Panarello scoppia a piangere alla lettura della sentenza

La reazione della madre di Loris alla lettura della sentenza di condanna nei suoi confronti

Veronica Panarello è scoppiata a piangere alla lettura della sentenza che l'ha condannata a 30 anni di carcere per l'omicidio del figlio Loris. Il legale ha annunciato che si appelleranno. Lei ha sempre negato di avere ucciso il piccolo e, spiega l'avvocato Francesco Villardita, considera "ingiusta" la pena inflitta.

"Non ci aspettavamo una sentenza così dura. Restiamo in attesa delle motivazioni che arriveranno tra novanta giorni. Il giudice ha escluso la premeditazione e le sevizie ma poteva concedere le attenuanti generiche almeno in considerazione del rapporto madre-figlio", ha dichiarato il legale difensore di Veronica Panarello, Francesco Villardita. Che poi ha aggiunto: "Veronica ha reagito malissimo alla lettura della sentenza. Continueremo a combattere e ricorreremo in appello".