Parcheggiatore abusivo minaccia passanti e aggredisce carabinieri

Il parcheggiatore abusivo fingeva di chiedere l'elemosina e minacciava i clienti

Un parcheggiatore abusivo che invece di chiedere soldi li pretendeva. Con delle vere e proprie minacce. I cittaini di San Martino in Rio - piccolo comune in provincia di Reggio Emilia, lamentevano da qualche giorno gli episodi, e così i carabinieri hanno deciso di effettuare un controllo e sono riusciti a individuarlo. Il giovane - un nigeriano di 28 anni - era intento a mendicare nel parcheggio.

Gli agenti gli hanno chiesto i documenti e hanno subito notato che il suo permesso di soggiorno era scaduto. Così hanno invitato l'uomo a seguirli in caserma.
Ma a quel punto il nigeriano - andato in escandescenza - ha iniziato ad urlare e poi ha aggredito i militari, due dei quali hanno riportato alcune contusioni e sono poi stati portati in ospedale.

In seguito a l'episodio, che si è risolto con non poca fatica da parte dei carabinieri, l'uomo è stato arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.
Come riporta la Gazzetta di Reggio, il 28enne era arrivato in Italia come profugo ma con permesso di soggiorno scaduto.

Commenti

dagoleo

Mer, 04/10/2017 - 15:15

L'ennesima risorsa della presidenta. Violento, aggressivo, minaccioso; insomma una brava persona degna di rispetto e meritevole di essere mantenuto in Italia ed integrato.

killkoms

Mer, 04/10/2017 - 15:22

votate sempre i comunisti,companeros emiliani!

justic2015

Gio, 05/10/2017 - 02:23

Bisogna adeguarsi a tutti i tipi di culture che Italia attualmente invasa .