Parigi, trovato cellulare kamikaze: "Ok siamo pronti"

La polizia ha diffuso la foto di uno dei tre kamikaze dello Stade de France, addosso al quale fu trovato un passaporto siriano

È ora ufficiale che i terroristi di Parigi erano almeno nove, e non otto come si credeva fino a oggi. Fonti di polizia hanno comunicato che un video conferma l’esistenza di un nono terrorista. In precedenza i media francesi avevano rivelato che c’è un altro uomo in fuga, oltre al super-ricercato Salah Abdeslam. Intanto nel corso delle indagini sulle stragi di Parigi, è stato trovato un telefono cellulare che si pensa sia stato usato da uno degli attentatori. Lo riferisce la Cnn, citando fonti investigative e aggiungendo che nel telefono è stato trovato un messaggio: "Ok, siamo pronti". La polizia francese inoltre ha diffuso la foto di uno dei tre kamikaze dello Stade de France, addosso al quale fu trovato un passaporto siriano.

L’intento è quello di raccogliere più informazioni possibili sull’individuo. Infine, sempre sul fronte delle indagini, il comune belga di Molenbeek è militarizzato. Diverse strade sono state bloccate dalle forze di polizia del Belgio, che hanno requisito una telecamera ad un cameraman della tv France2. Lo riferisce l'inviato di iTélé. "Ci ripetono che quest'operazione non ha niente a che fare con gli attentati di Parigi - ha spiegato il giornalista di iTélé - ma è difficile crederlo, visto il dispiegamento di forze". A Molenbeek vivevano Salah e Brahim Abdeslam, il primo fuggitivo e il secondo fattosi esplodere venerdì sera.