"La verità su Fortunata porta grande sollievo"

La svolta nelle indagini sulla piccola Fortunata Loffredo porta grande sollievo nella comunità di Prato Verde

L'arresto del presunto omicida della piccola Fortuna Loffredo "è una notizia che abbiamo accolto con grande sollievo". Così parla Don Maurizio Patriciello, parroco della chiesa di San Paolo Apostolo nel Parco Verde di Caivano, Napoli, commentando l'ultima svolta nelle indagini. "Tutto questo ha pesato terribilmente" afferma Don Patricello, "in un quartiere già difficile come il nostro. E' stato come trovarsi in un campo minato, dove non si sa dove sono sepolte le mine antiuomo. Per tutta la comunità sono stati due anni di angoscia", continua con enfasi, "abbiamo sospettato di tutti, ci siamo guardati in cagnesco, nessuno sapeva chi fosse il vicino di casa."

Con in mente la storia della piccola Fortunata, uccisa per non aver accettato l'ennesima violenza sessuale, il sacerdote fa immediatamente volare i pensieri a tutti i bambini coinvolti nella vicenda, soprattutto quelli in casa famiglia. "Giustizia in questi casi non sarà mai fatta, ma è una bella notizia sapere che la verità venga a galla" afferma Padre Patricello. "Sono convinto che qualcuno sapesse tutto, ma non la stragrande maggioranza. Ora gli inquirenti andranno alla ricerca dei presunti complici. Ho ripetuto mille volte, dall'altare e in privato: chi sa, parli. Mi auguro che la verità possa finalmente segnare un momento di rinascita per la gente del parco Verde, realtà colpita da estrema povertà ma dove vivono persone perbene, ingiustamente sottoposte a sospetti generalizzati."