è stato assolto in tribunale. Protagonista di questa storia, riportata dal quotidiano locale La Tribuna di Treviso, è l'amministratore della Mobil Record di Fontanelle.

All'uomo era contestato il mancato versamento di ben 911mila euro di Iva per l'anno 2013, quando l'azienda, poi fallita nel dicembre 2014, si trovava in gravi difficoltà finanziarie. Secondo i magistrati la Mobil record "non ha voluto evadere l'imposta, ma ha dovuto farlo perché non c'era più un euro in cassa". Rebuli ha infatti preferito impiegare la liquidità rimasta per pagare gli stipendi dei dipendenti piuttosto che risolvere i conti con il Fisco.

A consultare la sentenza di secondo grado infatti si apprende che "ha prevalso la linea giurisprudenziale secondo cui nelle aziende in grave crisi di liquidità viene meno il dolo".

Non si tratta infatti del primo caso del genere. In aprile ad Arezzo il giudice aveva assolto un imprenditore attivo nel ramo degli infissi che non aveva pagato settecentomila euro di imposta sul valore aggiunto pur di assicurare lo stipendio ai propri dipendenti. A marzo del 2015 invece era stata la volta del legale rappresentante di una cooperativa siciliana, ritenuto non punibile per il mancato pagamento di 850mila euro per "cause di forza maggiore."

Commenti

ORCHIDEABLU

Lun, 10/10/2016 - 12:21

COMINCIANO AD EVOLVERSI ANCHE GLI UOMINI DEL FISCO.SPERIAMO CONTINUINO ANCHE SALVANDO LE DITTA DI TUTTA ITALIA E NON SOLO ALCUNE.

Ritratto di veronika

veronika

Lun, 10/10/2016 - 12:23

a volte i giudici ragionano. e un plauso a questi imprenditori che rischiano loro stessi pur di pagare gli stipendi

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 10/10/2016 - 12:55

Posso anche io non pagare l'iva per dare da mangiare al mio gatto?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 10/10/2016 - 13:15

Ma come ha fatto? Ha dihiarato di votare comunista e si al referendum? Al contrario, non l'avrebbero fatta passare liscia. Ah, ho capito, era già successo ad Arezzo, terra di cuore rosso vivo, allora non si poteva far in modo diverso. Gli è andata bene.

audionova

Lun, 10/10/2016 - 13:15

l'iva funziona in questo modo:compro qualcosa come ditta pago l'iva e la scarico,vendo qualcosa l'utente paga l'iva e la verso allo stato togliendo quella che ho detto si scarica,alla fine l'iva non pagata e' dei cittadini che serve allo stato sociale,quindi lo stipendio non l'ha pagato l'imprenditore o lo stato ma tutti noi. io lo avrei fatto voi?

Malacappa

Lun, 10/10/2016 - 13:44

Esatto prima gli stipendi hai lavoratori l'iva e' un furto.

chispas

Lun, 10/10/2016 - 15:00

per quelle che ne so, funziona cosi: l'azienda vende, il compratore paga a 30/60/90/120 giorni, ma l'IVA va pagata subito. nel momento in cui in cliente fallisce o non paga, la povera azienda deve cmq pagare lo stato. il rischio e' tutto a carico del povero imprenditore che cerca di stare a galla in qualche modo. per una volta, penso che abbia prevalso il buon senso. incredibile!!!

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 10/10/2016 - 16:49

Bene. Visto quanto lo Stato è in ritardo con i suoi di debiti.