Palermo, turista russo muore investito da un'auto

Alla guida della Fiat 600 un anziano di 90 anni. La vittima uccisa nell'impatto col mezzo

Tragedia assurda nelle vie di Palermo. Un turista russo di 30 anni è stato falciato e ucciso da un automobilista. Sergey Mankovsky è il nome del giovane uomo che non ce l'ha fatta dopo il terribile impatto con la vettura, una Fiat 600. Alla guida del mezzo un anziano.
La vittima era insieme alla moglie. I due alloggiavano a Mondello, il caratteristico quartiere di Palermo lungo il litorale. Per raggiungere il centro del capoluogo siciliano avevano deciso di prendere un autobus. Ma, visto che il mezzo pubblico tardava ad arrivare, i due russi hanno scelto di incamminarsi a piedi verso il cuore della città, come si legge sul quotidiano "La Repubblica".
Poco dopo la tragedia. Un novantenne alla guida dell'auto ha travolto Mankovsky mentre camminava dietro la moglie, forse nel tentativo di proteggerla, appunto, dalle auto in corsa.
L'incidente è accaduto intorno alle 17.30 circa. Sul posto sono subito intervenuti i sanitari del 118, ma per il giovane turista non c'è stato nulla da fare purtroppo. Questo nonostante le cure del caso, a partire dal massaggio cardiaco. Il giovane era già morto all'arrivo dei medici. La moglie, invece, una donna di 29 anni è illesa. Ora sono in corso le indagini della polizia municipale per chiarire tutti gli aspetti relativi alla dinamica dell'incidente.