Palermo celebra "Festa accoglienza" con studenti e migranti. Polemiche su Orlando

Nuova edizione della “Festa dell’accoglienza di tutte le scuole e della cittadinanza” alla quale hanno partecipato 17 istituti ed alcuni stranieri: si affrontano temi legati all’accoglienza, all’uguaglianza ed alla difesa dei migranti. Alle polemiche risponde l’organizzatore dell’evento, il preside Riccardo Ganazzoli

È avvenuta ieri, a Palermo, la nuova edizione della cosidetta “Festa dell’accoglienza di tutte le scuole e della cittadinanza”. Evento già finito al centro delle polemiche lo scorso anno, ma tanto voluta ed appoggiata dal primo cittadino Leoluca Orlando.

Martedì, dunque, circa cinquecento persone si sono riunite ai Cantieri culturali della Zisa, dove si è tenuta la manifestazione organizzata da Riccardo Ganazzoli, preside della scuola media Antonio Ugo, con il beneplacito del Comune.

La scuola è tornata ancora una volta ad essere un tramite per parlare di immigrazione ed accoglienza. Ben 17 istituti scolastici hanno partecipato all’iniziativa, insieme ai membri di alcune associazioni, quali ad esempio il centro d’accoglienza “Nuovi Orizzonti”, e rappresentanti di Ancodis (Associazione nazionale collaboratori dei dirigenti scolastici) e Usr Sicilia.

“Siamo qui oggi per la festa dell’accoglienza di tutte le scuole della cittadinanza non per alimentare polemiche, ma per ribadire e confermare che le scuole continueranno a svolgere il compito istituzionale che ordinamento giuridico e costituzione assegnano a esse”. Questa la dichiarazione del “padrone di casa”, il professor Riccardo Ganazzoli, riportata su “PalermoToday”. “Eventuali osservazioni o accuse di parassitismo o di lavaggio del cervello rivolte ai dirigenti scolastici o ai docenti nell’esercizio delle proprie funzioni non credo siano espressione di libertà democratiche. La scuola è il luogo che accoglie per eccellenza, accoglie i nuovi a prescindere dal fatto che abbiano il colore della pelle diverso o che siano portatori di bisogni educativi speciali”.

Ganazzoli ha così risposto alle polemiche ed agli attacchi ricevuti nei mesi scorsi, quando era stato annunciato che anche quest’anno si sarebbe tenuta la celebrazione atta a promuovere l’incontro fra diverse etnie.

In prima linea per difendere la manifestazione il sindaco Orlando, che ha voluto partecipare all’evento durante il quale le tematiche legate all’integrazione ed alla difesa dei migranti sono state affrontate dagli stessi studenti. “Volti belli di Palermo e del futuro di Palermo” ha dichiarato il primo cittadino, dando la propria approvazione. “Di chi ha compreso che esiste una sola razza, quella umana. Con la Carta di Palermo abbiamo ribadito che la mobilità è un diritto inviolabile. No a quel permesso di soggiorno che è diventato strumento di schiavitù e di morte. È per questo che alla domanda di quanti migranti ci sono nella nostra città rispondo nessuno. Chi vive a Palermo è palermitano”. Intanto c’è già stato chi sui social ha minacciato di ritirare il proprio figlio dalla scuola.

Commenti
Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 05/12/2018 - 19:12

parassita comunista.

killkoms

Mer, 05/12/2018 - 19:13

ma pensasse a sistemare la città!

Mauritzss

Mer, 05/12/2018 - 19:14

Facciamo anche una festa anti-invasione e la festa dell’identità nazionale . . . . .

sergioilpatriota

Mer, 05/12/2018 - 19:33

Leggo della presenza del sindaco orlando (volutamente minuscolo). Per chi non lo conosce bene, è un sindaco autoreferenziale sempre presente quando ci sono fotografi e telecamere, magari soltanto per inaugurare un nuovo cestino per i rifiuti. (E' già successo quando le telecamere di un'emittente locale lo hanno immortalato mentre inaugurava i nuovi cestini per la spazzatura). Con tutti i problemi che ci sono nella città di Palermo!!!!

Klotz1960

Mer, 05/12/2018 - 19:35

Il permesso di soggiorno resta valido anche a Palermo. Se a Orlando piace, bene, se non gli piace, pazienza.

Ritratto di ichhatteinenKam.

ichhatteinenKam.

