Paolo VI proclamato beato

Messa di Bergoglio a San Pietro: c'è anche Benedetto XVI. Papa Montini sarà festeggiato il 26 settembre

Giovanni Battista Montini è beato. Pronunciando la formula canonica, Papa Francesco ha quindi proclamato beato Paolo VI sul sagrato di piazza San Pietro. Papa Montini sarà festeggiato il 26 settembre, giorno della sua nascita avvenuta nel 1897 a Concesio, in provincia di Brescia.

Ad assistere alla cerimonia e alla messa con cui si chiude il Sinodo sulla famiglia c'era anche il papa emerito Benedetto XVI, che Bergoglio è andato subito a salutare con una calorosa stretta di entrambe le mani. Fu proprio Paolo VI, nel 1977, a nominare Joseph Ratzinger arcivescovo di Monaco e Frisinga e a crearlo cardinale. Presenti in Piazza San Pietro anche gli altri due cardinali ancora viventi nominati da Paolo VI: il brasiliano Paulo Evaristo Arns e l’americano William Wakefield Baum.

In Vaticano è stata portata anche la maglietta macchiata del sangue di Paolo VI quando ha ricevuto la coltellata a Manila nel novembre 1970. La reliquia, riposta in un’urna cilindrica di cristallo e argento, è stata portata da una suora all’altare di piazza San Pietro subito dopo la lettura della formula di beatificazione da parte di Papa Francesco. Sulla facciata della basilica di San Pietro è stato scoperto l’arazzo che, da una foto di Pepi Merisio, ritrae papa Montini con le braccia aperte in segno di saluto e di accoglienza.

Commenti
Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 19/10/2014 - 11:25

Questa è davvero una grande notizia! Ne sentivamo il bisogno.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 19/10/2014 - 11:25

Continua, inesorabile, la liturgia autoreferenziale di Santa Madre Chiesa. Oggi è il giorno dedicato alle pensose riconsiderazioni, in chiave agiografica, di tutte le ovvietà dette e compiute da questo successore di Pietro. Che Dio ci salvi!

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 19/10/2014 - 11:38

aldo moro si starà rivoltando nella tomba.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 19/10/2014 - 11:47

Con tutte queste santificazioni, non sarebbe più semplice eleggere un papa e contemporaneamente proclamarlo beato o santo? Almeno subito potremmo sperare da lui in qualche miracolo.

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 19/10/2014 - 11:51

Questo per me e´un affronto a tutti gli altri papi che volenti o no non sono stati santificati.Montini l intrigante .

elenina72

Dom, 19/10/2014 - 11:57

Piuttosto incongrua, stridente, anomala la presenza di due Papi. Che riprende memorie scolastiche lontane. E comunque tradisce linee di regia globali imperscrutabili. Se Ratzinger sta male davvero, che si ritiri. Se non e' piu' papa, che appenda la veste bianca al chiodo. Da queste apparizioni invece si denota invece che la sua presenza e' ancora ingombrante. Quasi fosse normale vedere due papi assieme.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 19/10/2014 - 11:59

Papa Bergoglio, secondo me, durante l'omelia, poteva evitare di definire, quasi ufficialmente, Paolo VI come il 'grande timoniere' del Concilio Vaticano II. Siamo abituati a sentire questa definizione parlando del comunismo cinese. Bergoglio poteva usare anche un giro di parole; che so: "colui che ha condotto in porto il Cancilio'. D'accordo che le parole, in sè, non hanno ideologia. Tuttavia, accogliere così ufficialmente, durante una beatificazione a Piazza S. Pietro, un termine così legato al mondo ateo, mi è sembrata una leggerezza.

Ritratto di depil

depil

Dom, 19/10/2014 - 12:22

continuano le pagliacciate del Vaticano, ma almeno Paolo VI era una persona seria non come quelli che hanno beatificato o santificato di recente. Basta religioni di qualsiasi genere e soprattutto basta religioni monoteiste vero male e dramma dell'umanità.

