Pamela Canzonieri, manca un nulla osta dal Brasile: la salma non è ancora stata sepolta

La salma di Pamela Canzonieri, la donna uccisa in Brasile più di sue mesi fa, deve essere ancora tumulata per problemi con le autorità brasiliane

Sono passati più di due mesi da quando, il 17 novrembre scorso, Pamela Canzonieri fu uccisa in Brasile in un appartamento in un residence nel quartiere di Mangaba, a Morro de Sao Paulo, dove la sicialiana lavorava da alcuni giorni.

L'autore dell'omicidio, Antonio Patricio dos Santos ha confessato ed è rinchiuso in carcere ma la salma della donna, che si trova adesso a Ragusa, non è ancora stata tumulata. Nonostante sia stata fatta uan prima autopsia in Brasile secondo cui la donna è morta di asfissia strangolata a mani nude, la procura di Ragusa ha aperto ugualmente un'inchiesta.

Adesso però, come riporta Il Corriere della Sera, l'autorità giudiziaria brasiliana non ha ancora trasmesso il nulla osta per il nuovo esame autoptico di cui è incaricato il medico legale Giuseppe Iuvara.

L’omicida, che era un vicino di casa di Pamela, ha detto agli investigatori di aver incontrato la vittima per strada e di essersi poi recato con lei fino all’appartamento della donna, ma di non ricordare i particolari dell’aggressione . Secondo quanto ricostruito dagli investigatori la violenza dell’uomo, che faceva uso di droghe, potrebbe essere scattata per un bacio negato.

Commenti
Ritratto di franco.a.trier_DE

franco.a.trier_DE

Lun, 23/01/2017 - 13:35

fosse successo in Italia sarebbe già libero questo assassino degenerato.

ex d.c.

Lun, 23/01/2017 - 14:41

Siamo troppo occupati per Regeni. In questo caso sappiamo il nome del colpevole, ma quanto altri italiani uccisi all'estro sono stati completamente scordati

MARCO 34

Lun, 23/01/2017 - 14:41

Mi domando come mai, essendo un vicino di casa, ed avendola incontrata per strada, non si sia limitata a farsi accompagnare alla soglia di casa, ma lo abbia fatto entrare nel suo appartamento. Considerato poi, che solo da qualche giorno lavorava in quel residence e, quindi, non poteva conoscerlo molto bene, mi pare quanto mai imprudente far entrare in casa uno sconosciuto

ilProfugo

Lun, 23/01/2017 - 16:44

ma non poteva starsene a casa sua e non andare a cercarsela in Brasile? cosa? il Brasile non è un paese Mussulmano ? Pardon, ritiro il commento allora... !