Papa Francesco:"Troppi suicidi tra i giovani, manca la passione"

Papa Francesco lancia il monito contro i giovani suicidi e la colpa, secondo il pontefice, è da attribuire ad una mancanza di passione che per qualche motivo non si è insinuata

L'allarme arriva direttamente da Papa Francesco il quale questa volta parla dei giovani suicidi, un problema che scaturisce nel momento in cui in una vita manca la passione necessaria a viverla

Le parole del Pontefice questa volta sono spese per trattare l'argomento dei suicidi giovanili durante un'udienza in cui ha ricevuto una delegazione di motociclisti che prenderanno parte al prossimo Gran Premio Octo di San Marino e della Riviera di Rimini:"Quando leggo le notizie sui suicidi dei giovani, e sono tanti, ma cosa è successo lì? Almeno posso dire che in quella vita mancava 'passione', qualcuno non ha saputo seminare le passioni per vivere". Il consiglio è quello di "contagiare con la passione le menti dei giovani", nonostante le difficoltà che si troveranno ad affrontare durante la vita.

"Vivere con passione, e non come chi porta la vita come un peso. La passione è andare avanti", continua il Papa e il suo pensiero sulla conclusione del discorso vola sulla parola "Campione". Spiega cosa sia, per lui, un campione. Sostiene che il "campione" è sicuramente chi riesce a collezionare medagli, premi e vittorie ma campione è anche colui che riesce a vivere la propria vita con passione e con pienezza.

Il Papa sembra aver per un attimo dimenticato il dossier scandalo di Viganò dopo avergli replicato qualche giorno fa, seppur non nominandolo direttamente, e dicendo:"Solo preghiera di fronte a chi crea scandalo".