COSIMODEBARI

Dom, 19/10/2014 - 13:00

Loro se la suonano e loro se la cantano. Ho letto altrove (affaritaliani) "Colse il segno dei tempi". Infatti fu lui a portare, frotte di preti pedofili, nei tribunali penali di tutto il mondo. Poi per la data scelta, il 26 settembre, sicuramente si staranno rivoltando nelle tombe i veri santi festeggiati quel giorno, Cosma e Damiano.

moshe

Dom, 19/10/2014 - 13:13

Paolo VI proclamato beato ..... ..... ..... questo risolve sicuramente i problemi degli italiani disoccupati.

scala A int. 7

Dom, 19/10/2014 - 13:36

Fu il Papa che avvicino' il mondo comunista a quello cattolico generando quelle CONFUSIONI che durano da mezzo secolo. Che c'e' da Beatificare ???

Ordine-Disciplina

Dom, 19/10/2014 - 14:03

Detto popolare: “raglio d’asino non sale al cielo”. Facciano il piacere gli agnostici di cogliere l’occasione di …starsene zitti. Confutando entrano in contraddizione con se stessi dimostrando un esaltante capacità di giudicare il contenuto di una confezione guardandola dall’esterno.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 19/10/2014 - 14:25

Voi credete che lui lo sappia di essere beato?

titina

Dom, 19/10/2014 - 14:30

Proposta: se hanno intenzione di beatificare o santificare un domani papa Benedetto XVI, perchè non lo fanno mentre il papa è ancora vivo, così partecipa il diretto interessato. Dopo morto che gli importa se è beato o no!

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Dom, 19/10/2014 - 14:32

Paolo VI ho molto in comune con Benedetto XVI, Prima di tutto la profonda cultura, poi la loro umiltà nel diffondere quello che tutti e due ritenevano una missione: la fedeltà ai principi del Vangelo che, secondo il mio modesto parere, sono di Cristo, il corpo come libro e il sangue le parole che in esso circolano e che, con il Suo sacrificio, ha sparso per noi sulla terra. Tutto ciò per farci capire che Dio ci é Padre e che lui come Figlio é venuto tra noi, non per giudicarci, ma per salvarci dalle miserie della nostra umanità, inducendoci a scoprire la nostra particella divina. Particella che ci eleva alla completezza e santità di divenire quell’Uomo vero scaturito dal Pensiero divino. Inoltre, Paolo VI, costretto a portare avanti il Concilio che, sempre a mio parere, ha affrontato con notevole sacrificio per i dubbi che dilaniavano il suo spirito e che contrastavano con le sue radicate idee, é stato il Papa delle prime volte. E le prime volte richiedono un coraggio ponderato, tipico degli Uomini veri. E’ lui che ha aperto e asfaltato la strada all’avvento mediatico di Giovanni Paolo II, a sua volta sostenuto dal Cardinal Ratzinger che, nel silenzio della sua umiltà, unita ad una profonda conoscenza delle politiche vaticane, ha permesso la Sua grande presa mediatica. Un lavoro di squadra perfetto. Solo che sia Paolo VI, che Benedetto XVI ammantandosi con la loro umiltà e cultura, fra il popolo dei credenti sono rimasti in ombra. Ma ciò nulla toglie alla loro grandezza anzi, la loro grandezza grida gloria nell’alto dei cieli. Cosa che oggi, per Paolo VI, si é realizzata.

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 19/10/2014 - 14:38

Questi Papi! Si beano fra di loro. A forza di bearsi diverranno tutti dei beoni!

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 19/10/2014 - 14:45

Paolo VI è quello che ha trasformato il Concilio Vaticano II nel disastro attuale della Chiesa. Da lui in poi tutti i Papi hanno tradito la fede sostenuta e tramandata dai Papi precedenti. Se la Chiesa attuale si trova sempre di più con meno fedeli, nelle nazioni tradizionali del loro gregge, è proprio a causa di questo tradimento della fede di Cristo. Stanno celebrando il capo inziale dei traditori della fede cristiana e cattolica Romana.

giovanni PERINCIOLO

Dom, 19/10/2014 - 14:49

Un santo in più o in meno non mi cambia l

giovanni PERINCIOLO

Dom, 19/10/2014 - 14:52

Un santo in più o in meno non mi cambia la vita ma resto stupito da tanti esegeti esperti di santificazioni che discettano di una materia tanto oscura e per lo più poco nota! Possiamo tutti avere una opinione più o meno favorevole dell'uomo sulla base di quello che conosciamo ma riguardo alla santità io non mi sento competente!

andrea24

Dom, 19/10/2014 - 14:56

Montini fu una spia americana e un servo degli ebrei.

moshe

Dom, 19/10/2014 - 14:57

Ordine-Disciplina, e chi ti assicura che le tue preghiere invece salgano al cielo? Hai una ricevuta di ritorno?

