Papa Francesco telefona a una donna stuprata

"Quando ho sentito la voce del Papa al telefono mi è sembrato di essere stata toccata dalla mano di Dio", ha detto Alejandra Pereyra di 44 anni, vittima di uno stupro da parte di un poliziotto

Quando ho sentito la voce del Papa al telefono mi è sembrato di "essere stata toccata dalla mano di Dio": così una donna argentina, Alejandra Pereyra di 44 anni, vittima di uno stupro da parte di un poliziotto, ha definito la conversazione di quasi 30 minuti avuta domenica con Papa Francesco. Nella telefonata il Pontefice le ha detto: "Lei non è sola".

Alejandra, dieci giorni fa, aveva scritto una mail al Santo Padre chiedendo aiuto e denunciando di essere stata due volte vittima di un’ingiustizia: oggetto di uno stupro da parte di un agente di polizia e, dopo la denuncia, oggetto continuo di minacce, pressioni e perquisizioni da parte degli inquirenti. "Ieri (ndr, domenica) alle 15.50 circa (10.50 in Roma) è squillato il mio cellulare e quando ho chiesto chi era mi sono sentita rispondere: Il Papa. Sono rimasta pietrificata. Si trattò di una conversazione di fede e di fiducia. Il Papa ascoltò con molta attenzione il mio racconto. Ora farò di tutto per andare in Vaticano. Lui mi ha detto che mi avrebbe ricevuto", ha raccontato la signora Pereyra, aggiungendo che "il Papa mi ha raccontato che riceve migliaia di lettere ogni giorno, ma che ciò che io gli avevo scritto lo aveva emozionato e gli aveva colpito il cuore".

Commenti
Ritratto di lucabilly

lucabilly

Mar, 27/08/2013 - 12:10

Questo Papa e` un mito! Credevo che con Wojtila si fosse toccato l'apice, ma Bergoglio in poche settimane ha rivoltato il Vaticano come un calzino, ci ha fatto piangere e ridere, ci ha insegnato valori dimenticati. Che Iddio l'abbia in Gloria perche' se Bergoglio sta bene, staremo meglio tutti. La sua opera riformatrice lascera` il segno nei millenni a venire.

Ritratto di marystip

marystip

Mar, 27/08/2013 - 12:26

Ma chi è telefono amico? Ovviamente telefono bianco. Povera chiesa.

Nadia Vouch

Mar, 27/08/2013 - 13:00

Sta dimostrando che fare il Papa Gli sta stretto. Non discuto le Sue doti umane, la Sua grandiosità, ma non è adatto a ricoprire un ruolo che per sua natura richiede anche un distacco. Il Papa non rappresenta una parte politica, come può essere quella di un leader. Egli rappresenta tutti i fedeli, Ovunque nel Mondo. Quindi, non può andare avanti con queste telefonate e questi gesti populisti. A Suo modo, Egli e un regnante di uno Stato. Di uno Stato differente da altri. Non sempre il distacco significa indifferenza. Non sempre.

chiara 2

Mar, 27/08/2013 - 13:25

Quando Francesco chiamerà anche una vittima di stupro da parte di uno straniero, allora gli crederò. Fino ad allora, non mi piace

Ritratto di PaoloDeG

PaoloDeG

Mar, 27/08/2013 - 14:30

Stupri sono all’ordine del giorno dappertutto e non solo in Argentina! Anche in tutta l’Europa esistono delle reti di stupratori di donne, ragazze e bambini! Le vittime vengono drogate, costrette alla prostituzione e vendute anche ad altre mafie del sesso in altri paesi! Questo é terrorismo e schiavismo, che bisognerebbe combattere con le truppe antiterrorismo delle forze armate! Ma la corruzione si nasconde dappertutto e facilita il radicamento del male anche in Italia!

Accademico

Mar, 27/08/2013 - 15:13

Non mi meraviglia per niente quel che leggo su di Lui. E' Gesù Cristo in persona travestito da Bergoglio.

Prameri

Mar, 27/08/2013 - 15:22

Quel che non si può fare per milioni di persone si può fare per una soltanto. Non è un miracolo fare una semplice libera telefonata. Non è contro la legge, contro i comandamenti e neppure contro l'opportunità, il telefonare a una donna vittima di due ingiustizie. E' un atto d'amore cristiano. Cristo ha fatto qualcosa di molto meno opportuno fermandosi a parlare un esattore di tasse e una prostituta. Anzi ne ha combinate di ben più gravi, secondo le accuse di quelli che l'anno mandato alla tortura mortale. Gli è che ha la manìa di risorgere e qualche volta col nome di Francesco.