Mer, 05/12/2018 - 19:39

DOCENTI RUFFIANI CHE NON VOGLIONO FAR EMIGRARE I PROPRI FIGLI E PREFERISCONO LAMBIRE RIPETUTAMENTE UNA PARTE DEL CORPO INTIMA DI QUALCHE DECADUTO POTENTE (FORSE)QUANTO DEBITO HA LA REGIONE SICILIA?

mutuo

Mer, 05/12/2018 - 19:42

Orlando e Giggino gemelli dell'accoglienza, due sindaci di citta' che nuotano nell'oro.Il governo con questi due accoglienti Sindaci ha risolto il problema dei clandestini espulsi dagli Sprar. Inviateli tutti a Napoli e Palermo.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 05/12/2018 - 19:49

..e mi raccomando niente crocefissi e presepi per non mettere a disagio i clandest..migranti!!

Una-mattina-mi-...

Mer, 05/12/2018 - 19:53

POVERI EBETI INVASATI: chissa' cosa credono di fare... si stanno solo suicidando...

MOSTARDELLIS

Mer, 05/12/2018 - 19:54

Questo si è bevuto il cervello, ma da parecchi anni ormai, per cui non è più in grado di ragionare.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 05/12/2018 - 20:14

Il solito mafioso di sinistra che grazie al CSM non andrà mai in galera. Peccato che nessuno mi sappia spiegare come faccia ad essere eletto con il 75% dei voti senza auto dei mafiosi. Ma che schifo.

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 05/12/2018 - 20:45

... un'altro sindaco del meridione, con la sua città che è un rigurgito di monnezza e di delinquenza, che vuole insegnare all'Italia !!! ma certa gente, dove ha la dignità ?

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Mer, 05/12/2018 - 21:20

Per aver fatto te sindaco della città possiamo immaginarci che tipo di "magnificenza" circola da quelli parti.

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Mer, 05/12/2018 - 21:22

Orlando deve ubbidire alla cupola, che sfrutta i migranti e gli fa pervenire qualche regalino. ma muto stai!

audace

Mer, 05/12/2018 - 21:24

E' la festa di Natale, cosa c'entra la festa dell'accoglienza? Che babbo Natale ci faccia una grazia a Natale ….. che ci tolga dai cabasisi, una volta per tutte, questo Orlando.

Ritratto di pulicit

pulicit

Mer, 05/12/2018 - 21:25

Che gli frega tanto paghiamo noi.Da licenziare in tronco figuri del genere.Regards

razzaumana

Mer, 05/12/2018 - 21:38

....ma,secondo VOI,perchè il resto del Mondo ci deride? Perché ci considerano e ci trattano da immondezzaio ? Personaggi come questo Siciliano e quel Napoletano altrove NON sarebbero rappresentanti dei cittadini.Ora,di chi la colpa? Perché nessuno scende in piazza con i forconi???

porcorosso

Mer, 05/12/2018 - 21:46

Mi sembra un'iniziativa lodevole: quando comuni virtuosi come Palermo, Napoli o Riace (ma ve ne sono molti in tutta Italia) riescono ad usare il loro disavanzo in positivo per aiutare i migranti ben venga!!!

audace

Mer, 05/12/2018 - 21:46

Anna 17 è male informata. Il signor Orlando, con il suo partituccio, non è arrivato alla soglia di sbarramento. Purtroppo, le assurde leggi elettorali italiane gli consentono di unirsi ad altri partitucci ch lo impongono come Sindaco, questo significa, che votando un qualunque candidato in automatico si dava il voto a questo "signore". Risultato, i candidati votati, non prendevano voti a sufficienza per essere eletti consiglieri mentre al "signore", di cui prima, il voto del non eletto, che in automatico andava anche a lui, era valido. Questo significa, che la somma di tutti questi voti, gli hanno consentito di essere eletto sindaco per la quinta volta.

nopolcorrect

Mer, 05/12/2018 - 21:47

Retorica a gogò, ovviamente. Paga Orlando di tasca sua? Paga il preside? Fatti loro. Paghiamo noi cittadini italiani? Io NON voglio pagare, i neri stiano in Africa, noi abbiamo i nostri poveri a milioni, tanti anche a Palermo, tanti disoccupati, tanti anche a Palermo, non possiamo importarne dall'Africa, non siamo abbastanza ricchi da poterli mantenere.

Ritratto di saggezza

saggezza

Mer, 05/12/2018 - 21:59

però con sussidio zero. ci sta?

istituto

Mer, 05/12/2018 - 22:58

Mortadellis 19:54@ il problema non è lui,ma quelli che lo hanno votato........

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 06/12/2018 - 10:43

porcorosso Mer, 05/12/2018 - 21:46 disavanzo in positivo???