COSIMODEBARI

Dom, 19/10/2014 - 15:05

Ordine-Disciplina, ma ti sei laureato all'università dell'orecchino?

gigetto50

Dom, 19/10/2014 - 15:56

....anche qui la casta...si autocelebra....si autobeatifica...si autosantifica.... Comiciano a far veramente ridere...a coprirsi di ridicolo.....con tutto il ripsetto per i singoli personaggi....

Totonno58

Dom, 19/10/2014 - 16:30

Che piaccia o no che da oggi sia Beato, è stato comunque un Grande Papa

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 19/10/2014 - 16:55

@Totonno58 (16:30) Ci spieghi anche perché?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 19/10/2014 - 17:18

Stock47 vuoi insinuare che i Papi non sono tali per opera e virtù dello Spirito Santo!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 19/10/2014 - 17:34

ROSELLA MENEGHINI: Allah, il Compassionevole e il Misericordioso, non è d'accordo. La loro bassezza idolatra grida orrore dal basso degli inferi!

giottin

Dom, 19/10/2014 - 18:24

L'unica cosa che si deve dire è che si fa troppo in fretta a santificare, sono ben altri i santi e che non hanno mai fatto il papa!!!!!!!

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 19/10/2014 - 18:30

Beato lui....

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 19/10/2014 - 18:45

Anch'io, anch'io. Perché a me no?

Totonno58

Dom, 19/10/2014 - 18:54

tempus_fugit_888...certo, perchè è riuscito a tenere insieme la Chiesa in un momento storico difficilissimo, con le armi semplici della fedeltà (al Concilio ad es.) e del dialogo (vedi lo storico incontro con il Patriarca Athenagoras, dopo mille anni di divisioni con gli ortodossi)..era riservato, meditativo, magari è stato un po'"oscurato"dal fatto di essersi trovato storicamente tra due figure di eccezionale impatto mediatico come Roncalli e Wojtyla, ma è stato ugualmente fondamentale per aver contribuito ad aprire la Chiesa al mondo, in una momento di grandi cambiamenti...il Concilio Vaticano II, anche se ideato da Giovanni XXIII, è stato condotto e compiuto da Lui!

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Dom, 19/10/2014 - 19:02

@Omar El Mukhtar@ Il suo commento si contraddice in fatto di idolatria. La vostra religione che volete far passare per pacifista, é invece un grido di battaglia contro gli infedeli, per il quale siete capaci di barbarie estreme e che vi incita a qualsiasi menzogna pur di convertire o uccidere chi ha l’ardire di dire no alla conversione. Cosa che i vostri estremisti praticano con grande solerzia. Quei quattro libri che sono i pilastri che sostengono la Chiesa, contengono solo parole d’amore verso Dio e verso il prossimo. Ci mostrano un Dio che non pretende sottomissione, ma chiede amore per l’uomo e rispetto per le regole. Un amore reciproco fra Creatore e creature. Infatti noi non siamo muslin (sottomesso), parola nella quale vi riconoscete nella vostra religione ma, per merito di Gesù Cristo, siamo figli di Dio. Un Dio non vendicativo ma, come un buon Padre, sempre pronto a perdonare fino al nostro ultimo micro-secondo di respiro. Basta solo chiederlo con pentimento sincero.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 19/10/2014 - 19:20

@Totonno58 (18:54) Per favore spiegami anche in quale vantaggio concreto si sarebbe tradotto il "tenere insieme la chiesa in un momento storico difficilissimo ecc". E poi, gentilmente, spiega anche perché il momento era così difficile e cosa sarebbe successo se non fosse riuscito a tenerla insieme. Però, per favore sii concreto.