Libertà75

Mar, 27/08/2013 - 15:49

@Nadia Vouch, non sempre il distacco vuol dire governo efficiente, esistono i casi particolari e i distinguo. In Italia, la Grazia la concede il P.d.R ad personam, quindi nel regnare uno Stato si ascoltano anche le voci singole degli ultimi.

External

Mar, 27/08/2013 - 15:49

marystip e chiara2: tornate a commentare su facebook, quì l'argomento non è adatto a voi.

moshe

Mar, 27/08/2013 - 15:52

PAROLE, PAROLE, PAROLE ..... chi non sarebbe in grado di dirle? Faccia qualcosa di straordinario, lui e la chiesa ospitino e mantengano (sanità compresa), un po' di rifugiati! è difficile, vero?

chiara 2

Mar, 27/08/2013 - 16:21

external...cosi sentenziano gli ignoranti come te

Mr Blonde

Mar, 27/08/2013 - 17:04

Chiara 2 chi ti ha insegnato catechismo? borghezio? Che dio ti aiuti, ne hai bisogno

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 27/08/2013 - 17:19

bravo PAPA una luce in questo mondo di tenebre

Ritratto di cape code

cape code

Mar, 27/08/2013 - 17:40

@Chiara2 Non credo proprio che non chiamarebbe la vittima di uno stupro di un immigrato se gli scrivesse. Questo Papa ha dimostrato di essere "democratico", non mi sembra proprio che faccia favoritismi. L'ha dimostrato rivoltando il Vaticano.

Libertà75

Mar, 27/08/2013 - 17:56

@moshe, guardi che fanno quello che dice al di fuori del Vaticano, se intende all'interno del piccolo Stato vada lei a progettare un nuovo piano regolatore, visti gli ampi spazi ove edificare.

Nadia Vouch

Mar, 27/08/2013 - 18:12

@Libertà75. Lei ha ragione, ma per esempio la grazia, riguarda sempre un caso particolare. Lo stupro, è vigliaccheria diffusa da sempre, e non costituisce una eccezione.

francoborri

Mar, 27/08/2013 - 18:36

...ma piantatela di incensare supinamente questo Bergoglio che con mezzucci banali fa parlare voi giornalisti come si fa con i pappagalli a mezzo di una nocciolina. Che facesse il papa, che facesse almeno il cristiano!

moshe

Mar, 27/08/2013 - 19:56

Libertà75, sì, lo fanno AL DI FUORI DEL VATICANO, in casa nostra! con i costi della sanità e tutti gli altri oneri a nostro carico!

chiara 2

Mar, 27/08/2013 - 20:15

Cape Code..ognuno è libero di pensare e DIRE ciò che meglio crede (senza arrecare danno ovviamente), io rimango della mia idea. Ad altri cretini neanche rispondo

CALISESI MAURO

Mar, 27/08/2013 - 20:25

Fai il PAPA, non il parroco, fra un po' un milione di cristiani in Siria rischieranno la vita e l'esilio!!!! Stiam,o andando verso la catastrofe cominci a prendere posizione su cose importanti!!!

chiara 2

Mar, 27/08/2013 - 21:04

FrancoBorri..Hai espresso esattamente quanto penso anche io. Mai sopportato i falsi, questo Papa non mi ha ancora dimostrato di non esserlo. Usa i mezzi di telecomunicazione per fare passare un messaggio di apparente fratellanza ma poi, come quasi tutti i predecessori (io ammiravo molto Ratzinger), lascia al popolo che lui stesso moralizza tutte le conseguenze delle sue esternazioni "fraterne e buone". Non mi piace chi gioca con la pelle altrui.

Ritratto di rabillo

rabillo

Mar, 27/08/2013 - 21:47

Anche fare il Papa è diventato un lavoro precario L ultimo licenziato (sembra dal Principale per sua stessa ammissione) senza preavviso e l attuale Papa ridotto al Call Center.

Un Patriota

Mar, 27/08/2013 - 22:41

Io non so, sono cattolico praticante, Ppa Ratzinger mi piaceva e non sono d'accordo sul fatto che abbia lasciato nonostante l'eta' e la malattia (dalla croce non si scende...) e sono aperto ad accettare critiche a riguardo di cio'. Devo ammettere Papa Francesco fa bene a consolare una donna stuprata (atto a dir poco criminale...) ma non lo conosco, e lo seguo poco (vivo all'estero) pero' mi da tanto di un papa "fatto per accontentare il popolo". Mi sbagliero' boh chissa'...