Parma, ha rubato 432mila euro, il Comune le dà una casa popolare

La donna, ex dipendente del teatro Regio di Parma, ha espiato la pena ma non ha mai risarcito il danno

Era stata condannata perché si intascava i soldi del teatro, ora ottiene dal Comune di Parma una casa popolare. Maddalena Paolillo, ex dipendente del teatro Regio di Parma, ha espiato la pena ma non ha mai risarcito il danno.

Come riporta La Stampa, Maddalena Paolillo, 61 anni, era addetta alla corrispondenza del teatro. Dal 2007 al 2012, correggendo a penna la cifra sui moduli la donna si è intascata 432.429 euro. L'ex dipendente è stata arrestata e ha trascorso sette mesi di domiciliari, condannata in primo grado con rito abbreviato a due anni e sei mesi più la restituzione del bottino e in appello con riduzione della pena a un anno e sei mesi con la condizionale.

Oggi la donna ha ottenuto un alloggio popolare. Il Comune ha fatto notare che fra i requisiti per l’assegnazione dell’alloggio non c’è la fedina penale pulita. "Era senza lavoro, sotto sfratto per morosità, oltre ad avere problemi di salute. Ci rendiamo conto che il caso - hanno affermato dal Municipio - possa suscitare molte perplessità e polemiche, ma un conto è la vicenda penale, altra cosa le condizioni della donna accertate dai servizi sociali".

Le polemiche

L'episodio ha creato numerose polemiche. La Lega ne ha approfittato per attaccare il sindaco grillino: "Questa vicenda è il chiaro indice che in Comune c’è una mancanza di regia politica nei controlli". Il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, ha replicato su Facebook che "piaccia oppure no non c’è nulla di irregolare".

Commenti

DRAGONI

Gio, 12/10/2017 - 16:08

INFATTI è UN ESEMPIO EDUCATIVO DA FARE CONOSCERE AGLI ITALIANI A COMINCIARE DA QUELLI CHR FREQUENTANO LA SCUOLA ELEMENTARE!!

Ritratto di orione1950

orione1950

Gio, 12/10/2017 - 16:55

Ma tra i requisiti per avere una casa popolare non c'é pure l'indigenza? Non mi pare che il maltolto sia stato restituito, quindi, il requisito d'indigenza non é stato preso in considerazione.

GiovannixGiornale

Gio, 12/10/2017 - 17:25

Ormai non si vergognano nemmeno più delle bestialità che fanno. Non hanno più nemmeno il senso della realtà.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 12/10/2017 - 17:47

Finchè in Italia si continuano a premiare i delinquernti e a tartassare chi lavora e mantiene tutti, non possiamo fare una bella fine.

roberto.morici

Gio, 12/10/2017 - 19:15

Ci sono molti altri italiani senza casa, ma sono svantaggiati: non hanno rubato.

routier

Gio, 12/10/2017 - 20:26

"Non ha mai risarcito il danno" Il concetto giuridico unanimemente riconosciuto del: VULNERATUS ANTE OMNIA REFICIENDUS (il danneggiato, prima di tutto, deve essere risarcito) dove è andato a finire? Bravo Pizzarotti, un sindaco esemplare!

FRATERRA

Ven, 13/10/2017 - 07:36

....effettivamente come scrive orione1950 i 423 mila euro che fine hanno fatto??...non si può dire che sia indigente, se non li ha restituito dove sono ,cosa ha comprato??????.....

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 13/10/2017 - 08:46

la p.a. funziona come l'UE;fanno l'esatto contrario di ogni cosa.d'altronte,non sarebbero arrivato ai vertici della politica,s e ragionassero come i normali