46gianni

Dom, 19/10/2014 - 19:56

un santo o beato non lo si nega mai

Totonno58

Dom, 19/10/2014 - 19:56

tempus_fugit_888..era il tempo della furia ideologica, dei due blocchi contrapposti, della cosiddetta "modernità"...lui ha mirabilmente guidato la Chiesa in quell'epoca,senza paura di cercare umilmente di capire come il mondo stava cambiando (nel 65 ancora si diceva la messa in latino con il sacerdote che dava le spalle ai fedeli)...se non ci fosse stato lui, la Chiesa si sarebbe ripiegata su di sè, scavando un solco non solo con i cattolici ma con il resto del mondo...certo, si incartava ogni tanto sugli anticoncezionali ma nessuno è perfetto, nemmeno il Papa!!(chiedi ad Euterpe qual è il mio unico,vero dogma)

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 19/10/2014 - 21:04

Omar El Mukhtar, non rispondo a islamici perchè non hanno il culto della logica e della verità, che usano solo strumentalmente come più gli conviene, dato che Allah può cambiare le regole a suo piacimento. Quindi rivolgiti a chi ti si fila, per me non esisti, se non quando potremo cacciare a calci tutti gli islamici dall'Italia, italiani convertiti o meno che siano.

gio 42

Dom, 19/10/2014 - 21:41

Buonasera, buffi questi atei, quando un Papa o un Vescovo aprono a qualche loro desiderio peccaminoso, sono tutti pronti ad incensarlo, a parlare da teologi, da profondi conoscitori della Religione Cristiana, con disquisizioni che mettono in discussione i grandi Padri, Dottori e Santi della Chiesa. Quando fanno, come oggi qualcosa che a loro non piace, allora giù sproloqui e offese, sentenze e condanne prese per i fondelli e giri di parole con allusioni ironiche. Quando invece dovrebbero sapere che chi ha fede e crede nella Chiesa di Cristo, non sbeffeggia, non deride e non offende mai i suoi Ministri, ma ne segue le decisioni sapendo che quella è opera dello Spirito Santo. Saluti

luigi.muzzi

Dom, 19/10/2014 - 21:43

Veramente Yahwè, colui che dovrebbe essre "padre" di Gesù, era tuttaltro che miserdicordioso, ma temuto e vendicativo.

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Dom, 19/10/2014 - 22:14

Un altro nella lista. Sembra che degli ultimi pontefici non ce ne sia stato uno che non fosse uno stinco di santo! Ma va bene così: oggi c'è bisogno di santi. Spariti gli eroi, meno male che ci sono i papi santi. Immagino che coloro dei Sacri Palazzi abbiano accuratamente e in modo capillare studiato la vita di Montini, soprattutto il periodo milanese. Soprattutto gli anni della Guerra. Certo, Montini fu un gigante al confronto dell'attuale Papa. Diceva Junger che, in tempi di tramonto, anche i piccoli uomini hanno ombre lunghe. In tempi di tramonto come questi non ci sono più eroi, ma si fabbricano papi santi. Beati coloro che hanno avuto e coloro che avranno eroi e santi, eroi santi e papi eroi santi!

Ritratto di max2006

max2006

Lun, 20/10/2014 - 02:15

Omar El Mukhtar, Se io dovessi parlare male di Allah e di Maometto il suo Profeta tu e i tuoi compari verreste a cercarmi per tagliare la mia gola. Il problema è che non sono io che scrivo cretinate sul tuo Dio ma tu che le scrivi sui Servi del mio. Se davvero hai bisogno di concionare fallo sull' Isis e non sui Beati e i Santi della mia Chiesa e ringrazia che al posto di papa Francesco non c'è Urbano II quello che chiamò a raccolta il popolo cristiano per liberare il Santo Sepolcro.

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 20/10/2014 - 07:57

E' colpa dell'inflazione. E' un momento in cui c'è troppo di tutto. Purtroppo mancano solo le cose belle. La coerenza, per esempio, è merce rara. Manca in politica e manca, come in questo caso, alla Chiesa. Che senso ha beatificare Paolo VI? O meglio, che senso ha dopo aver beatificato e santificato, meritatamente, Giovanni Paolo II? Il senso, evidentemente, è di "abbassare l'asticella": "Todos caballeros". Mi aspetto a breve una beatificazione anche per Benedetto XVI, che ha avuto il coraggio della viltà.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Lun, 20/10/2014 - 08:53

@Totonno58 (19:56) La tua spiegazione è piena di luoghi comuni e ancora non capisco quale vantaggio abbia tratto la società da cotanta lungimiranza. Comunque mi complimento conte per questa spiegazione con cui hai dimostrato come il NULLA possa essere trasformato in QUALCOSA.

Totonno58

Lun, 20/10/2014 - 09:12

tempus_fugit_888...complimenti a te per i tuoi sofismi...non fai prima a dire tu che Paolo VI non ti piace e perchè?!?