Parma, ivoriano pesta brutalmente e stupra italiana 32enne, arrestato

L’africano si è proposto di dare un passaggio alla donna, che chiedeva di essere accompagnata in stazione. Durante il tragitto, con la scusa di acquistare della cocaina, scatta la trappola: trascinata in una zona verde l’avrebbe minacciata e pestata prima di violentarla barbaramente

Ancora un episodio di stupro, ancora una brutale aggressione nei confronti di una donna da parte di un extracomunitario, stavolta avvenuta in una zona periferica di Parma.

La vittima è una tossicodipendente di 32 anni, che risiede da tempo nella città emiliana ma è originaria di Fidenza.

Il fatto è avvenuto la scorsa notte, quando la 32enne si è messa alla ricerca di qualcuno che fosse disposto ad accompagnarla fino alla stazione ferroviaria. Alla sua richiesta d’aiuto avrebbe risposto un cittadino straniero, un ivoriano di 26 anni, che si è offerto di darle un passaggio a bordo della propria autovettura.

Durante il breve tragitto, l’africano sarebbe riuscito a convincere la donna a fermarsi per comprare una dose di cocaina da dividere fra loro, facendo in tal modo scattare la trappola.

Una volta acquistata la droga, infatti, lo straniero avrebbe afferrato la 32enne trascinandola in via Trieste, in una zona verde in quel momento completamente deserta.

Lì, stando al racconto fornito dalla vittima alle forze dell’ordine, sarebbe avvenuta la brutale violenza. Dopo averla minacciata di morte e barbaramente pestata per “piegarla” alle sue volontà, l’africano avrebbe abusato di lei stuprandola. Per fortuna della 32enne, due ragazzi che passavano da quelle parti hanno udito le sue grida ed immediatamente allertato telefonicamente i carabinieri.

Al momento dell’arrivo dei militari l’ivoriano aveva già fatto perdere le proprie tracce, ma in breve è stato intercettato, identificato e tratto in arresto. Per la donna si è invece reso necessario il trasporto al pronto soccorso, dove ha ricevuto una prognosi di dieci giorni.

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 16/09/2018 - 20:25

Prassi giornaliera, che i soliti falso buonisti hanno concesso alla plebe. loro invece sono ben protetti.

Mauritzss

Dom, 16/09/2018 - 20:26

Bachelet . . . dove sei ?????

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Dom, 16/09/2018 - 20:47

Parma: isola felice (secondo Pizzarotti).

Aegnor

Dom, 16/09/2018 - 22:01

Femmi-nazi-papessa,bacheletta?????

tonixx

Dom, 16/09/2018 - 22:05

Povera italia come e' stata ridotta. E poi certa gente disprezzava i meridionali.Li dovrete rimpiangere.

Ritratto di Leo Vadala

Leo Vadala

Dom, 16/09/2018 - 22:11

E naturalmente niente nomi e cognomi. Sento puzza di bufala.

Reip

Dom, 16/09/2018 - 22:58

A tutte le donne italiane: non vi proteggera’ nessuno. Di fatto non vi proteggono gli uomini italiani, talmente vigliacchi da non protestare neanche nelle piazze, ma prontissimi a urlare negli stadi! No vi proteggera’ la polizia o i carabinieri con le mani legate, e non vi proteggeranno le toghe rosse, corrotte lassiste e menefrighiste nei confronti dei finti profughi clandestini stupratori e tagliagole! Se ci tenete alla vostra vita, armatevi, non avete scelta. In Italia delle donne non importa niente a nessuno! Siete sole e indifese e per voi sara’ sempre peggio! Sarete voi donne a subire passive le conseguenze tragiche di questa invasione voluta dalla sinistra italiana ed europea.

WSINGSING

Lun, 17/09/2018 - 00:56

Purtroppo continuiamo a leggere questi articoli quasi ogni giorno. Poi dicono che è Salvini che alimenta l'odio razziale.....

seccatissimo

Lun, 17/09/2018 - 01:34

I/le drogati/e che subiscono violenza, così come i/le fumatori/trici che si beccano il cancro ai polmoni, non provocano in me alcun sentimento di compassione ! In altre parole, sono del parere che se la sono cercata ossia: "chi è causa del suo mal pianga se stesso" !

justic2015

Lun, 17/09/2018 - 01:47

Bachelet attualmente sta assieme alla boldrina per discutere il programma da portare avanti con l'aiuto della Kyenge, chi se ne frega della 32enne e una razzista fascista ecco perché accadono alcuni stupri .

Ritratto di roberto_g

roberto_g

Lun, 17/09/2018 - 02:40

Tizia coinvolta con neri spacciatori, cocaina e stazione di notte. Non mi fa pena. Si merita quello che le è capitato, che spero almeno serva a far cambiare idee alle altre come lei.

maurizio50

Lun, 17/09/2018 - 08:09

Va bè. Tuttavia una donna italiana accetta tranquilla in piena notte un passaggio da un manzo africano? E il buon senso dove sta??????????

Gianx

Lun, 17/09/2018 - 08:22

Ma questa si fa dare un passaggio in macchina da una risorsa comunista..? Poi si fermano assieme a comprare cocaina..? Cara ragazza: fattacci tuoi! Il cervello te lo hanno dato per ragionare, non per votare pd..

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Lun, 17/09/2018 - 08:25

quando non sentiremo piu' di queste notizia? e dire che qualche benpensante di sx,aveva proposto di non menzionare la nazionalita' per chi commette violenze!! che ideona!!

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 17/09/2018 - 15:23

WSINGSING 00:56 scrive : "Purtroppo continuiamo a leggere questi articoli quasi ogni giorno" - - - Veramente mi sembra che continuiamo a leggere questi articoli OGNI santissimo o maledettissimo giorno. – Mi piacerebbe conoscere nome/cognome del citato ivoriano, così, tanto per vedere se potrebbe essere proprio ivoriano. Ma checcacchio ci fa uno spacciatore ivoriano in Italia ? Segnalarlo alla loro ambasciata; non mi stupirebbe che, se confermato ivoriano, sia un ricercato dalla loro giustizia.

Ritratto di roberto_g

roberto_g

Lun, 17/09/2018 - 17:25

@maurizio50: Secondo te, quanto buonsenso può avere una che di notte va in cerca di spacciatori neri, e poi si lamenta se quelli si prendono il pagamento in natura?